https://www.facebook.com/showcarnews/videos/892005777596469/

“La prima Audi Q5 è stata per oltre un anno il SUV più venduto al mondo della sua categoria. Progettare il suo successore non è stato affatto facile, ma proprio per questa ragione e’ stata una sfida molto stimolante”, afferma Rupert Stadler, Presidente del Consiglio di Amministrazione di AUDI. «Con la nuova Q5 alziamo ulteriormente l’asticella. Tra le principali innovazioni spiccano trazione quattro con tecnologia ultra, motori ad alta efficienza, sospensioni pneumatiche con regolazione degli ammortizzatori e la ricca dotazione di infotainment e sistemi di assistenza».   Su strada il nuovo SUV Audi si conferma campione di sportività. Una griglia single frame sapientemente modellata domina il frontale aerodinamico appiattito. I proiettori sono disponibili a richiesta a LED o con tecnologia LED Audi Matrix ad alta risoluzione con indicatori di direzione dinamici.   Tipicamente Audi  Una linea di spalla spiccatamente ondulata e fortemente incisa scandisce le fiancate. I passaruota particolarmente accentuati richiamano la trazione integrale permanente quattro. Come sul frontale anche al posteriore lo sviluppo orizzontale delle linee le conferiscono una maggiore presenza su strada. A richiesta anche i gruppi ottici posteriori sono disponibili con indicatori di direzione dinamici. Il portellone vano bagagli comprende i montanti posteriori, caratteristica tipica dei modelli Q di Audi. Nell’inserto del diffusore posteriore sono integrati i terminali dell’impianto di scarico.   Audi propone la nuova Q5 in 14 colori. Sono disponibili cinque linee di allestimento di nuova concezione: sport e design, il pacchetto sportivo S line, design selection e il pacchetto S line exterior. Ognuno di loro presenta specifici dettagli stilistici: la versione design presenta elementi applicati di colore grigio a contrasto che ne mettono in evidenza il carattere vigoroso  mentre la versione sport si caratterizza per la verniciatura completa.  Minor peso: fino a 90 kg in meno rispetto alla generazione precedente 4,66 m di lunghezza, 1,89 m di larghezza, 1,66 m di altezza e un passo di 2,82 m. Rispetto al modello precedente quasi tutte le dimensioni della nuova Q5 sono aumentate. Contemporaneamente la massa a vuoto si è ridotta fino a circa 90 chilogrammi. I diversi tipi di acciaio con una straordinaria resistenza alla trazione e l’alluminio creano un intelligente mix di materiali per la carrozzeria.   La nuova Q5 è ai vertici della categoria anche in materia di aerodinamica: le versioni 4 cilindri arrivano a un coefficiente cx di 0,30. I fruscii aerodinamici e vibrazioni sono estremamente ridotti. Il nuovo SUV Audi accoglie conducente e passeggeri nell’abitacolo con la migliore acustica della classe.  Spazio e comfort:  gli interni L’abitacolo vanta cinque comodi posti a sedere e molte delle sue dimensioni fondamentali superano quelle del modello precedente e della concorrenza. L’andamento orizzontale delle linee evidenzia l’ampiezza degli interni, un listello decorativo di forma tridimensionale si sviluppa lungo l’intera larghezza della plancia. Il nuovo concept delle linee di allestimento offre ai Clienti un’ampia scelta di colori e materiali.    Il nuovo climatizzatore ad alta efficienza è disponibile in due versioni. Il volante multifunzionale a tre razze è di serie, a richiesta sono disponibili funzioni aggiuntive come il riscaldamento del volante. L’offerta di allestimenti per i sedili arriva fino alla funzione massaggio. In condizioni di oscurità la luce diffusa nell’abitacolo, disponibile a richiesta e di serie con il pacchetto design selection, in 30 diversi colori è di grande effetto. La qualità dei dettagli e di materiali della nuova Q5 è senza compromessi.   Lo schienale del sedile posteriore della nuova Audi Q5 è diviso in tre segmenti ed e’ possibile spostarlo in senso longitudinale e regolarne l’inclinazione (a richiesta). Il vano bagagli ha una capacità base compresa tra 550 e 610 litri, 10 litri in più rispetto al modello precedente. Con lo schienale posteriore abbattuto arriva a 1.550 litri. Soluzioni intelligenti quali il comando mediante sensori del portellone ad azionamento elettrico (disponibile a richiesta), e una funzione di abbassamento del posteriore della vettura mediante le sospensioni pneumatiche (a richiesta)  facilitano le operazioni di carico e scarico bagagli.   I sistemi di comando e visualizzazione Il sistema di comando di Audi Q5 è intuitivo e arricchito da numerose importanti novità. L’Audi virtual cockpit, disponibile a richiesta, riproduce grafiche brillanti sul suo monitor da 12,3 pollici ad alta risoluzione. Il conducente può scegliere tra due visualizzazioni: una classica, con grandi strumenti di forma circolare, e una modalità dove prevalgono le mappe di navigazione o le altre informazioni relative alla vettura o all’infotainment. L’head-up display, anch’esso disponibile a richiesta, proietta le informazioni piu’ rilevanti sul parabrezza.   