Elettrico & Tech

Hyundai Ioniq Hybrid Plug-In, la prova

Abbiamo provato, in un test dalla Toscana, fino alle vigne della Franciacorta, la Hyundai Ioniq Plug-In, un’ibrida spettacolare, con look e prestazioni da sportiva, ma consumi estremamente ridotti.Le dimensioni, con una lunghezza di 447 cm, una larghezza di 182 e un’altezza di 145, rendono la Ioniq l’auto perfetta per ogni scenario, dalla città all’extraurbano; chiaramente, però si potrà contare su una guida elettrica solo nel traffico cittadino, spingendo un po’ di più, invece, bisognerà optare per l’ibrido. Vi è anche la possibilità di settare la guida su “SPORT” per avere un po’ più di grinta, ma, in quel caso, la guida sarà totalmente affidata all’alimentazione a benzina.

In elettrico, la Ioniq ha una velocità di punta di 130 km/h e un’autonomia di ben 60 km, che, trattandosi di un’ibrida, non sono per niente male! In modalità ibrida, invece, la velocità massima sfiora i 180 km/h, mentre per passare da 0 a 100 servono poco più di 10 secondi.

Il nostro modello è dotato di carica Plug-In, effettuabile comodamente da casa, con la classica presa domestica, o presso le apposite colonnine, dove, per una ricarica completa, sarà necessario attendere almeno 2 ore e mezza.

Per conoscere più nel dettaglio Hyundai Ioniq Plug-In, però, vi invitiamo a prendere visione del nostro video test e a seguire Showcar anche su YouTube, per restare sempre aggiornati sulle nostre prove su strada!