Rendering

Alfa Romeo B SUV: se fosse così? Il rendering di Showcar (Video)

Oramai l’accordo tra PSA e FCA è cosa assodata, ed in quest’ottica si iniziano ad ipotizzare quali saranno le strategie industriali del neonato gruppo italo-francese, sia in tema di prodotto che di posizionamento nei vari mercati globali.

Nei giorni scorsi abbiamo voluto ipotizzare la rinascita di Lancia con una interessante crossover su base DS3 Crossback, che ha riscosso un forte interesse tra i nostri lettori | Lancia B-SUV: il rendering di Showcar | ma se da una parte la sopravvivenza del brand storico italiano è ancora da definire, un modello gia più volte annunciato è il primo crossover compatto di Alfa Romeo, che dovrebbe arrivare non prima del 2021/22, subito dopo il lancio dell’attesissima Tonale e le rinnovate Stelvio e Giulia | Rendering Alfa Romeo Stelvio restyling 2021: full LED e nuovo design.

Questo modello che abbiamo voluto ricostruire nel nostro rendering, potrebbe beneficiare della piattaforma CMP di PSA, ma con una serie di caratterizzazioni sportive tipiche del biscione. In poche parole sarebbe un modello che si distinguerebbe dalle eventuali cugine marchiate Citroen, Peugeot, Opel e DS, con un design ispirato alla Tonale, ma con elementi inediti di stile unici e del tutto personali, infatti la B-SUV non rappresenterebbe una versione compatta delle sorelle maggiori, ma un modello ricco di personalità ed indirizzato ad un target ben definito, che va dai giovani, orfani della Mito, a chi non vuole rinunciare ad una vera Alfa Romeo anche in città.

A questo contribuirebbero propulsori votati alle prestazioni ed una dinamica di guida coinvolgente, con sospensioni riviste rispetto ai modelli francesi. Chiaramente, la sinergia con PSA introdurrebbe nuovi sistemi di connettività e potrebbe aprire le porta anche un modello elettrificato (confermato nel piano industriale Alfa Romeo 2019-2022), che non farebbe rimpiangere i motori termici, grazie all’erogazione della coppia tipica dei propulsori elettrici. Le dimensioni, con una lunghezza di poco superiore ai 4 metri, sarebbero pressochè analoghe alle cugine francesi, con l’unica differenza dell’assetto, che potrebbe essere più basso di 2/3 cm.

Se dovesse nascere la nuova Lancia Crossover compatta, con l’Alfa B-Suv, potrebbe tornare anche l’entusiasmate derby che negli anni scorsi aveva animato il mercato dell’auto italiano ed europeo, dove da una parte si puntava all’esclusività e dall’altra al dinamismo.