Speciali

Ecobonus auto elettriche e ibride: come funzionano gli incentivi | Novità in arrivo

Nelle scorse ore si è tornato a parlare di Ecobonus, gli incentivi per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale disponibili in Italia a partire dallo scorso aprile 2019 fino al 2021 (o all’esaurimento dei fondi stanziati, pari a 200 milioni di euro complessivi per le auto e più di 20 milioni di euro per ciclomotori e motocicli). Se n’è parlato in quanto, per rispondere alla crisi del mercato automotive provocata dal coronavirus, l’UNRAE ha proposto di ampliare la disponibilità dell’Ecobonus con l’introduzione di una terza fascia di emissioni oltre alle due già esistenti. Ma andiamo con ordine.

ECOBONUS: A CHI SPETTA?

L’Ecobonus si rivolge a tutti coloro che acquistino (anche in locazione finanziaria) e immatricolino in Italia veicoli di categoria M1 (autovetture con al massimo 8 posti oltre al conducente), con emissioni di CO2 a libretto (omologate secondo il ciclo NEDC) non superiori a 70 g/km e dal prezzo inferiore ai 50.000 euro optional compresi (IVA esclusa, dunque 61.000 euro). Beneficia degli incentivi anche chi acquisti e immatricoli in Italia veicoli di categoria L, ovvero ciclomotori e motocicli appartenenti alle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e senza limiti di potenza, a patto che siano elettrici o ibridi.

ECOBONUS: COME OTTENERE GLI INCENTIVI

L’erogazione degli incentivi avviene sotto forma di sconto sul contratto di acquisto o finanziamento del veicolo. Sarà il concessionario a ricevere il contributo e, dunque, ad occuparsi della richiesta.

ECOBONUS: IMPORTI E FASCE DI EMISSIONI AUTO

L’importo dell’incentivo/sconto varia in base alla fascia di emissioni del veicolo che si intende acquistare, ma anche in base alla presenza o meno di un veicolo da rottamare appartenente alla stessa categoria e omologato alle classi antinquinamento Euro 0, 1, 2, 3 e 4.

Due le fasce di emissioni e i relativi importi per quanto riguarda i veicoli M1:

  • Emissioni di CO2 <= 20 g/km (principalmente le auto elettriche): 6.000 euro con rottamazione, 4.000 euro senza rottamazione
  • 20 g/km < Emissioni di CO2 <= 70 g/km (auto ibride plug-in o full hybrid particolarmente efficienti): 2.500 euro con rottamazione, 1.500 euro senza rottamazione

Una sola la fascia per i ciclomotori e motocicli, che riceveranno uno sconto pari al 30% del prezzo d’acquisto, fino ad un massimo di 3.000 euro.

TABELLA RIASSUNTIVA ECOBONUS INCENTIVI 2020

LA PROPOSTA UNRAE: TERZA FASCIA INCENTIVI E NUOVI FONDI

Le fasce di emissioni entro cui vengono suddivisi gli incentivi erogati dovrebbero a breve essere aggiornate secondo la nuova classificazione delle auto ibride introdotta a fine 2019 dal Ministero dei Trasporti:

  • Auto ibride Gruppo I (CO2 fino a 60 g/km)
  • Auto ibride Gruppo II (CO2 da 61 a 95 g/km)
  • Auto ibride Gruppo III (CO2 oltre i 95 g/km)

Le nuove fasce dell’Ecobonus, in seguito all’approvazione dell’emendamento del M5S al decreto Milleproroghe, saranno le seguenti:

  • Emissioni di CO2 <= 20 g/km
  • 21 g/km <= Emissioni di CO2 <= 60 g/km

A queste, l’UNRAE (unione dei rappresentanti dei costruttori auto esteri in Italia) propone di aggiungere una terza fascia (aumentando il fondo stanziato fino ad almeno 1.000 milioni di euro), con emissioni di CO2 comprese tra 61-95 g/km. In questo modo, anche molte auto full hybrid e addirittura mild hybrid potrebbero accedere agli incentivi oggi riservati alle auto ibride plug-in fino a 60 g/km di CO2 e alle elettriche pure (0 g/km). Nello specifico, la proposta di Ecobonus nella terza fascia prevede un incentivo di 2.000 euro con rottamazione e 1.000 euro senza rottamazione, con un aumento a 4.000 euro (contro gli attuali 2.500 euro) per la seconda fascia delle ibride plug-in (2.500 euro senza rottamazione contro gli attuali 1.500).

In sintesi, se il Governo dovesse attuare la proposta dell’UNRAE, le fasce dell’Ecobonus e i relativi contributi dovrebbero ricalcare questa classificazione:

  • Emissioni di CO2 <= 20 g/km (principalmente le auto elettriche): 6.000 euro con rottamazione, 4.000 euro senza rottamazione (bonus invariato)
  • 21 g/km <= Emissioni di CO2 <= 60 g/km (alcune auto ibride plug-in): 4.000 euro con rottamazione, 2.500 euro senza rottamazione
  • 61 g/km <= Emissioni di CO2 <= 95 g/km (ibride plug-in, full hybrid e alcune mild hybrid): 2.000 euro con rottamazione, 1.000 euro senza rottamazione.

Ecobonus 2020 auto ibride: la soglia d’accesso si abbassa a 60 g/km di CO2

Auto ibride: le differenze tra mild, full e plug-in hybrid | Classificazione

Ecobonus auto elettriche, nessuno perderà gli incentivi: sospesi i termini per la prenotazione

Auto elettriche 2019 2020: tutti i modelli in vendita in Italia | Prezzi