Elettrico & Tech

Airspeeder: il campionato per auto volanti elettriche prende forma

Gli organizzatori la definiscono “la Formula 1 del ventunesimo secolo”: parliamo di Airspeeder, la competizione dedicata alle auto volanti a trazione elettrica che prenderà finalmente il via nel corso del 2020 con i primi voli di test. L’idea è proprio quella di ereditare lo spirito pioneristico delle prime gare di Formula 1, agli inizi del ventesimo secolo, per accelerare il progresso in una tecnologia considerata essenziale per liberare le nostre città dal traffico, rispondendo alle sfide di lungo termine richieste dalla mobilità urbana.

Airspeeder nasce come competizione monomarca di Alauda, auto volante elettrica disegnata con gli stessi principi di aerodinamica e leggerezza che guidano la progettazione delle monoposto di Formula 1. Un mezzo dalla tecnologia avveniristica, dotato di un cockpit ispirato ai film di fantascienza, dove la realtà aumentata contribuisce a migliorare la sensibilità e le performance del pilota.

Sappiamo ancora poco della competizione che dovrebbe prendere il via nel corso del 2020: la notizia di oggi è che, come nella Formula 1, anche qui troveremo scuderie di alto livello, nomi importanti dell’industria che si intrecceranno con team del tutto nuovi.

Sappiamo inoltre che, grazie alla conferma della prima tranche di investimenti da parte di due incubatori di startup australiani (Saltwater Capital e Jelix Ventures), gli organizzatori hanno dato il disco verde ai primi test nella vita reale, che si svolgeranno nel corso del 2020 (quando sarà rientrata l’emergenza coronavirus) nei pressi del Quartier Generale di Alauda nel Sud dell’Australia. Sempre entro il 2020 dovrebbero svolgersi le prime gare vere e proprie: date e location verranno annunciate a breve.

Per maggiori informazioni: sito web Airspeeder