Test Drive

Jeep Wrangler SAHARA, la prova dell’iconico fuoristrada dagli U.S.A. (Video)

Ci troviamo al Wrangler Bros, iconico locale situato a Iseo (BS), in Franciacorta, per conoscere un mezzo davvero interessante: Jeep Wrangler, nella versione cinque porte con allestimento SAHARA e propulsore 2.0 Turbo benzina da 272 cv; conosciamolo insieme in questa prova esclusiva!

JEEP WRANGLER SAHARA: LOOK

Perché rinunciare alle tradizioni? Wrangler ingloba in sé il DNA di Jeep Willys, il noto 4X4 nato per la Seconda Guerra Mondiale e riportato in uno dei più celebri film d’animazione sul mondo dell’auto: Cars, nei panni del “Sergente”, veterano del WW2.

Partiamo conoscendone il look, iniziando dal frontale, caratterizzato dalla tradizionale griglia a sette feritoie, dai fari circolari a Led, così come sia le luci diurne che gli indicatori posti sul passaruota trapezoidale.
Di grande impatto sono le diverse cerniere a vista, utili per lo smontaggio delle portiere qualora si voglia aprire completamente Wrangler.

Oltre al tetto in tela, infatti, anche le portiere sono rimuovibili, così come il sottile parabrezza anteriore che, a sua volta, è ripiegabile, d’altronde parliamo dell’unico autentico fuoristrada 4×4 cabrio disponibile sul mercato. Siete curiosi del risultato finale? A soddisfare le vostre richieste intervengono i diversi easter egg – tanto amati da Jeep – presenti, per esempio, sulla leva del cambio o sui cerchi da 18″, che raffigurano Willys/Wrangler nella sua vera natura.

Dietro fa capolino l’enorme ruota di scorta, caratteristica fondamentale nel segmento dei fuoristrada, oltre ai gruppi ottici interamente a Led.

JEEP WRANGLER SAHARA: DIMENSIONI E ABITABILITÀ

Da buon americano, anche su Wrangler tutto è tutto più grosso, a partire dalle dimensioni. Parliamo, infatti, di una lunghezza pari a 488 cm e una larghezza di 189. L’altezza è interessante: 190 cm e, a tal proposito, non poteva mancare lo scalino ed il maniglione per accedere all’abitacolo che si rivela immediatamente spazioso; complice il passo di 301 cm.

Oltre che spaziosi, gli interni di Wrangler si rivelano anche versatili, grazie alle diverse tasche, portabicchieri e ai sedili posteriori che, oltre ad essere reclinabili, scorrono per dare la possibilità di aumentare ulteriormente la capacità di carico, già ampio da sé, con una capacità di partenza di 533 litri. Il confort, a sua volta è assicurato, sia dall’adozione dei comodi sedili rivestiti in pelle beige, che dalla presenza, anche dietro delle bocchette dell’aria.

JEEP WRANGLER SAHARA: PLANCIA E INFOTAINMENT

La plancia si rivela massiccia, ma, al contempo tecnologica, grazie all’introduzione di un quadro strumenti mezzo analogico e mezzo digitale, con display da 7″ TFT, e dello schermo centrale, di serie, con schermo capacitivo da 8,4″ equipaggiato con i sistemi di connettività UConnect, Apple CarPlay e Android Auto e navigatore.

Il sound all’intero, inoltre, è stato affidato all’impianto audio Premium ALPINE, facilmente riconoscibile dalla singola cassa posta nel baule e quelle integrate nell’impalcatura del tetto, così da sussistere qualora si volesse rendere cabrio Wrangler.

JEEP WRANGLER SAHARA: MOTORE

Sotto il mastodontico cofano di questo Jeep Wrangler troviamo un motore se vogliamo insolito per il fuoristrada: un benzina, per di più a quattro cilindri. In particolare, parliamo del 2 litri turbo da 272 cv, un motore nuovo di zecca che troviamo, con un legame di parentela molto stretto e tutte le modifiche del caso, anche sotto Alfa Romeo Giulia e Stelvio.

