Elettrico & Tech

Buono Mobilità, 500 euro per bici (anche elettriche) e monopattini: a chi spetta?

Il cosiddetto “bonus bicicletta”, ovvero un contributo erogato per incentivare l’acquisto di biciclette (anche a pedalata assistita) e di tutti gli altri mezzi per la mobilità personale urbana (detta anche “mobilità dolce” o “trasporto dell’ultimo miglio”), è stato inserito nel decreto Rilancio con il nome di “Programma sperimentale Buono mobilità”.

FASE 2: LA MOBILITÀ DOLCE È LA SOLUZIONE PERFETTA

Il contributo rappresenta una delle iniziative messe in atto dal Governo per fronteggiare la crisi economica dovuta alla pandemia COVID-19: da una parte, il coronavirus ha messo in ginocchio il settore dei trasporti, di fatto azzerando le nuove immatricolazioni tra marzo e aprile, dall’altra ha imposto una riprogettazione degli spazi urbani per agevolare il rispetto della distanza di sicurezza tra le persone. Città come Milano, con l’ambizioso piano “Strade Aperte”, in questa Fase 2 dell’emergenza sanitaria cercheranno di disincentivare l’utilizzo dell’auto privata (considerata un’alternativa più sicura ad autobus e metro per ridurre i rischi di contagio) trasformando 35 km di strade in percorsi ciclabili e pedonali.

Monopattini elettrici: a Milano arrivano ordinanza e segnaletica per la circolazione

Ecco, dunque, che i cosiddetti mezzi per la micromobilità diventano strategici: biciclette, e-bike, monopattini, hoverboard, segway e monowheel (compresi quelli in sharing) rappresenteranno la soluzione ideale per prevenire una nuova diffusione dei contagi, garantendo una mobilità individuale sicura, efficace e sostenibile. E sono proprio questi i mezzi ad essere incentivati con il bonus 500 euro.

BONUS BICICLETTA: COME FUNZIONA

Il Buono Mobilità permetterà ad alcune fasce della popolazione di acquistare biciclette tradizionali ed elettriche, monopattini, hoverboard, segway e monowheel approfittando di un contributo massimo di 500 euro, pari al 60% della spesa d’acquisto. Questo significa che per ottenere il massimo bonus occorrerà spendere circa 833 euro.

BONUS BICICLETTA: CHI NE HA DIRITTO

A chi spetta il bonus per le biciclette e i mezzi di mobilità alternativa? Il contributo non è destinato a tutti i cittadini, ma solo ai maggiorenni che vivono in Capoluoghi di Regione, nelle Città Metropolitane, nei Capoluoghi di Provincia e in tutti i Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti. Sono esclusi, quindi, i pendolari che dalle province raggiungono le città per motivi di studio o lavoro. Il buono è retroattivo, in quanto è valido per acquisti a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

BONUS BICICLETTA: COME RICHIEDERLO

Nel decreto sono indicate le modalità con cui si potrà richiedere il Buono Mobilità, per il quale sono stanziati fondi per 120 milioni di euro: il bonus può essere richiesto per una sola volta e sarà erogato sotto forma di sconto direttamente all’acquisto (come succede con l’Ecobonus per le auto elettriche e ibride), semplicemente previa esibizione di uno scontrino o di una fattura che attesti l’acquisto di un mezzo per la micromobilità.

Per ricevere il Buono Mobilità occorrerà collegarsi ad un apposito sito del Governo, che verrà messo online nei prossimi giorni.