Elettrico & Tech

Jeep sarà il brand di SUV più green del mercato: nuovi modelli elettrici in arrivo

L’elettrificazione fa parte del futuro dell’auto e anche Jeep ha scelto di farne parte, protagonista di un piano industriale da 5 miliardi di euro annunciato nel 2019 dal Gruppo FCA per convertire all’elettrico e all’ibrido plug-in la produzione dei modelli italiani (comprese anche le Jeep prodotte a Melfi). Il primo elemento tangibile di questo percorso di elettrificazione è rappresentato dalle versioni ibride plug-in di Jeep Renegade e Jeep Compass, ordinabili ufficialmente da ieri, ma le sorprese non finiranno certo qui. L’obiettivo, dichiarato ai microfoni di Autocar dal Presidente globale del marchio Christian Meunier, è infatti trasformare Jeep “nel brand di SUV più green e sostenibile sul mercato”.

Al momento, la soluzione migliore resta quella dell’ibrido plug-in, applicato finora sui modelli cardine del marchio (oltre a Renegade e Compass c’è anche l’iconico Wrangler 4xe, presentato al CES di Las Vegas 2020) e in grado di offrire i benefici dell’elettrico (trazione integrale on-demand, coppia vigorosa e istantanea, 50 km in EV) senza l’ansia da autonomia grazie al motore termico. Non è ancora chiaro se e quanto cambierà il piano industriale 2018-2022 presentato a giugno 2018 (con 4 modelli 100% elettrici annunciati), quello che è certo è che l’elettrico rappresenta tuttora una priorità per il marchio americano.

Anche perché, come ricorda Meunier, i benefici dell’elettrico puro non si limitano a quelli elencati sopra: un SUV elettrico, oltre ad essere più performante in fuoristrada, lo è anche su strada, dove la coppia del motore e il baricentro più basso porteranno un piacere di guida non replicabile con un motore termico. Senza dimenticare le potenzialità della presenza di un pacco batterie ad alta tensione, che potrebbe essere utilizzato per alimentare le attrezzature da campeggio, caso d’utilizzo di certo non inusuale per un cliente Jeep.

La prima auto Jeep 100% elettrica a trazione integrale potrebbe essere il tanto chiacchierato SUV compatto atteso per il 2022, un modello da posizionare al di sotto di Renegade con un prezzo d’attacco inferiore ai 20.000 euro.