News

Ford Focus RS: cancellata la sportiva più attesa

Ford Focus RS addio. La hot-hatch più desiderata del momento non arriverà. La sportiva a trazione integrale, giunta al culmine tecnico ed estetico con la terza generazione datata 2015, non potrà esprimere ulteriormente le sue potenzialità, deludendo le aspettative di un pubblico di appassionati più ampio di quanto si possa credere. L’avevamo immaginata anche noi di Showcar, con il rendering di Ford Focus RS. Ma adesso è finito il tempo di sognare: la quarta generazione di Ford Focus RS non si farà più. A rivelarlo, ai microfoni di Caradisiac, è la stessa Ford.

Niente più RS – fiore all’occhiello della divisione sportiva Ford Performance. Avremmo potuto capirlo fin dal lancio, avvenuto all’inizio di quest’anno, della nuova Ford Focus ST, una RS in miniatura grazie allo stesso 2,3 litri EcoBoost, portato a 280 CV. Cavalli di razza, certo, ma scaricati a terra da una più semplice trazione anteriore, senza nemmeno avvicinarsi alla brutalità dei 350 CV (integrali) della vecchia RS | Ford Focus ST: la prova della 2.3 Ecoboost da 280 CV (Video).

FORD FOCUS RS CANCELLATA: PERCHÉ

Il motivo della cancellazione del progetto Ford Focus RS 2021? Attribuire la colpa ai soli limiti alle emissioni di CO2 imposti dall’Unione Europea alle Case automobilistiche a partire da quest’anno (con conseguenti multe multimilionarie) vorrebbe dire semplificare una questione più complessa. In tal caso, una forma di elettrificazione leggera (per esempio il mild hybrid a 48 V già provato su Ford Puma EcoBoost Hybrid) avrebbe potuto limare qualche grammo di CO2 al km, riducendo in maniera importante le sanzioni.

La realtà è che sviluppare un’auto di questo tipo, destinata a raccogliere un numero di ordini esiguo (anche a causa dei costi di gestione elevati, specialmente in Italia dove il superbollo continua a penalizzare il segmento delle sportive), sta diventando sempre più economicamente svantaggioso per le Case. Questo vale anche per Ford, da tempo alle prese con una razionalizzazione della gamma verso i modelli più remunerativi (SUV e crossover in testa) e oggi messa ancora di più alla prova dalla crisi economica dovuta al coronavirus, che quasi sicuramente imporrà ulteriori tagli allo sviluppo dei modelli meno significativi dal punto di vista degli utili.

Ecco spiegati i probabili motivi che hanno portato Ford a interrompere – per il momento – lo sviluppo della nuova Focus RS. Con buona pace degli appassionati.