Elettrico & Tech

BMW: debuttano le nuove motorizzazioni mild hybrid | Come funzionano?

Prosegue lo sviluppo della gamma elettrificata di BMW: parallelamente alla diffusione dei modelli ibridi plug-in (tra cui BMW X3 xDrive 30e e BMW X2 xDrive 25e) e a quello dei veicoli 100% elettrici (tra cui BMW iX3 e BMW i4), BMW sta ampliando la propria offerta di vetture ibride “leggere”. La tecnologia Mild Hybrid a 48 V, già vista lo scorso autunno su BMW Serie 5 con motorizzazione 520d, arriva oggi anche su BMW Serie 3, BMW X3 e BMW X4 rispettivamente a partire marzo e aprile 2020.

COME FUNZIONA LA TECNOLOGIA MILD HYBRID DI BMW?

L’elettrificazione leggera secondo BMW prevede un generatore-starter a 48 Volt alimentato da una batteria aggiuntiva. Questo permette di recuperare l’energia cinetica in frenata e rilascio, utilizzandola non solo per alimentare le funzioni del veicolo ad azionamento elettrico, ma anche per generare ulteriore potenza motrice.

Il piccolo generatore fornisce una potenza extra fino a 8 kW (11 CV), garantendo un overboost sensibile nelle fasi di avvio e nelle accelerazioni da fermo. In generale, come su tutti i sistemi Mild Hybrid, anche in questo caso il compito del motore elettrico è quello di ridurre il carico sul propulsore termico, riducendo di conseguenza anche i picchi di consumo. Infine, la piccola unità elettrica permette di spegnere più frequentemente il motore a combustione, per esempio al di sotto dei 15 km/h e quando si rilascia l’acceleratore (modalità veleggio, ora disponibile non solo con il settaggio ECO PRO ma anche in COMFORT).

Il risultato è un’efficienza superiore per i modelli 320d Berlina (consumo di carburante combinato: 4,1 – 4,0 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 107-105 g/km), 320d Touring (4,3 – 4,2 l/100 km; 112 – 109 g / km), 320d xDrive Berlina (4,4 – 4,3 l/100 km;117-114 g/km), 320d xDrive Touring (4,5 – 4,5 l/100 km; 119-117 g/km), X3 xDrive20d (5,1 – 4,8 l/100 km; 134 – 126 g/km) e X4 xDrive20d (5,1 – 4,8 l/100 km; 133 – 125 g/km).