News

Charles Leclerc e Ferrari SF90 a Monte Carlo per il corto Le grand rendez-vous (Video)

Il 24 maggio 2020 il Principato di Monaco non ha potuto godersi lo spettacolo dello storico Gran Premio di Formula 1 nel circuito cittadino a causa della sospensione del campionato mondiale per l’emergenza coronavirus. Non succedeva dalla pausa del 1953-54. Gli abitanti del Principato, comunque, non sono rimasti a bocca asciutta: nella giornata di ieri, infatti, è stato girato “Le grand rendez-vous”, il cortrometraggio diretto dal registra francese Claude Lelouch, già noto per il celebre “C’était un rendez-vous”.

Ed è proprio dal corto girato a Parigi nel 1976, che aveva come protagonista una Ferrari 275 GTB, che si ispira la nuova pellicola girata all’alba tra le curve che avrebbero dovuto ospitare il Gran Premio. Al posto della mitica sportiva con motore V12, a scorrazzare tra le vie del centro di Monte Carlo c’è la più moderna (e se vogliamo anche controversa) delle Ferrari: la nuova Ferrari SF90 Stradale.

REMAKE IBRIDO

Prima ibrida plug-in con il cavallino rampante sul cofano (e sulle fiancate), la nuova SF90 Stradale è spinta da un motore V8 biturbo a benzina accoppiato a tre unità elettriche, per un totale di 1.000 CV di potenza e uno 0-100 km/h in 2,5 secondi. Al volante di quello che è attualmente il non plus-ultra delle Ferrari stradali, il pilota punta di diamante della Scuderia di Maranello: Charles Leclerc.

Come il gentleman alla guida della 275 GTB, anche il 23enne monegasco compirà un giro adrenalinico tra le strade della propria città, arrivando a toccare punte di 240 km/h per arrivare a un misterioso “grande appuntamento” di cui scopriremo i dettagli il prossimo 13 giugno, quando il cortometraggio sarà svelato al pubblico.

… AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Allo shooting erano presenti, in via eccezionale, il Principe di Monaco Alberto II, il Presidente di Ferrari John Elkann, i Principi Andrea e Pierre Casiraghi con la moglie di quest’ultimo, la Principessa Beatrice Borromeo. Non è mancato nemmeno il pubblico, che grazie al progressivo allentamento delle misure di lockdown, ha seguito le riprese da strade e balconi nel rispetto del distanziamento sociale.

Questo primo ciak del cinema francese dopo la fase di lockdown segnerà simbolicamente un graduale ritorno a una nuova normalità e la ripresa dell’industria cinematografica. Ferrari ha voluto questa collaborazione per far sentire il suo supporto ai tifosi, clienti e sostenitori, esprimendo la speranza di poterci lasciare progressivamente alla spalle un periodo doloroso e tuttora complesso per la situazione sanitaria globale. Il film esprimerà la voglia di tornare a guardare con positività al futuro, in vista anche della ripresa della stagione di F1 che è prevista a luglio.

CHARLES LECLERC CORTO MONTE CARLO: VIDEO