News

Audi RS Q8: il super SUV da 600 CV è anche mild hybrid

Volete una sportiva di razza da usare tutti i giorni e Audi RS 6 Avant non incontra i vostri gusti? Forse la soluzione per voi c’è, e si chiama Audi RS Q8. La casa dei Quattro Anelli ha infatti tolto i veli al suo ultimo modello firmato Audi Sport. Un SUV coupé imponente con tanta tecnologia e, soprattutto, prestazioni mozzafiato. Con tutte le caratteristiche che abbiamo già imparato a conoscere su Audi Q8.

600 CV E 800 NM DI COPPIA…

Iniziamo subito a snocciolare i tanti numeri di questo grande SUV sportivo: motore V8 4.0 TFSI da 600 CV e 800 Nm di coppia. Un mostro di potenza, che spinge al massimo tra i 2.200 e i 4.500 giri e porta le oltre 2 tonnellate di peso del mezzo da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, raggiungendo i 200 km/h in 13,7 secondi e una velocità massima di 250 km (305 km/h con il pacchetto opzionale Dynamic plus). 

Ancora qualche cifra interessante: il V8 4.0 TFSI presenta una sequenza d’accensione 1-3-7-2-6-5-4-8 ed è caratterizzato da un sound possente, sul quale il conducente influisce grazie al sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, nonché l’impianto di scarico sportivo RS con terminali neri (a richiesta). 

…OMOLOGATI IBRIDI

E poi c’è l’alimentazione, che nonostante la potenza in gioco sa essere “green”: il V8 è infatti supportato da un sistema mild hybrid a 48 Volt: l’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) costituisce il cuore del sistema mild-hybrid (MHEV). Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza: questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo.

Qualora il conducente rilasci il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h, Audi RS Q8 è in grado – in funzione del programma di marcia selezionato mediante l’Audi drive select – di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi. Non appena il conducente preme nuovamente l’acceleratore, l’RSG riavvia il motore in modo più rapido e progressivo rispetto a un motorino di avviamento tradizionale. La modalità start/stop è attiva già a partire da 22 km/h. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 litri ogni 100 chilometri.

Non basta? L’efficienza è garantita anche dalla tecnologia COD (cylinder on demand) che disattiva i cilindri 2,3, 5 e 8 ai carichi medi e ridotti, disattivando le fasi d’iniezione e accensione e chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. 

TRAZIONE INTEGRALE PERMANENTE E 4 RUOTE STERZANTI

La trazione è integrale permanente quattro, con rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno grazie al differenziale centrale. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: in funzione delle condizioni di guida, fino a un massimo del 70% all’avantreno e fino all’85% al retrotreno. La trasmissione è invece automatica a 8 rapporti tiptronic con convertitore di coppia.

Audi RS Q8 nasce per la guida, per la quale sono state aggiornate le sospensioni posteriori a cinque bracci e sono state allargate le carreggiate (che misurano 1.692 mm all’avantreno e 1.696 mm al retrotreno). Presenti anche le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, di serie, che sfruttano ammortizzatori regolabili dalla taratura specifica. 

E poi ci sono tante soluzioni tech per migliorare la dinamica di guida di un veicolo che resta – è fisica – un pesante SUV. Tra questi spicca la stabilizzazione antirollio attiva: un piccolo motore elettrico, collocato in corrispondenza di ciascuno degli assali, gestisce l’azione dei due segmenti della barra stabilizzatrice. Durante la guida in rettilineo, i segmenti della barra antirollio vengono separati, con una conseguente attenuazione delle sollecitazioni cui è sottoposto il corpo vettura in presenza di strade sconnesse e un sensibile incremento del comfort. Se, invece, il conducente adotta uno stile di guida sportivo, le semibarre vengono unite, così da ridurre al minimo il coricamento laterale di RS Q8. La stabilizzazione antirollio attiva è integrata nella rete di bordo a 48 Volt e funge da sistema di recupero dell’energia grazie all’azione dei motori elettrici.

Non mancano le quattro ruote sterzanti di serie, che aiutano Audi RS Q8 ad avere più stabilità alle medie e alte velocità (in cui le ruote sterzano in fase) e a destreggiarsi meglio nel traffico alle basse andature (in cui le ruote sterzano in controfase).

DESIGN D’IMPATTO, MA SENZA SORPRESE

La personalizzazione RS si vede dall’estetica, esasperata con un bodykit che comprende, oltre alle cromature che diventano nere lucide, anche i cerchi da 22 pollici con 10 razze a stella e pneumatici 295/40 (optional i 23 pollici a 5 razze) e l’impianto frenante RS (dischi autoventilanti e forati da 420 mm di diametro all’avantreno e 370 mm al retrotreno), a cui si possono aggiungere i dischi carboceramici. 

All’interno, a tradire lo stile sobrio e hi-tech Audi RS Q8 sono i sedili sportivi, le finiture in Alcantara e le grafiche dedicate per Audi virtual cockpit e infotainment. E poi ci sono le due nuove modalità di guida RS, che si aggiungono alle 6 esistenti: comfort, auto, dynamic, efficiency, allroad, offroad. Accessibili mediante il tasto RS MODE al volante, le modalità RS 1 e RS 2 influiscono, tramite l’Audi drive select, sull’erogazione del motore, la logica di gestione del cambio, lo sterzo integrale, l’assetto, il differenziale sportivo (qualora presente), il sound allo scarico e il rendimento del climatizzatore.

Nuovo Audi RS Q8 sarà disponibile in Italia nel corso del primo trimestre del 2020, ad un prezzo ancora non comunicato. 

Simone Facchetti

Autore dell'articolo:

Showcar