Elettrico & Tech

Hyundai 45 e Prophecy: confermata la produzione delle elettriche

Hyundai 45 e Hyundai Prophecy non potrebbero essere più diverse una dall’altra. Una squadrata, omaggio alle prime Hyundai degli anni ’70 e, in particolare, alla Pony di Giugiaro. L’altra tondeggiante, ispirata alle aerodinamiche carrozzerie “streamline” tipiche del car design degli anni ’20 e ’30. Eppure, entrambe fanno parte di una precisa visione che Hyundai ha in serbo per il prossimo futuro. Entrambe, infatti, vedranno la luce nel giro di pochissimi mesi, portando al debutto una nuovissima piattaforma modulare per auto elettriche. A confermarlo, in un’intervista esclusiva ad Auto Express, è SangYup Lee, Senior Vice President di Hyundai e responsabile dello Hyundai Global Design Center.

HYUNDAI 45

La conferma dell’arrivo sul mercato di Hyundai 45 non è una novità. Già nel corso della presentazione della concept car, avvenuta al Salone di Francoforte 2019, la Casa coreana aveva annunciato che sarebbe stato questo il primo modello costruito sulla nuova piattaforma modulare globale elettrica E-GMP. Si tratta di un’architettura che apre letteralmente un mondo di possibilità e nuove soluzioni in tema di design e comfort: questo perché i propulsori elettrici sono molto più compatti rispetto a quelli a combustione interna, elemento che non rende più necessari ampi cofani anteriori o consolle centrali voluminose. I designer sfrutteranno questa peculiarità per recuperare lo spazio per i passeggeri, ma anche per “immaginare nuove e più complete esperienze in-car per le persone”.

Il design, quasi totalmente squadrato se non per alcune bombature e scalfiture nette nella fiancata, rappresenterà l’evoluzione del linguaggio stilistico “Sensuous Sportiness” di Hyundai. Firma stilistica delle nuove Hyundai saranno i gruppi ottici “a pixel”: tanti piccoli moduli LED comporranno le luci diurne e i proiettori, con forme dinamiche che varieranno da modello a modello, mantenendo comunque la riconoscibilità delle Hyundai rispetto ai modelli della concorrenza. La data di uscita della versione di serie di Hyundai 45 è prevista – sotto forma di crossover di segmento C – entro il 2020.

HYUNDAI PROPHECY

La concept car Hyundai Prophecy, prevista al debutto al Salone di Ginevra 2020 (poi cancellato a causa del coronavirus), sembra arrivare da un’altra epoca rispetto a Hyundai 45. Ed effettivamente è così: le linee sono morbide, senza soluzione di continuità tra superfici e volumi carrozzeria. Ma c’è una cosa che accumuna le due concept car: le luci a pixel e la piattaforma modulare E-GMP, che troveremo sulla versione di serie attesa in uscita nel 2021.

Nelle intenzioni della Casa sudcoreana, Hyundai Prophecy prenderà il posto dell’attuale Hyundai Ioniq, una berlina 2 volumi e mezzo disponibile in versione full hybrid, ibrida plug-in e 100% elettrica. Rispetto a quest’ultima, Prophecy sarà disponibile però solo in configurazione 100% elettrica. Sarà inoltre più spaziosa per via della nuova piattaforma, ma forse anche grazie a dimensioni esterne più generose. La concorrenza, in questo caso, potrebbe rispondere al nome di Tesla Model 3 e BMW i4.