Test Drive

Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in: prova su strada e autonomia del SUV ibrido (Video)

A circa due anni dal debutto delle versioni diesel e benzina, è arrivato anche per Citroen C5 Aircross il momento della versione ibrida, che si pone al vertice della gamma del SUV francese. In questo articolo vi raccontiamo come va su strada e quali sono le differenze con le motorizzazioni termiche.

CITROEN C5 AIRCROSS IBRIDA: COSA CAMBIA NEL DESIGN

Il carattere deciso, audace ma mai aggressivo di Citroen C5 Aircross non viene meno in questa variante ibrida, che può essere personalizzata a richiesta con dei dettagli in tinta blu anodizzato negli inserti sul paraurti anteriore e sugli Airbump laterali. Immancabili i loghi identificativi della tecnologia ibrida, con due H stilizzate sui parafanghi anteriori e un monogramma Hybrid sul portellone, oltre alla luce LED dietro lo specchietto retrovisore interno che si illumina di blu quando si viaggia in modalità 100% elettrica.

CITROEN C5 AIRCROSS IBRIDA: COCKPIT DIGITALE

Personalizzazione in chiave plug-in anche per gli interni, dove compare una nuova grafica dedicata al sistema ibrido nella strumentazione digitale da 12,3 pollici. Un pannello dalla risoluzione elevata e dalla grafica molto gradevole, con tante schermate personalizzabili e informazioni quali i flussi di energia, il livello di potenza utilizzata, l’autonomia a benzina e in elettrico, i tempi e la velocità di ricarica e le modalità di guida. Peccato solo per una certa lentezza nel passaggio da una schermata all’altra.

Nuovo è anche il menu dedicato all’ibrido nel sistema di infotainment: nel display touch da 8 pollici troviamo infatti una schermata dedicata ai flussi di energia, una relativa ai consumi a benzina e in elettrico, una per programmare la ricarica e una, la e-SAVE, per impostare un livello di carica minimo per la batteria, che verrà così mantenuta carica dal motore termico per permettere di viaggiare in elettrico in un secondo momento. Presente poi il navigatore connesso con la ricerca dei punti di ricarica e una rappresentazione della zona coperta in modalità 100% elettrica, in base al livello di carica della batteria. Grazie alla connessione a internet permanente, infine, è possibile gestire da remoto, tramite app MyCitroen, funzioni come la preclimatizzazione dell’abitacolo e la programmazione della ricarica.

CITROEN C5 AIRCROSS IBRIDA: DIMENSIONI, BAGAGLIAIO E ABITABILITÀ

Non cambiano le dimensioni di Citroen C5 Aircross ibrida, con 4.500 mm di lunghezza x 1.969 mm di larghezza x 1.654 mm di altezza e un bagagliaio tra i più capienti nel segmento C-SUV, nonostante si perdano circa 120 litri rispetto alle varianti benzina o diesel: 460 litri che diventano 600 spostando in avanti il divanetto scorrevole di 15 cm, quest’ultimo composto da tre sedili individuali inclinabili (in cinque posizioni) e ripiegabili a scomparsa.

L’abitabilità è molto buona dal punto di vista dello spazio per le spalle (grazie anche alle tre poltrone singole), mentre è solo discreto lo spazio per le gambe: i più alti dovranno tenere la poltrona tutta indietro, altrimenti toccheranno con le ginocchia sullo schienale del sedile anteriore. Presenti le bocchette dell’aria posteriori e una presa USB per ricaricare smartphone o tablet.

CITROEN C5 AIRCROSS IBRIDA: PACCO BATTERIE E RICARICA

Il pacco batterie trova posto sotto i sedili posteriori, vanta una capacità di 13,2 kWh e può essere ricaricato sia da casa, in circa 7 ore a 1,8 kW, in 4 ore optando per una wallbox da 3,7 kW o in circa 2 ore scegliendo una colonnina pubblica, con l’optional del caricatore interno da 7,4 kW.

CITROEN C5 AIRCROSS HYBRID PLUG-IN, COME FUNZIONA IL SISTEMA IBRIDO: PROVA SU STRADA

Il sistema ibrido plug-in di Citroen C5 Aircross è molto simile a quello che abbiamo provato di recente su Peugeot 508 Hybrid, ad eccezione del pacco batterie un po’ più capiente. Anche qui troviamo un motore a benzina 1.6 PureTech da 180 CV abbinato ad un motore elettrico sincrono da 80 kW /110 CV. In totale si hanno 225 CV di potenza massima e una coppia di 360 Nm, di cui 320 Nm immediatamente disponibili grazie proprio all’unità elettrica, che regala una spinta notevole a qualsiasi velocità vi troviate, questo nonostante l’incremento di massa di circa 250 kg rispetto alla versione 180 CV benzina e 135 kg rispetto alla diesel da 180 CV. In totale infatti C5 Aircross Hybrid pesa 1.893 kg.

