News

Hyundai i10, il design raccontato da Davide Varenna

Nel corso del salone dell’auto di Francoforte abbiamo avuto l’occasione di conoscere e d’intervistare il designer italiano Davide Varenna, responsabile dello stile degli esterni della nuova compatta i10.
Conosciamo meglio il designer milanese che ha rinnovato lo stile della piccola coreana: 30 anni e una laurea con lode al politecnico di Milano. Questo è solo l’antipasto per quanto concerne un giovane talento che firma per la prima volta un progetto ambizioso che indubbiamente lascerà un segno nel mondo dell’ automotive. Varenna non nasconde di volersi ispirare a Giorgetto Giugiaro, il quale a soli 20 anni aveva creato la livrea dell’Alfa Romeo GT Junior, dunque ci troviamo di fronte ad un personaggio, che nonostante la sua giovane età, avrà ancora molto da raccontarci in un prossimo futuro.

La nuova i10 nata dallo stesso pianale del modello uscente, si contraddistingue per alcune modifiche anche in tema di misura, infatti è stata abbassata di 20mm, le carreggiate sono state allargate per donare maggior stabilità e dinamismo ed il retrotreno è stato spostato  di 40mm. aumentando di conseguenza il passo per regalare una maggiore abitabilità interna.Il frontale si presenta con un’ inedita grinta grazie ai proiettori a forma sinuosa che si spingono fino alla calandra con due nervature rabbiose, le quali si intersecano con 4 graffi sul cofano tipici dello stile italiano.

Anche la calandra inferiore è stata modificata ed allargata, estremizzando la linea che si conclude con i due proiettori diurni alimentati a led che sono tondi per le versioni normali ed a tre elementi geometrici per la più sportiva N Line.Anche lo scudo anteriore è diventato muscoloso e si va a raccordare con i parafanghi bombati che offrono spazio per i grandi cerchi da 16 pollici.

La fiancata è pulita, ma al contempo resa dinamica grazie ad una profonda nervatura nel brancardo. E qua ci troviamo ad uno dei punti chiave dello stile i10, un montante C

che incontra il tetto creando una X dove trova spazio il prolungamento ideale della finestratura con una cuspide che si spinge quasi a toccare il lunotto posteriore dove in un frame in stile carbon look trova spazio il logo i10.ll volume posteriore massiccio viene alleggerito da un rigonfiamento che vuole proseguire la linea dei gruppi ottici, i quali con una firma luminosa a led risultano familiari. Sopra il lunotto campeggia un grande spoiler che dona all’insieme molta grinta. In conclusione lo scudo dove trova spazio la targa è arricchito da un simile estrattore molto sportivo. Varenna ci spiega anche l’andamento degli interni che offrono spazio ed ergonomia con sedute ottimamente progettate. La plancia propone un design moderno e ricercato con la parte centrale sapientemente arricchita da una texture originale e da numerosi ripostigli. Indubbiamente la parte più riuscita è la grande lama in plastica lucida che incorpora il nuovo sistema di connetività ed il quadro strumenti tradizionale, ma con una grafica molto coinvolgente. Nell’attesa di poterla provare e scoprine le qualità dinamiche, dal punto di vista stilistico la nuova compatta coreana dal DNA italo-tedesco propone già temi estremamente convincenti.