News

BMW: da metà 2020 arriva Android Auto. Ed è anche wireless

Dopo aver introdotto per la prima volta la compatibilità ad Apple CarPlay in modalità wireless, BMW ha annunciato (finalmente…) l’imminente introduzione di Android Auto all’interno delle proprie automobili. Dopo anni di compatibilità “esclusiva” con gli smartphone della mela morsicata, la Casa di Monaco apre allo standard destinato a tutti i telefoni dotati di sistema operativo Android. Dispositivi che BMW già “supportava” in quanto unici a poter accogliere la chiave digitale.

L’arrivo di Android Auto a bordo dei veicoli BMW è previsto per il mese di luglio 2020 su tutte le vetture dotate di sistema operativo 7.0. Come CarPlay, anche Android Auto supporterà la modalità di connessione senza fili. Finora, solo l’ultima generazione dei sistemi di infotainment del Gruppo Volkswagen offriva questa possibilità, sebbene la funzionalità non sia ancora attiva.

INTEGRAZIONE COMPLETA

Un’altra importante novità è la completa integrazione con il cockpit digitale di BMW: la schermata di Android Auto, infatti, non si potrà visualizzare solamente dal display centrale ma anche dalla strumentazione digitale di fronte al conducente e dall’head-up display proiettato sul parabrezza. Utile soprattutto per la visualizzazione delle mappe di Google Maps.

NON PER TUTTI

Va ricordato che, nonostante la vettura la supporti, la modalità wireless di Android Auto è vincolata alla presenza di tale funzione all’interno degli smartphone. Finora, gli unici dispositivi Android ad offrirla sono i seguenti:

BMW presenterà al pubblico l’integrazione con Android Auto al CES di Las Vegas, dal 7 al 10 gennaio 2020.