Anteprime

Audi A3 2020: immagini e caratteristiche della quarta generazione (Video)

In occasione del Salone di Ginevra 2020, cancellato a causa del coronavirus, Audi ha tolto i veli alla quarta generazione di A3. La berlina compatta di segmento C, nata nel 1996, si rinnova con un design più affilato ed evoluto rispetto al modello precedente, ma soprattutto diventa più tecnologica ed efficiente grazie ad una massiccia elettrificazione della gamma.

DESIGN NUOVA AUDI A3 2020

Le proporzioni di Audi A3 2020 rispetto al modello precedente non cambiano, ma la resa estetica è decisamente più sportiveggiante grazie a superfici carrozzeria più spigolose e definite, nonché gruppi ottici dalla forma più elaborata. Cresce in larghezza la calandra single frame esagonale, resa più sportiva dalla trama a nido d’ape. Il design aggiornato è anche frutto di uno studio aerodinamico che ha portato ad una riduzione del Cx, ora pari a 0,28.

Presenti i gruppi ottici LED Audi Matrix con luce diurne a matrice composta da 15 diodi, modulabile per offrire una firma stilistica diversa in base alle varianti vettura.

DIMENSIONI AUDI A3 2020

Nonstante l’adozione di una piattaforma simile (la MQB Evo è un’evoluzione dell’attuale MQB), Audi A3 2020 cresce nelle dimensioni, con 4.340 mm di lunghezza, 1.820 mm di larghezza (+30 mm), 1.430 mm di altezza e 2.640 mm di passo (queste ultime invariate). Cresce lo spazio per li gomiti e le spalle dei passeggeri, inoltre si abbassa la seduta del conducente. Il vano bagagli prevede un piano regolabile su diversi livelli in altezza e una capacità compresa tra 380 litri e 1.200 litri. Il peso di Audi A3 Sportback 2020, in versione 1.5 TFSI da 150 CV, è di 1.280 kg senza conducente. Il peso è ridotto grazie anche all’adozione del cofano in alluminio.

INTERNI AUDI A3 2020: COCKPIT DIGITALE E CAR-TO-X

L’interno di Audi A3 è totalmente digitale e si affida ai tasti fisici solamente per la gestione dei comandi del clima, rinnovati con una nuova plancetta rispetto ad Audi Q3. Inedita anche la soluzione delle due bocchette dell’aria simmetriche attorno al volante, elemento stilistico che richiama al mondo aeronautico. La strumentazione è digitale da 10,25 pollici di serie, oppure da 12,3 pollici configurabile se si opta per il consueto Audi virtual cockpit. Presente l’head up display.

Al centro della plancia spicca il display da 10,1 pollici del sistema di infotainment MIB 3 con connettività avanzata LTE, hot-spot wifi, sistema di comunicazione Car-to-X per dialogare con altre auto e infrastrutture connesse (per esempio i semafori), Apple CarPlay e Android Auto wireless successivamente al lancio e navigatore connesso. Prevista anche l’app myAudi per gestire da remoto diverse funzioni della vettura.

TRAZIONE INTEGRALE QUATTRO: PRESENTE!

Non si può prescindere dunque dalla trazione integrale quattro, che su nuova Audi A3 viene proposta con la frizione elettroidraulica a lamelle: posizionata in corrispondenza della parte terminale dell’albero di trasmissione (collocazione che favorisce il bilanciamento dei pesi), è gestita da un software dedicato ma il suo funzionamento è collegato a quello di un pacchetto di dischi a bagno d’olio, che vengono sottoposti ad una pressione fino a 44 bar per trasferire la coppia dall’avantreno (dove è di default in condizioni normali) al retrotreno, fino al 100%. Questo avviene in caso di fondi a ridotta aderenza.

DINAMICA DI GUIDA NUOVA AUDI A3

Audi A3 2020 è un’auto da guidare, grazie ad una specifica taratura dell’ESP che lavora insieme alla gestione selettiva della coppia alle singole ruote (torque vectoring) per privilegiare la ruota con più aderenza. Tre i livelli di intervento del controllo elettronico di stabilità: standard, a vantaggio della massima sicurezza, Sport, che permette limitate perdite d’aderenza in fase di sovrasterzo, e Off, per sfruttare appieno il comportamento dinamico della vettura.

Un’auto che sarà anche dotata, come optional, dello sterzo progressivo a demoltiplicazione e servoassistenza variabili: in manovra e nelle svolte più strette, il rapporto di trasmissione si riduce e la reattività al volante è massima, a vantaggio del comfort e dell’agilità in inserimento. Da fine corsa a fine corsa sono sufficienti 2,5 rotazioni del volante. Stesso discorso quando si va piano, con il volante che diventa più leggero. La variazione del carico volante lavora in simbiosi con differenti sistemi di ausilio alla guida quali l’adaptive cruise assist, l’assistente agli ostacoli (collision avoid assist) e l’assistente al parcheggio.

Infine, Audi A3 2020 sarà dotata, sempre in opzione, delle sospensioni adattive a controllo elettronico, unite ad un assetto ribassato di 10 millimetri: tre i livelli di smorzamento, selezionabili tramite l’Audi drive select (modalità comfort, dynamic, efficiency e individual) oppure in automatico in base agli imput della centralina, per una regolazione che avviene in pochi millesimi di secondo. Le sospensioni diventano più o meno rigide tramite delle valvole elettroidrauliche, che intervengono sullo scorrimento dell’olio negli steli. L’Audi drive select agisce anche su sterzo, motore, cambio, climatizzazione automatica, ESC, proiettori a LED Audi Matrix, pretensionatori delle cinture e adaptive cruise control.

MOTORI AUDI A3 2020

La gamma motori di Audi A3 2020 è inzialmente declinata in tre offerte: 1.5 TFSI da 150 CV e 2.0 TDI con potenze di 116 o 150 CV. Successivamente al lancio debutterà il 1.0 TFSI da 110 CV, nonché il 1.5 TFSI con tecnologia mild-hybrid (MHEV) a 48 Volt. Un sistema che consente di recuperare energia in frenata e rilascio per supportare il motore termico con circa 9 kW (12 CV) e 50 Nm di coppia e risparmiare fino a 0,4 l/100 km di carburante. Le trasmissioni disponibili spaziano dal cambio manuale a 6 rapporti al doppia frizione a 7 marce, mentre in futuro arriveranno due varianti ibride plug-in e una versione a metano con lo stesso motore della versione che abbiamo provato di recente su Showcar| Audi A3 a metano 2019: recensione, consumi e costi di gestione (Video).

A livello di ADAS, nuova Audi A3 propone il meglio di quanto offerto dalla banca dati del Gruppo Volkswagen. Un esempio è l’Audi pre sense front, l’assistente per evitare gli ostacoli, l’assistenza al cambio corsia, l’avviso di uscita posteriore e anteriore, l’adaptive cruise assist per la guida semi-autonoma (anche predittivo) e il mantenimento di corsia evoluto.