La coppia è di 400 Nm: basta questo per rassicurare chi utilizzerà Wrangler in fuoristrada (ovvero la maggior parte dei clienti che l’acquisteranno, spero). La potenza massima viene erogata a 5.250 giri, mentre la coppia a 3.000 giri, con un arco di erogazione regolare e un sound meno invadente rispetto al ticchettio del Diesel.

JEEP WRANGLER SAHARA: PRESTAZIONI

Le prestazioni sulla carta non sono certo l’aspetto primario per chi acquista una macchina del genere, ma per dovere di cronaca vi dico che lo 0-100 viene coperto in 8,5 secondi e la velocità massima è di 177 km/h.

Detto questo, quello che conta è come si comporta questo benzina su strada e in fuoristrada. Su strada si apprezza prima di tutto l’abbinamento al nuovo cambio automatico a 8 rapporti, un convertitore di coppia ZF che regala cambiate fluide e impercettibili. Su strada, questo cambio si preoccupa di erogare la coppia in modo regolare, mentre in fuoristrada la trasmissione aiuta a controllare al meglio l’erogazione della potenza del motore.

JEEP WRANGLER SAHARA: FUORISTRADA, MODALITÀ DI GUIDA E CONSUMI

È proprio nel fuoristrada che abbiamo messo alla prova il trinomio tra motore, cambio e trazione integrale. In questo caso, visto che stiamo guidando una versione Sahara, dunque non la più specialistica Rubicon, il sistema di trazione integrale è il meno estremo Command-Trac, che comunque dispone di una scatola di rinvio a due velocità, con rapporto per le marce ridotte di 2,72:1.

Quattro le modalità di guida, oltre alla Neutral:
2H (High – a due ruote motrici, trazione posteriore);
4H AUTO (a quattro ruote motrici Full-Time Active On-Demand);
4H Part-Time (bloccaggio 50 davanti 50 dietro);
N (Neutral);
4L (a quattro ruote motrici con marce ridotte).

In condizioni di guida normali, il sistema Command-Trac prevede la marcia a due ruote motrici (2WD) e la trasmissione del 100% della coppia all’asse posteriore. Quando il gioco si fa duro, invece, è possibile selezionare manualmente le 4 ruote motrici oppure lasciare che faccia tutto la vettura in automatico (4H AUTO).

Come optional, inoltre, possiamo scegliere il differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok, che fornisce maggiore trazione e coppia in condizioni di scarsa aderenza – come su sabbia, ghia, neve o ghiaccio. Nessun problema se doveste trovare un guado: Wrangler può superare quelli profondi fino a 76 cm.

Insomma, tra trazione, cambio e telaio a longheroni, Wrangler è davvero inarrestabile. Complici anche le sospensioni a cinque punti di ancoraggio, tanto efficaci in off-road quanto, e questa è stata una sorpresa, anche su strada.

La dinamica di guida di Wrangler su strada, infatti è molto più vicina ad un SUV rispetto al precedente modello. Certo, il volante resta poco diretto e non molto comunicativo, ma il rollio è stato contenuto a dovere. Tutto questo con consumi rilevati di 7 km/l.

JEEP WRANGLER SAHARA: PREZZI

Non manca che menzionare il prezzo di Wrangler Unlimited, che parte da €52.000, ma, già selezionando il nostro allestimento SAHARA, sale a 59.000. Aggiungiamo il colore della carrozzeria Black a €1.000, i sedili in pelle con logo a 1.500 e ADAS a 1.200 + 650 e superiamo tranquillamente i 60.000 complessivi. Ecco, però, il configuratore per selezionare Wrangler a vostro piacimento e scoprirne i vari optional!

CONFIGURA LA TUA JEEP WRANGLER UNLIMITED

Foto di @franciacortasupercars