News

Honda Jazz 2020: l’airbag centrale e tutti gli ADAS della monovolume ibrida

La nuova Honda Jazz 2020 è arrivata sul mercato: la monovolume ibrida è già ordinabile in Italia, ma per la prova su strada dovremo attendere ancora un po’ a causa delle restrizioni dovute al coronavirus. Nell’attesa, Honda ci racconta alcune delle peculiarità della sua nuova vettura, a cominciare dai sistemi di sicurezza attiva e passiva.

HONDA JAZZ 2020: COME FUNZIONA L’AIRBAG CENTRALE ANTERIORE

Dotazione esclusiva di nuova Honda Jazz 2020 è l’airbag centrale anteriore, uno dei 10 di cui è dotata la vettura. Nascosto nello schienale del guidatore, in caso di attivazione riempie lo spazio tra i due sedili anteriori (grazie a tre ancoraggi) riducendo l’impatto diretto tra guidatore e passeggero. Come mostrato nel video qui sotto, in caso di collisione laterale il nuovo airbag agisce in simbiosi con altre due funzioni: i pretensionatori delle cinture di sicurezza del guidatore e del passeggero intervengono per ridurre il movimento laterale, insieme al bracciolo centrale, sollevato rispetto alla generazione precedente.

Nel complesso, questa nuova progettazione riduce gli infortuni alla testa fino all’85% in caso di urto alla fiancata contigua, e fino al 98% se l’urto interessa la fiancata opposta.

Sempre a proposito di airbag, un’altra novità di Honda Jazz 2020 è il sistema di airbag i-side dei sedili posteriori. Si tratta di un unico airbag a doppia struttura, installato nell’imbottitura delle sedute posteriori, che si attiva per proteggere i passeggeri dall’impatto contro la portiera e il montante posteriore in caso di collisione laterale. Questo ulteriore sistema di sicurezza passiva non compromette la funzionalità dei “Sedili Magici”, ovvero l’innovativa modalità per ripiegarli ricavando spazio senza abbattere la seduta.

Honda Jazz Hybrid 2020: prezzi, dimensioni e motore della monovolume ibrida

HONDA JAZZ 2020: ADAS

Nuova Honda Jazz 2020 eredita dalla piccola elettrica Honda e (di cui abbiamo realizzato una video prova su strada) gran parte dei sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione del pacchetto Honda Sensing:

  • Nuova telecamera grandangolare ad alta definizione con sistema anti-appannamento, in grado di riconoscere una gamma maggiore di caratteristiche del manto stradale e del traffico.
  • Sistema di frenata a riduzione di impatto (CMBS), con funzione notturna che rileva pedoni e ciclisti in assenza di illuminazione stradale.
  • Cruise Control Adattativo con funzione Low Speed Follow, che adegua la marcia dlella vettura al fluire del traffico anche alle basse velocità (modalità Low Speed Follow).
  • Sistema di mantenimento della corsia (LKAS), attivabile su strade di città, di campagna e in autostrada, che mantiene il veicolo al centro della corsia a partire da una velocità di 72 km/h.
  • Sistema di mitigazione abbandono della carreggiata (RDMS), aiuta il guidatore a non abbandonare la traiettoria del veicolo. Il sistema avvisa il guidatore nel caso in cui Jazz si avvicini troppo al bordo esterno della carreggiata, superi la corsia senza aver attivato l’indicatore di direzione o rilevi l’approssimarsi di un altro veicolo proveniente in direzione opposta.
  • Riconoscimento della segnaletica stradale (TSR), con rilevazione in contemporanea di un massimo di due segnali stradali: a destra del display compariranno solo i limiti di velocità; mentre a sinistra i divieti di sorpasso e ulteriori informazioni sui limiti di velocità (ad esempio, le limitazioni in caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli).
  • Limitatore intelligente di velocità (ISL), riconosce i segnali di velocità e imposta il limite da non superare. Se il segnale mostra una velocità inferiore rispetto a quella del veicolo, sul cruscotto si accende una spia lampeggiante accompagnata da un segnale sonoro e il sistema rallenta gradualmente la velocità del veicolo fino al limite di legge.
  • Regolazione automatica dei fari abbaglianti, attivabile sopra i 40 km/h.
  • Informazioni sull’angolo cieco (BSI), completo di sistema di monitoraggio del traffico in avvicinamento (CTM).