News

Alfa Romeo 2019-2022: addio alle sportive. Spunta un B-SUV (anche elettrico)

Meno ambizione, più concretezza: il piano industriale Alfa Romeo 2018-2022 presentato a giugno 2018 da Sergio Marchionne viene pesantemente ridimensionato da FCA nel giorno in cui è stata annunciato il tentativo di fusione con Groupe PSA

Meno sportive, ma resta il focus su SUV, elettrificazione e prestazioni. Questo, tuttavia, costerà caro agli appassionati del Biscione, che dovranno dire addio (per il momento) all’erede della 8C, la supercar a 8 cilindri con motore centrale/posteriore biturbo e oltre 700 CV, telaio monoscocca in fibra di carbonio, trazione integrale grazie ad un motore elettrico per le ruote anteriori e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi.

Addio anche alla GTV, versione coupé di Giulia, attesa nel 2021 con motori mild-hybrid E-Booster nonché Quadrifoglio con oltre 600 CV. Tornando coi piedi per terra, dovremo accantonare l’idea di un’erede per Alfa Romeo Giulietta: nonostante l’enorme riscontro del pubblico della rete (lo abbiamo verificato nel successo dei nostri rendering esclusivi).

PIANO INDUSTRIALE ALFA ROMEO 2018-2022 

PIANO INDUSTRIALE ALFA ROMEO 2019-2022

 

Rispetto al piano originario, nel nuovo piano industriale – il cui focus sono ora la razionalizzazione dell’offerta e il posizionamento premium del brand – sparisce anche il SUV di segmento E. Al suo posto, oltre alla versione di serie del SUV di segmento C Alfa Romeo Tonale (già confermato nelle scorse settimane con produzione a Pomigliano anche in versione ibrida plug-in), troveremo un secondo veicolo a ruote alte, questa volta da inserire nel remunerativo (ma affollatissimo) segmento B-SUV. 

Il SUV compatto di Alfa Romeo è atteso nel 2022 (un anno dopo Tonale) e molto probabilmente verrà costruito sfruttando le sinergie con PSA: logico aspettarsi, dunque, l’utilizzo della nuovissima piattaforma modulare CMP, un’architettura che già ha dato i natali a DS 3 Crossback, Peugeot 208, Peugeot 2008 e Opel Corsa e che è già predisposta per l’elettrificazione. Il B-SUV Alfa Romeo, come mostrato sulla slide, sarà infatti disponibile anche in versione 100% elettrica, esattamente come le “cugine” francesi e tedesche.