Il principale elemento di comando è l’interfaccia MMI nella consolle centrale. Nel sistema di infotainment top di gamma, il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch e display da 8,3 pollici, la manopola a pressione/rotazione integra sulla propria superficie un touchpad. Quest’ultimo riconosce gli input con scrittura manuale e gesti ben noti dell’elettronica di consumo quali, per esempio, lo zoom. Se equipaggiata con cambio automatico, è presente l’MMI più grande all-in-touch con feedback tattile. Con le sue gerarchie intuitive e semplificate, la logica di comando MMI si ispira ai moderni smartphone e offre, tra le altre funzioni, un’intelligente ricerca a testo libero. Il nuovo comando vocale naturale supporta anche l’inserimento di espressioni del linguaggio comune. Sulla nuova Audi Q5 il volante multifunzionale plus costituisce un terzo livello di comando. A richiesta Audi fornisce un head-up display di nuova concezione che proietta le informazioni rilevanti, anche quelle provenienti dai sistemi di assistenza per il conducente, sotto forma di simboli e cifre di immediata comprensione.   Audi Navigation: l’«assistente personale al percorso» Così come Q7 e A4 anche la nuova Audi Q5 dispone dell’«assistente personale al percorso» con funzione di autoapprendimento. Se il Cliente ha attivato la funzione il sistema di navigazione apprende i percorsi effettuati regolarmente e le destinazioni abituali e collega tali informazioni al luogo di arresto e all’ora del giorno.    Finché resta attivo, il sistema apprende dal comportamento del Cliente e, su tale base, può fare proposte per una pianificazione ottimale nel successivo impiego della vettura – anche se la guida a destinazione non è attivata. Per il calcolo, il sistema di navigazione prende in considerazione le tre destinazioni più probabili e pondera, oltre all’ora di arrivo, anche la situazione del traffico del momento. Così è possibile per esempio che proponga al Cliente di attivare la navigazione per ottenere un calcolo degli itinerari alternativi. È il conducente a decidere se attivare o meno la funzione. Egli ha inoltre la possibilità di cancellare le destinazioni memorizzate. Se la funzione è disattivata il sistema non memorizza le destinazioni e non tiene in considerazione né le destinazioni cancellate, né le strade percorse.   Online tramite LTE: il sistema di navigazione MMI plus Il sistema di navigazione MMI plus integra un modulo LTE per l’utilizzo dei servizi Audi connect e un hotspot WLAN. I passeggeri possono così andare online con un massimo di otto dispositivi portatili.  Grazie a una SIM card installata a bordo della vettura, con tariffa dati flat inclusa per 3 anni, è possibile utilizzare in tutta comodità i numerosi servizi Audi connect in roaming europeo (hotspot WLAN escluso). Per l’hotspot WLAN è possibile richiedere all’occorrenza pacchetti di dati comprensivi di roaming UE, direttamente dal sistema MMI    L’applicazione gratuita Audi MMI connect crea una stretta sinergia tra auto e smartphone o smartwatch oltre ad offrire ulteriori servizi. Tra questi il controllo da remoto di importanti funzioni della vettura, l’Online media streaming e il trasferimento del calendario dallo smartphone all’MMI.   Optional high-end: i componenti del sistema di infotainment L’Audi Phone Box collega lo smartphone all’antenna di bordo garantendo la migliore ricezione possibile e ricarica per induzione gli smartphone che supportano lo standard Qi. Il Bang & Olufsen Sound System con nuovo suono tridimensionale ricrea la dimensione spaziale dell’altezza. L’Audi tablet, un’altra novità, funge da Rear Seat Entertainment flessibile. Con Audi smartphone interface debuttano infine a bordo della nuova Q5 anche Apple CarPlay e Android Auto.   Sistemi di assistenza per il conducente e sistemi di sicurezza Anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza per il conducente la nuova Audi Q5 scala i vertici della categoria, forte di un’ampia gamma di dotazioni high-tech. Grazie ad un’intelligente sinergia, tali sistemi costituiscono un ulteriore passo avanti verso la guida autonoma. Tra i pacchetti che li raggruppano: Tour, City e assistenza al parcheggio.   L’Adaptive cruise control (ACC) con assistente al traffico (jam assist) può intervenire parzialmente al volante nel traffico congestionato. L’Audi active lane assist facilita il mantenimento della corsia. La visualizzazione della distanza avverte il conducente al superamento della distanza di sicurezza.   