News

I CDA di FCA, Ferrari e Cnh, riuniti d’urgenza per affrontare il nodo Marchionne

Il prolungarsi del ricovero ospedaliero di Sergio Marchionne a seguito di un intervento chirurgico subito a fine giugno e la convocazione dei CDA di oggi, fanno avanzare ipotesi sulla successione al vertice del gruppo.

Nonostante il no comment da parte dei vertici FCA, la riunione convocata a Torino tra i cda di FCA, Ferrari e Cnh, fanno pensare ad un vertice, con al tavolo la successione di Sergio Marchionne, che si trova ancora in convalescenza a seguito di un intervento chirurgico alla spalla subito a fine giugno.

Alcuni siti esteri hanno battuto nelle ultime ore alcune indiscrezioni che ipotizzano anche il nome del futuro ad di Ferrari, che è stato indicato in Luis Camilleri, già presidente di Phillips Morris.
Questa notizia avrebbe del sensazionale visto che la presidenza dovrebbe restare allo stesso Sergio Marchionne.

La notizia del passaggio di mano di Marchionne era già stata divulgata durante lo scorso piano industriale del gruppo, infatti la data fissata è l’assemblea di Amsterdam, che vedrà l’approvazione dei conti 2018, ma a quanto sembra, potrebbe esserci un’accelerazione repentina dei piani, ed i quattro nomi indicati per prendere la guida del gruppo sono già allertati. Si parla con una certa insistenza di Alfredo Altavilla, Responsabile Emea, scelta che sarebbe vista di buon occhio da John Elkann, che ha sempre auspicato una figura interna, ma anche Mike Manley, responsabile del brand Jeep e Pietro Golier, ad di Magneti Marelli, sarebbero anch’essi ben visti per un ruolo di vertice, infine Richard Palmer, direttore finanziario, potrebbe proseguire nella fase delicata di ristrutturazione di FCA. Nelle ultime ore è trapelato anche il nome di Vittorio Colao, che dopo dieci anni alla guida di Vodafone potrebbe prendere la guida dl gruppo.

Al momento in FCA le bocche sono cucite, ma tutto fa pensare che sia giunto il momento di  affrontare il nodo della successione di Sergio Marchionne, anche se il precipitarsi degli eventi rende tutto molto preoccupante. Le prossime ore saranno decisive.