Test Drive

BMW 330e: la prova della Serie 3 ibrida plug-in | Consumi reali e app (Video)

Volete un’auto che combini il proverbiale piacere di guidare delle berline BMW con le zero emissioni e la silenziosità dell’elettrico? Se avete tempo vi consiglio di attendere il 2021, quando arriverà sul mercato la nuova BMW i4 | BMW i4 2021: autonomia e potenza di ricarica della berlina elettrica |. Se invece non potete proprio aspettare, allora la nuova BMW 330e – la BMW Serie 3 ibrida plug-in – potrebbe fare al caso vostro. Scopriamola nella nostra recensione.

SERIE 3 “ALLA SPINA

Fuori non cambia nulla rispetto alla BMW 330i che abbiamo provato su Showcar qualche mese fa (Video). Le dimensioni sono le stesse e il design, ad eccezione del pacchetto estetico differente (è comunque disponibile anche qui l’M-Sport), è sempre quello della più classica delle berline di segmento D a trazione posteriore.

L’unica differenza è il badge 330e sul portellone posteriore e soprattutto la comparsa della presa di ricarica sul parafanghi sinistro, sopra il passaruota anteriore. Sì perché questa 330e è ibrida plug-in, ovvero caratterizzata da un motore a benzina abbinato ad un’unità elettrica alimentata da una batteria ricaricabile da casa oppure da una colonnina pubblica.

SERIE 3 IBRIDA PLUG-IN: PROVA SU STRADA

Sotto al cofano di BMW 330e troviamo l’ultima evoluzione del sistema eDrive, che combina il 2 litri turbo benzina da 184 CV (135 kW) e un motore elettrico con potenza continua di 50 kW (68 CV) e potenza di picco di 83 kW (113 CV). Questo significa avere una potenza complessiva di 252 CV, a cui possono aggiungersi fino a 41 CV aggiuntivi grazie all’inedita modalità XtraBoost. La coppia massima è fissata a 420 Nm, 440 Nm con l’XtraBoost.

Alla guida è difficile avvertire il peso superiore di 270 kg rispetto alla versione a benzina 330i. Il merito va al fatto che, grazie al motore elettrico, la vettura è sempre pronta e reattiva, nonché più efficiente. Certo, la distribuzione dei pesi varia un po’ dal momento che il pacco batterie da 12 kWh è collocato nella zona posteriore, sotto il pianale di carico, motivo per cui si perdono 105 litri di bagagliaio (per un totale di 375 litri).

Ciononostante, Serie 3 resta una berlina agile e divertente nel misto, con uno sterzo sempre preciso e consistente e un assetto che riduce al minimo il rollio. Lo dicono le sensazioni di guida, lo testimonia la scheda tecnica: lo 0-100 km/h è coperto in soli 6 secondi, per una velocità massima di 230 km/h. Diverse le modalità di guida: con la HYBRID, che è quella automatica con cui si accende la vettura di default, è possibile viaggiare con il solo motore elettrico fino a 110 km/h (30 km/h in più rispetto alla precedente) ed è il sistema a decidere quando viaggiare in elettrico, quando in termico e quando con una combinazione tra i due. In modalità ELECTRIC, invece, la velocità massima è di 140 km/h (più 20 km/h) e si avanza esclusivamente con il motore elettrico, fino a che la carica delle batterie lo permette. A proposito, quando viaggia in elettrico la vettura è davvero ben insonorizzata, al punto che è presente un dispositivo che emette un sound specifico riprodotto artificialmente dentro l’abitacolo, oltre ad un sistema acustico esterno che avvisa i pedoni del nostro arrivo.

Il motore elettrico è integrato nella trasmissione automatica a 8 rapporti Steptronic, motivo per cui l’erogazione del motore elettrico è sì lineare, ma comunque interrotta da una sorta di “effetto cambiata”. Nelle fasi di rilascio e frenata, BMW 330e recupera l’energia cinetica e offre un livello di freno motore non certo da guida ad un pedale, ma comunque in grado di rallentare significativamente la vettura anche senza toccare il pedale del freno. Scegliendo la modalità Adaptive, è la vettura a decidere come viaggiare e soprattutto, sfruttando le mappe del navigatore e il radar del cruise control adattivo, a scegliere il livello di rigenerazione più adatto alla situazione per consumare meno carburante possibile.

BMW 330e: AUTONOMIA, CONSUMI REALI E RICARICA

Grazie all’accumulatore dalla capacità e densità aumentata, l’autonomia in solo elettrico sale del 50% rispetto alla precedente generazione, per un’autonomia totale compresa tra i 59 e i 66 km con una sola ricarica nel realistico ciclo WLTP. I consumi di energia dichiarati si attestano sui 15,4/14,8 kWh ogni 100 km, 1,9/1,6 litri di benzina ogni 100 km ed emissioni di CO2 di 43-37 g/km. Nella nostra prova abbiamo rilevato un consumo medio di energia di 20 kWh/100 km, per un’autonomia reale che si avvicina molto al dato dichiarato, intorno ai 55 km. Una ricarica completa avviene in circa 2,4 ore se si sfrutta una wallbox oppure una colonnina di ricarica pubblica, si sale invece a circa 5 ore se si carica ad una presa Schuko a 2,3 kW.

INFOTAINMENT CONNESSO E APP

BMW 330e offre di serie il BMW Live Cockpit Professional, ovvero il sistema operativo 7.0 con strumentazione digitale da 10,25 pollici e display centrale da 12,3 pollici. La connettività è presente in funzione del powertrain elettrico: tramite app è infatti possibile gestire da remoto funzioni come il pre-riscaldamento dell’abitacolo (anche con auto staccata dalla corrente e con basso livello di carica). Il sistema prevede la ricerca integrata dei punti di ricarica ed è predisposto per i servizi digitali pensati, per esempio, per prenotare e addirittura pagare direttamente dalla vettura la ricarica.

Navigando tra i menu del sistema di infotainment apprezziamo le varie possibilità di personalizzazione delle modalità di guida, la presenza della modalità BATTERY CONTROL che permette di mantenere la batteria sempre ad un livello di carica preimpostato, per esempio quando stiamo per entrare in una ZTL in cui vogliamo viaggiare esclusivamente a zero emissioni. Possiamo poi visualizzare i flussi di energia istantanei, il computer di bordo con le statistiche sui consumi separate tra parte termica ed elettrica, i display sportivi e la ricerca dei punti di ricarica integrata nel navigatore, con tante informazioni relative alle colonnine nei paraggi.

BMW 330e: PREZZI

Il prezzo di partenza di BMW 330e è di 56.150 euro ma la dotazione è da integrare con i dispositivi ADAS tra cui il Cruise Control Adattivo e il centramento di corsia. Di serie, invece, il BMW Live Cockpit Professional. Volete più spazio per i bagagli? A partire dall’estate 2020 BMW 330e sarà disponibile anche in versione famigliare Touring e con la trazione integrale xDrive.

CONFIGURATORE BMW SERIE 3 IBRIDA PLUG-IN

Che ne pensate di BMW 330e? Fatecelo sapere nei commenti sotto al video di YouTube! E non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su Facebook e Instagram, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

Foto di @franciacortasupercars