News

Formula 1: rinviati i GP di Olanda, Spagna e Monaco | I piloti si sfidano online

Il coronavirus mette in pausa il motorsport a livello globale. Dopo l’annullamento dei primi appuntamenti della stagione previsti in Australia, Bahrein, Vietnam e Cina la FIA ha comunicato, di comune accordo con gli organizzatori, il rinvio dei prossimi tre Gran Premi della stagione: sono ufficialmente rinviati a data da destinarsi i GP d’Olanda, Spagna e Monaco. La stagione di Formula 1 2020 inizierà, dunque, non prima di giugno: dato il clima di profonda incertezza che regna attorno alla diffusione del COVID-19 in tutto il mondo, gli organizzatori terranno monitorata l’evoluzione della situazione prima di valutare ulteriori decisioni. Una cosa è però ufficiale: i nuovi regolamenti F1, previsti per l’entrata in vigore a partire dalla stagione 2021, slitteranno al 2022.

FORMULA 1 2020: ARRIVANO I GRAN PREMI VIRTUALI

La Formula 1, quindi, si ferma in attesa che rientri l’emergenza sanitaria, una soluzione inevitabile per tutelare innanzitutto la salute delle migliaia di persone dei team e dell’organizzazione, nonché degli appassionati in arrivo da ogni parte del mondo per veder correre i propri idoli. A questo proposito, visto che la passione non si ferma, la FIA ha lanciato proprio oggi la nuova F1 Esports Virtual Grand Prix, serie virtuale in cui gran parte dei veri piloti di Formula 1 si sfideranno a colpi di joystick nelle stesse date in cui avrebbero dovuto svolgersi i Gran Premi reali.

Il primo appuntamento è dunque fissato per domenica 22 marzo presso il circuito virtuale del Bahrein. Si procederà poi al Virtual Grand Prix del Vietnam il 5 aprile, Cina il 19 aprile, Olanda il 3 maggio, Spagna il 10 maggio per finire (al momento il calendario si ferma qui) con quello di Monaco il 24 maggio.

F1 ESPORTS VIRTUAL GRAND PRIX: DOVE SEGUIRLI

I Gran Premi virtual F1 Esports saranno trasmessi in diretta streaming sui canali YouTube, Twitch e Facebook di Formula 1, con una durata prevista di circa 1 ora e mezza.

AUTO E CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE