Elettrico & Tech

Audi A4, A5 e Q5: ora sono tutte mild hybrid

Audi A4, Audi A5, Audi Q5: il segmento D di Audi è ora disponibile con una gamma interamente composta da motorizzazioni mild hybrid.

MOTORI MILD HYBRID PER AUDI A4, A5 E Q5

Con l’entrata a listino della motorizzazione 3.0 (50) TDI quattro tiptronic 286 CV MHEV 48V, si completa l’elettrificazione della gamma media dei quattro anelli. Audi A4 nelle configurazioni berlina, Avant e allroad quattro, Audi A5 nelle declinazioni Sportback, Coupé e Cabriolet così come la nuova generazione di Audi Q5 sono proposte esclusivamente con propulsori benzina e Diesel dotati della tecnologia mild-hybrid a 12 o a 48 Volt. A questi si aggiungono tutti i modelli sportivi della gamma “S”: Audi S4 e Audi S4 Avant TDI, oltre ad Audi S5 Sportback e Audi S5 Coupé TDI, dotate del V6 3.0 TDI assistito dal sistema MHEV a 48V e dalla doppia sovralimentazione mediante turbocompressore e compressore ad azionamento elettrico.

COME FUNZIONA IL MILD HYBRID DI AUDI

Cuore del sistema mild-hybrid a 12 e a 48 Volt, condiviso dall’intera gamma media Audi fatta eccezione per le varianti g-tron a metano di Audi A4 Avant e Audi A5 Sportback, è l’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all’albero motore che, nelle fasi di decelerazione, recupera energia, successivamente immagazzinata nella specifica batteria agli ioni di litio e veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore in un ampio range di velocità, le vetture assistite dalla tecnologia MHEV possono avanzare per inerzia (veleggiare) a motore acceso o spento per un massimo di 40 secondi.

Il campo d’azione del sistema start/stop risulta ampliato – nel caso delle versioni a 48 Volt sino a 22 km/h – e la riaccensione del propulsore avviene in modo particolarmente rapido e pressoché impercettibile. In aggiunta, in abbinamento ai modelli della gamma media Audi, il sistema mild-hybrid riduce i consumi nelle condizioni di marcia reali sino a un massimo di 0,4 litri ogni 100 chilometri.

La tecnologia mild-hybrid a 12 o a 48 Volt, altresì denominata “ibrido leggero”, beneficia di tutti i vantaggi fiscali e di mobilità connessi all’omologazione ibrida. A ulteriore rafforzamento dell’efficienza, tutti i propulsori a listino di Audi A4, Audi A4 Avant, Audi A4 allroad quattro, Audi A5 Sportback, Audi A5 Coupé, Audi A5 Cabriolet, Audi S5 Cabriolet TFSI e Audi Q5 rientrano nei valori limite previsti dalla più recente normativa antinquinamento Euro 6d-ISC-FCM (WLTP 3.0). Un obiettivo cui concorre, nel caso dei motori Diesel di 2 litri, il nuovo sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea, particolarmente funzionale per l’abbattimento degli ossidi di azoto (NOx).

ELETTRIFICAZIONE SECONDO AUDI

L’evoluzione 100% mild-hybrid della gamma media Audi rientra nel più ampio programma di elettrificazione dell’offerta dei quattro anelli. Una roadmap che prevede, entro il 2025, l’introduzione di 30 modelli a elevata elettrificazione, dei quali 20 a zero emissioni, e la disponibilità di una variante elettrica o ibrida plug-in per ogni modello a listino. Ogni veicolo non PHEV dotato di un motore a combustione sarà dotato della tecnologia MHEV. Innovazioni che consentiranno al Brand di ridurre del 30% – rispetto al 2015 – le emissioni di CO2 dell’intero ciclo di vita delle proprie vetture e che preludono, nel lungo termine, a un bilancio carbon neutral di tutte le attività del Brand entro il 2050.