225 km/h di velocità massima e 8,7 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermi sono dati sì interessanti, ma i pregi di C5 Aircross Hybrid sono altri. Uno è per esempio l’autonomia elettrica dichiarata nel ciclo WLTP, ovvero 55 km in cui C5 Aircross si trasforma in un SUV elettrico, silenzioso e super confortevole.

Il comfort è sicuramente il suo punto di forza. Questo grazie ai sedili Advanced Comfort con rivestimento in schiuma poliuretanica strutturata di 15 mm e soprattutto grazie alle sospensioni con ammortizzatori idraulici progressivi, che riescono a garantire quell’effetto “tappeto volante” assicurando al tempo stesso un buon comportamento dinamico. A livello di schema, davanti abbiamo dei McPherson mentre dietro, peculiarità della Hybrid, arriva un raffinato multilink.

L’auto si avvia quasi sempre in elettrico ed è possibile viaggiare in tre modalità, selezionabili tramite il Drive Mode sul tunnel centrale:

  • ELECTRIC, per la guida a zero emissioni fino a 135 km/h a seconda della carica della batteria;
  • HYBRID, in questo caso l’auto si comporta come una full hybrid, viaggiando in elettrico quando è possibile e ricaricando la batteria in frenata o rilascio, con transizioni sempre molto fluide tra termico ed elettrico;
  • SPORT, per le massime prestazioni grazie all’abbinamento dei due motori.

Il cambio elettrificato e-EAT8, un convertitore di coppia a 8 rapporti, trae beneficio dall’integrazione con il motore elettrico per rendere le cambiate ancora più fluide e impercettibili, senza per questo perdere in reattività quando gli si chiede una maggiore intelligenza, per esempio nella modalità SPORT. I paddle per gestire le cambiate in modalità manuale ci sono, ma essendo solidali con il piantone dello sterzo li avremmo preferiti più grandi.

A livello di consumi, in modalità 100% elettrica i 55 km dichiarati nel ciclo WLTP sono a portata di mano in condizioni di guida reale, con il climatizzatore acceso e un percorso misto tra urbano ed extraurbano. Durante il test, infatti, siamo partiti con la batteria carica al 95% e la strumentazione che segnalava un’autonomia residua di 45 km, che sono diventati 20 km dopo circa 20 km, con l’indicatore del livello di carica poco sopra la metà.

Viaggiando in modalità ibrida, a batterie cariche, C5 Aircross Hybrid fa registrare un consumo medio di circa 1,6 litri per 100 km, mentre per i consumi a batterie scariche ci riserviamo una prova più approfondita non appena l’auto arriverà in redazione. Sulla base dei dati rilevati nella prova di Peugeot 508 Hybrid, che con C5 condivide il powertrain ibrido plug-in, possiamo ipotizzare una media di poco superiore ai 7 litri per 100 km.

CITROEN C5 AIRCROSS HYBRID: ADAS LIVELLO 2

Tanti gli ADAS disponibili su C5 Aircross, a cominciare dall’Highway Driver Assist, una combinazione tra cruise control adattivo e centramento di corsia che porta Citroen nel mondo della guida autonoma di livello 2. I due sistemi funzionano piuttosto bene, sia da soli sia in simbiosi: il cruise control si attiva (come da tradizione PSA), tramite un satellite alla sinistra del volante, una soluzione che lo rende controllabile esclusivamente a memoria, mentre il centramento di corsia (che funziona anche con curve dal raggio stretto, come mostrato nella video prova) si attiva tramite un pulsante sempre collocato alla sinistra del volante. La dotazione di ADAS prevede il riconoscimento dei limiti di velocità (e di cartelli come il divieto di accesso), la frenata automatica di emergenza, l’allerta anticollisione, il rilevatore di stanchezza del conducente, l’avviso di superamento involontario delle linee di carreggiata, il controllo dell’angolo cieco e i fari abbaglianti automatici.

Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in parte da un prezzo di listino di 41.900 euro, optional e promozioni escluse. Due le versioni: Feel Pack e Shine, con un prezzo massimo di 43.900 euro che va integrato con il caricatore interno da 7,4 kW (300 euro) e il cavo di ricarica per le colonnine (280 euro). Previste anche diverse formule alternative: il finanziamento Simply With You (35 rate mensili da 259 euro previa anticipo di 5.000 euro, TAN 5,49% e TAEG 6,46%) oppure il noleggio a lungo termine Free2Move Lease (329 euro al mese di canone, primo canone di 4.918 euro, durata di 36 mesi e 30.000 km e tanti servizi inclusi, tra cui RCA, furto/incendio, manutenzione ordinaria, assistenza stradale h24, auto sostitutiva e assicurazione PSA WeCare).

CONFIGURATORE CITROEN C5 AIRCROSS IBRIDA PLUG-IN

Che ne pensate di Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in? Fatecelo sapere commentando sotto al video di YouTube! Non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su FacebookInstagram e TikTok, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

CITROEN C5 AIRCROSS HYBRID: VIDEO PROVA