L’assistente al traffico trasversale posteriore, l’avviso di uscita, l’assistente agli ostacoli (Collision avoid assist) e l’assistente alla svolta sono altre novità di straordinario rilievo in termini di sicurezza. Lo stesso per i sistemi pre sense: Audi pre sense city, che segnala pedoni e veicoli e avvia una frenata di emergenza, è parte della dotazione di serie. Completano l’offerta l’assistente al parcheggio, il riconoscimento della segnaletica basato su telecamera e l’assistenza alla discesa.   Un quintetto potente: i motori TDI e TFSI La nuova Audi Q5 sarà disponibile sul mercato europeo con cinque motorizzazioni potenti ed efficienti, quattro TDI e un TFSI. L’aumento di potenza è di 27 CV, ma i consumi di carburante si sono sensibilmente ridotti. Da segnalare sul fronte efficienza i motori 2.0 TDI della nuova Q5 rispettivamente 150, 163 e 190 CV.   Entrambe le motorizzazioni top di gamma coniugano potenza ed efficienza che non temono confronti. Il 2.0 TFSI ulteriormente ottimizzato eroga infatti ben 252 CV di potenza ma percorre 100 km consumando solo 6,8 litri di benzina, a fronte di emissioni di CO2 di 154 g/km. Il 3.0 TDI, anch’esso rielaborato, eroga 286 CV di potenza a fronte di 620 Nm di coppia. Al lancio, saranno offerte le due motorizzazioni TDI da 163 e 190 CV e il 2.0 TFSI da 252 CV. Il 2.0 TDI 150 CV e il 3.0 TDI 286 CV saranno introdotte successivamente.   Versatile ed efficiente: la trasmissione La catena cinematica di Q5 è stata sviluppata ex novo. Ciò vale anche per il cambio manuale a sei marce, il cambio S tronic a sette rapporti e il cambio tiptronic a otto rapporti (solo con il 3.0 TDI). I cambi automatici integrano una funzione di disaccoppiamento del motore volta alla riduzione dei consumi. Il conducente comanda questa funzione tramite una leva selettrice o con i paddle al volante e in entrambi i casi il segnale viene trasmesso elettronicamente.   La nuova catena cinematica quattro con tecnologia ultra è di serie con la motorizzazione 2.0 TDI 163 e 190 CV, e per il motore 2.0 TFSI 252 CV, mentre Audi la fornisce a richiesta per la versione di accesso Diesel 150 CV. La trazione quattro con tecnologia ultra disaccoppia la trazione sull’assale posteriore ogni volta in cui non e’ necessaria, riattivandola proattivamente all’occorrenza. Il nuovo sistema accresce l’efficienza della vettura senza compromessi in termini di performance e comportamento dinamico.   Sia sulle vetture con trazione anteriore, sia su quelle con trazione quattro, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote migliora ulteriormente le caratteristiche di handling. Questa intelligente soluzione software offre in ogni momento un’esperienza di guida dinamica, precisa e controllata. Per il motore V6 Diesel Audi fornisce a richiesta il differenziale sportivo sull’assale posteriore che ripartisce le forze tra le ruote in funzione del fabbisogno per massimizzare la dinamica di marcia – un’ulteriore novità per la gamma e nel panorama della concorrenza. Comportamento di marcia sempre ottimale: l’assetto La nuova Audi Q5 offre un comportamento di marcia che coniuga punti di forza molto diversi fra loro: è sportivo e al tempo stesso estremamente confortevole. Tutto ciò è reso possibile dagli assali a cinque bracci di nuovo sviluppo e al nuovo servosterzo elettromeccanico. A richiesta è disponibile lo sterzo dinamico, che varia il rapporto di trasmissione in funzione di velocità e angolo di sterzata.   Sospensioni e taratura dell’assetto sono disponibili in due versioni. L’assetto con regolazione degli ammortizzatori attraverso l’Audi drive select, offre il massimo in termini di personalizzazione.   L’equipaggiamento opzionale Adaptive air suspension può adattare la regolazione degli ammortizzatori e far variare a piacere l’assetto della carrozzeria tra cinque diversi livelli di altezza da terra, compresa una comoda funzione di abbassamento del solo posteriore della vettura per agevolare le fasi di carico e scarico dal vano bagagli. Così come il differenziale sportivo per Audi Q5 3.0 TDI, entrambi i sistemi sono integrati in una nuova piattaforma elettronica dell’assetto.   Con il sistema Audi drive select di serie, il conducente può selezionare fino a sette modalità di marcia. Le nuove modalità lift/off-road e allroad mettono in risalto il carattere off-road di Audi Q5.   Il nuovo SUV Audi presenta di serie cerchi in lega leggera da 17 pollici. Nelle linee di allestimento design e sport i cerchi sono da 18 pollici, mentre con il pacchetto sportivo S line e con Audi design selection sono da 19 pollici. A richiesta sono disponibili cerchi fino a 21 pollici di diametro.    La nuova Audi Q5 viene prodotta presso il nuovo stabilimento recentemente realizzato in Messico. Verrà commercializzata all’inizio del 2017.

https://www.facebook.com/showcarnews/videos/892005777596469/
guarda la nostra diretta da Parigi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo:

Showcar