Elettrico & Tech

Fiat 500X, Jeep Renegade e compass ibride: in arrivo le versioni mild hybrid

In una slide del comunicato che ufficializza l’ottenimento della linea di credito da 6,3 miliardi di euro da parte delle società italiane di FCA, il gruppo italo americano annuncia nuovi dettagli sul percorso di elettrificazione intrapreso negli ultimi mesi che ha come fulcro le attività italiane di FCA.

A TUTTA ELETTRIFICAZIONE

Dopo aver avviato le linee produttive della nuova Fiat 500 elettrica a Torino e delle Jeep Renegade e Jeep Compass ibride plug-in a Melfi, oltre al completamento dello sviluppo tecnico e dell’avvio a breve della produzione della nuova super sportiva Maserati MC20 nello storico stabilimento di Modena, FCA ha annunciato che lo stabilimento molisano di Termoli accoglierà lo sviluppo e la produzione del nuovo modulo motore GSE/MHEV (Mild Hybrid), che troverà applicazione a Melfi sui modelli Jeep Renegade e Compass e Fiat 500X, che riceveranno il suffisso “Hybrid”.

L’elettrificazione di FCA passerà anche per Alfa Romeo, con l’allestimento delle linee produttive del nuovo C-SUV (che probabilmente si chiamerà Tonale come la concept car che lo ha anticipato nel 2019) presso l’impianto campano di Pomigliano d’Arco, che già sforna le Panda Hybrid. In contemporanea sarà dato spazio al rilancio elettrificato di Maserati, con le nuove Maserati GranTurismo e GranCabrio (disponibili anche con propulsione elettrica) che verranno prodotte a Mirafiori (Torino). Qui arriveranno anche le versioni Hybrid di Maserati Levante e Ghibli (quest’ultima debutterà il 15 luglio). A Cassino, invece, nello stesso stabilimento laziale di Alfa Romeo Giulia e Stelvio, troverà posto il D-SUV di Maserati (protagonista del nostro rendering).

NON SOLO AUTO

In Piemonte, inoltre, sono inoltre stati avviati importanti investimenti presso l’ex stabilimento di Rivalta, per la realizzazione del nuovo centro di distribuzione ricambi del brand Mopar, e nel comprensorio di Mirafiori a Torino, dove FCA realizzerà un impianto di Solar Power Production Units con pannelli fotovoltaici, un centro di assemblaggio di batterie (Battery Hub) e ha avviato il progetto pilota Vehicle-to-Grid, a conferma del suo ruolo guida a livello europeo sul fronte dell’elettrificazione.