News

Audi Q5 restyling 2020: il SUV si aggiorna con fari OLED e più connettività

A circa tre anni dal lancio, la seconda generazione di Audi Q5 si aggiorna con il tradizionale restyling di metà carriera, un redesign che interessa tanto la parte estetica quanto quella dei contenuti tecnici e tecnologici.

DESIGN: A SCUOLA DA Q8

Il restyling interviene sulla parte frontale, dove la calandra si allarga e diventa ottagonale, abbracciando un family feeling già adottato da Q2, Q3, Q3 Sportback, Q8 e Q7 restyling. Nuovi anche i proiettori, di serie a LED e disponibili come optional con la tecnologia Matrix, così come i paraurti e le minigonne. Al posteriore le modifiche sono meno evidenti, ma si rinnova comunque la grafica dei fanali, ora disponibili anche con tecnologia OLED (LED organici più definiti e maggiormente personalizzabili nella firma luminosa, al punto che Audi ne propone tre diverse sulla vettura). Tali fari , presentati per la prima volta in grande serie su Audi A8, rappresentano anche un sistema di sicurezza, dal momento che fungono da sensori di prossimità quando qualcuno si avvicina troppo alla vettura ferma.

INTERNI: TOUCHSCREEN E INTERNET DI SERIE

Come sul restyling di Audi A4 2019, anche Audi Q5 2020 beneficia dell’introduzione della connettività avanzata Car-to-X (QUI come funziona su Volkswagen Golf 8), integrata nel nuovo sistema di infotainment MIB 3. Il display centrale diventa touch (con diagonale di 10,1 pollici), sparisce la rotella al centro e i controlli possono anche essere gestiti tramite comandi vocali evoluti, con connessione al cloud. Il sistema di infotainment si abbina alla strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit (optional), con display ad alta risoluzione da 12,3 pollici e mappa a tutto schermo. Presente anche l’app myAudi per il controllo remoto.

STERZO DINAMICO E NUOVI ADAS

Audi Q5 2020 si basa sull’architettura MLB (trazione anteriore o integrale quattro con motore longitudinale), che conta su sospensioni a cinque bracci sia davanti sia dietro, oltre ad uno sterzo dinamico (optional) con servoassistenza e demoltiplicazione variabili in base alle modalità di guida. Quattro le opzioni per l’assetto: di serie, sportivo, con ammortizzatori regolabili oppure con sospensioni pneumatiche e cinque livelli di regolazione.

Nuova la gamma di ADAS per il restyling di Q5: di serie l’Audi pre sense city con frenata automatica, mentre come optional sono disponibili l’assistente alla svolta, l’avviso di uscita, il collision avoid assist (aiuta ad evitare collisioni), l’adaptive cruise control con predictive efficiency assist, il traffic jam assist e l’active lane assist (centramento di corsia).

AUDI Q5: NUOVI MOTORI MILD HYBRID

Nuovo per Audi Q5 2020 è il motore 2.0 (40) TDI quattro S tronic, con 204 CV, 400 Nm di coppia, cambio a doppia frizione a 7 marce, trazione integrale quattro ultra e sistema mild hybrid a 12 V in grado di recuperare fino a 5 kW di potenza. Questo motore, rispetto al precedente 40 TDI, pesa 20 kg in meno grazie ad un basamento in alluminio e prevede l’adozione di un albero motore alleggerito di 2,5 kg.

DIMENSIONI E BAGAGLIAIO AUDI Q5 2020

Non cambiano le dimensioni di Audi Q5 2020 ad eccezione della lunghezza, che cresce di 19 mm raggiungendo i 4,680 mm. Invariata la larghezza (1.890 mm, l’altezza (1.660 mm) e il passo (2.820 mm), così come la capacità del bagagliaio, compresa tra 550 e 1.550 litri se si opta per il divano scorrevole longitudinalmente e con schienali inclinabili.

AUDI Q5 2020: DATA USCITA

Il restyling di Audi Q5 approderà nelle concessionarie italiane nel corso del quarto trimestre del 2020.