Test Drive

BMW X6 2020: la prova su neve e ghiaccio (Video)

Si completa il rinnovamento del top di gamma dei SAV BMW: dopo X5 e X7, ecco X6, che con la sua terza generazione diventa ancora più bello da vedere, piacevole da guidare e ricco di tecnologia. La base meccanica, come sempre, è quella di BMW X5 (Video) e BMW X7 (Video), ma rispetto a questi BMW X6 cerca di distinguersi dal punto di vista estetico, e non solo nella parte posteriore. In attesa della recensione completa in redazione, l’abbiamo provato in anteprima italiana nel ghiacciodromo di Livigno nell’ambito della BMW Driving Experience.

DESIGN: UN LATO B CHE SI FA NOTARE

A 13 anni dalla prima generazione, BMW X6 non cambia la sua impostazione da SAC (Sports Activity Coupé): ruote alte e tetto basso, sfuggente, tipico delle berline coupé. Con la sua terza generazione, questi elementi vengono ulteriormente valorizzati da linee più mascoline e definite e superfici carrozzeria più elaborate.

Il frontale cambia sensibilmente rispetto a X5: la mascherina “a doppio rene” cambia nell’inclinazione (ora è orientata verso il basso) e inoltre si può richiedere, come optional, anche con la retroilluminazione a LED. Presenti i gruppi ottici full LED con abbagliante Laser (il raggio ha una portata massima di ben 500 metri), mentre al posteriore i fanali diventano più sottili, rendendo il volume ancora più alto e imponente di prima.

BMW X6: INTERNI E TECNOLOGIA

Quando si entra nell’abitacolo di BMW X6 ci si trova subito a casa: del resto, nulla cambia rispetto a BMW X5: la plancia a sviluppo orizzontale, orientata verso il conducente, è sempre la stessa. Ed è davvero ben fatta fin dall’allestimento base, dato che di serie troviamo i rivestimenti in pelle Vernasca.

Il posto guida digitale BMW Live Cockpit Professional, composto dalla strumentazione da 10,25 pollici e dallo schermo centrale da 12,3 pollici, viene “motorizzato” dal sistema operativo 7.0, aggiornabile via OTA e dotato di Apple CarPlay e Android Auto wireless. Il sistema si controlla in diversi modi: comandi touch, gesture, voce e rotore centrale iDrive. Di serie anche BMW Intelligent Personal Assistant, l’assistente vocale azionabile con la formula “Ciao BMW”, personalizzabile con un nome a piacimento.

BMW X6: DIMENSIONI E BAGAGLIAIO

BMW X6 è più lungo di 26 mm (4.935 mm), più largo di 15 mm (2.004 mm) e più basso di 6 mm (a 1.696 mm). Cresce di 42 mm anche il passo, che arriva ora a 2.975 millimetri. I cerchi in lega da 19 pollici sono di serie, con altre varianti di ruote di dimensioni variabili da 20 a 22 pollici disponibili come optional. La BMW X6 M50i e la BMW X6 M50d, quelle della nostra prova, sono dotate di cerchi in lega da 21 pollici di serie. Le maggiori dimensioni hanno effetti positivi all’interno, dove aumenta lo spazio nella parte posteriore dell’abitacolo, ora in grado di accogliere 3 passeggeri sul divanetto frazionato 40:20:40. La capacità di carico è di 580 litri, per un massimo di 1.530 litri abbattendo lo schienale.

BMW X6: LA PROVA SU NEVE E GHIACCIO

BMW X6 si presenta sul mercato italiano con una gamma composta da motori benzina e diesel: nella nostra prova sui ghiacci di Livigno siamo saliti sulle due motorizzazioni top di gamma: la xDrive M50i, con un nuovo V8 benzina 4 litri da 530 CV, e la xDrive M50d, con motore diesel a sei cilindri in linea da 400 CV. Entrambe le versioni si caratterizzano per una coppia “mostre”, rispettivamente di 750 e 760 Nm, che viene scaricata a terra dalla trazione integrale intelligente BMW xDrive. Quest’ultima, di norma, agisce sulle ruote posteriori per ottimizzare consumi ed emissioni, ma in condizioni di bassa aderenza è possibile apprezzare l’invio istantaneo della coppia alle ruote con migliore aderenza. Il risultato è un perfetto controllo del sottosterzo e del sovrasterzo, una facilità di guida che infonde sicurezza anche in chi non è avvezzo a guidare controsterzando. Anche le sospensioni, con assale anteriore a doppio braccio oscillante e assale posteriore a cinque bracci, ci mettono del loro per rendere comfortevole il viaggio, senza per questo aumentare il rollio, che per la massa del veicolo resta sempre piuttosto contenuto. Optional le sospensioni Adaptive M Professional con stabilizzazione attiva del rollio e le quattro ruote sterzanti Integral Active Steering, che rendono ancora più precisi gli inserimenti in curva e controllati i trasferimenti di carico.

Altro optional sono le sospensioni pneumatiche a due assi con autolivellamento automatico: in questo caso, l’altezza della vettura può essere modificata fino a un massimo di 80 millimetri con il semplice tocco di un pulsante presente nell’abitacolo. Assente sulle due varianti top di gamma il pacchetto off-road, che consente al conducente di scegliere tra quattro modalità per ottenere le massime prestazioni su neve, sabbia, ghiaia o rocce. Inoltre, sempre tramite un pulsante, si può modificare l’altezza di marcia del veicolo, il sistema xDrive, la risposta dell’acceleratore, il controllo della trasmissione e gli input correttivi del sistema DSC. Queste impostazioni sono dunque possibili con gli altri motori della gamma: xDrive40i (3 litri benzina 6 cilindri in linea da 340 CV) e xDrive30d (diesel a sei cilindri in linea da 265 CV).

BMW X6: PREZZI

I prezzi di BMW X6 2020 partono da 81.200 euro per la versione X6 xDrive 30d da 265 CV, mentre per le versioni M50i e M50d occorre staccare un assegno minimo superiore ai 105.000 euro. Volendo il massimo ci sono anche le nuove varianti M, equipaggiate con il 4.0 V8 da 625 CV e disponibili ad un prezzo di partenza di 139.050 euro. La dotazione di serie dell’allestimento base va integrata: di serie gli ADAS come il Cruise Control e la funzione Collision e Pedestrian Warning con City Braking per pedoni e ciclisti. Optional l’Active Cruise Control con funzione Stop & Go, insieme ai numerosi ADAS del pacchetto Driving Assistant Professional (controllo di corsia e del traffico, assistente di mantenimento corsia con protezione anticollisione laterale attiva, Evasion Assistant, avvertimento di collisione posteriore, di priorità sulla strada, di guida contromano, di incroci, di cambio di corsia e di arresto di emergenza). Tra gli optional figura l’assistente di guida in retromarcia, che aiuta il conducente all’uscita dai parcheggi e nelle manovre in spazi ristretti replicando autonomamente gli ultimi 50 metri percorsi.

CONFIGURATORE BMW X6 2020