News

Cambio gomme, il Ministero proroga la scadenza al 15 giugno

Il lockdown per il contenimento dei contagi da coronavirus sta di fatto impedendo agli automobilsti di recarsi presso i centri autorizzati per effettuare il consueto cambio gomme da invernali a estive. Questo perché, se è vero che i gommisti restano aperti in quanto attività essenziali secondo il codice ATECO, è anche vero che gli unici che possono recarsi in tali centri autorizzati sono coloro che svolgono un’attività essenziale con il proprio veicolo.

Per tutti gli altri, il cambio gomme si potrà effettuare solamente una volta allentate le restrizioni alla circolazione attualmente vigenti, ovvero dal 4 maggio. Se nulla cambiasse a livello normativo, ovvero se restasse l’obbligo di cambiare il treno gomme entro il 15 aprile con un mese di tolleranza, la maggior parte degli automobilisti dovrebbe affrettarsi per riuscire a prendere appuntamento entro il 15 maggio. Il rischio, per chi non rispetta il cambio delle gomme da invernali a estive, è una sanzione da 422 a 1.682 euro.

ASAPS CHIEDE UNA PROROGA

Secondo quanto indicato dal Codice della Strada, il cambio gomme da invernali a estive dev’essere effettuato entro il 15 aprile, ma in alcune regioni è previsto un mese di tolleranza: è dunque possibile togliere le gomme invernali entro il 15 maggio. In questo particolare contesto, tuttavia, è auspicabile una proroga a tali scadenze, per consentire agli automobilisti che non dovessero riuscire a ottemperare all’obbligo nei tempi previsti di circolare senza il timore di ricevere una sanzione.

A richiedere a gran voce la proroga è ASAPS, il portale della sicurezza stradale, che in una nota ha chiesto al Ministro dei Trasporti “un decreto urgente che permetta fino al 15 giugno di poter circolare in deroga e procedere alla sostituzione” degli pneumatici. Questo senza correre il rischio di creare assembramenti presso i gommisti, “dove si lavora in locali spesso piccoli e con poca aerazione”.

CAMBIO GOMME DA INVERNALI A ESTIVE: ECCEZIONI

Sono due i casi in cui è consentito agli automobilisti di non cambiare le gomme in primavera:

  • in presenza di gomme invernali in cui il codice di velocità indicato sulla spalla sia uguale o superiore a quello dei modelli estivi
  • in presenza di gomme 4 stagioni.

RICHIESTA ACCOLTA: PROROGA SCADENZA CAMBIO GOMME AL 15 GIUGNO

La richiesta, pervenuta da più parti, è stata accolta oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: sarà dunque possibile circolare con pneumatici invernali (con codice di velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo) fino al 15 giugno. In ogni caso, visto che è obbligatorio rispettare le disposizioni in materia di distanziamento sociale, è meglio non aspettare l’ultimo minuto, rischiando di creare assembramenti nelle officine: è consigliato, quindi prenotare al più presto un appuntamento presso il proprio gommista. Anche se fosse solo per poter dimostrare, in caso di controlli, di avere una valida motivazione per uscire di casa.