Rendering

Lancia B-SUV: il rendering di Showcar

Lancia non è morta. Lo dicono i numeri di vendita di Lancia Ypsilon – il 2019 sarà migliore anno di sempre per il modello sul mercato dal 2011 – lo dice lo stesso Carlos Tavares, attuale CEO di Groupe PSA e futuro CEO del Gruppo che nascerà dalla fusione con FCA:

Vedo che tutti questi marchi, senza eccezioni, hanno una caratteristica comune: hanno una storia favolosa. Adoriamo la storia dei marchi automobilistici, ci fornisce una base su cui fare affidamento per proiettarci nel futuro. Oggi non vedo alcun bisogno, se questo accordo dovesse essere concluso, di cancellare marchi perché hanno tutti la loro storia e tutti hanno la loro forza.

Ed è proprio grazie all’imminente fusione tra FCA e PSA | FCA-PSA: via libera per la fusione entro 12-15 mesi | che si aprono inediti scenari di sopravvivenza di un brand che oggi sta in piedi, con la Ypsilon, principalmente per la mancanza di un’alternativa italiana più moderna nel segmento B.

In realtà, il successo di Lancia Ypsilon può essere letto anche da un altro punto di vista: il design, per essere un’auto nata nel 2011, è ancora abbastanza attuale e i contenuti, benché essenziali, sono sufficienti per gli automobilisti che cercano un’auto economica e affidabile per spostamenti urbani e periurbani. Non solo: con il suo stile “chic”, Ypsilon è diventata una delle auto più apprezzate dal pubblico femminile.

Dando quasi per scontato che la gloriosa Lancia del passato, quella che vinceva nei rally, non tornerà più, c’è però da dire che oggi le condizioni per ripristinare parte di quel DNA innovatore di Lancia ci sono tutte. Grazie alla fusione con PSA, infatti, FCA avrà a disposizione una banca di piattaforme e tecnologie di ultima generazione. Tecnologie che il nuovo gruppo avrà necessità di diffondere il più possibile per spalmare i costi di ricerca e sviluppo e ottenere quei famosi 3,7 miliardi di euro di risparmi.

La piattaforma CMP, in particolare, potrebbe essere il punto di partenza ideale per sviluppare nuovi modelli per i marchi di FCA. Il primo, nel 2022, dovrebbe essere il B-UV di Alfa Romeo, già annunciato nel piano industriale Alfa Romeo 2019-2022. Il secondo, ancora da confermare, potrebbe essere un inedito crossover compatto a marchio Lancia.

Ed è proprio questo che ci siamo immaginati nell’ultimo dei nostri rendering esclusivi. Un veicolo che cercherà di distinguersi dai “cugini” DS 3 Crossback, Peugeot 2008 e (dal 2020) Opel Mokka X, con alcuni elementi tipici dello stile Lancia: lo scudo/calandra, il tetto arcuato e i gruppi ottici posteriori a sviluppo verticale.

lancia b-suv 2023 2022 uscita rendering

Un’auto teoricamente perfetta per il pubblico femminile affezionato a Lancia Ypsilon, che magari approfitterà del cambio auto per avere un veicolo più versatile e spazioso, nonché più “sfizioso” dal punto di vista tecnologico e stilistico.

Il modello che vedete nella nostra ricostruzione, basato su DS 3 Crossback, grazie a protezioni in plastica grezza, linea di cintura ben definita (ispirata alla concept Lancia Granturismo Stilnovo del 2003), calandra a sviluppo orizzontale e cerchi di grandi dimensioni ha la giusta dose di grinta per piacere anche ad un pubblico maschile. Poche modifiche che dimostrano come dalla stessa “ossatura” possano nascere modelli completamente diversi.

lancia b-suv ds 3 crossback confronto rendering
Lancia “B-SUV” e DS 3 Crossback: poche modifiche che dimostrano come dalla stessa “ossatura” possano nascere modelli completamente diversi.

Trattandosi di un B-SUV intorno ai 4,2 metri – la categoria di auto più richiesta del momento in Italia e in Europa – il B-SUV Lancia si configurerebbe come un modello strategico per intercettare nuovi clienti, pescando magari dalla concorrenza tedesca.

Ricordiamo che, per il momento le informazioni di cui sopra sono solamente frutto di ipotesi, che andranno poi confermate nei prossimi mesi quando FCA e PSA presenteranno il piano industriale. La data di uscita del B-SUV Lancia è dunque tutto fuorché certa: considerando i tempi tecnici per la progettazione e la messa in produzione, si può ipotizzare il 2023 come anno dell’arrivo sul mercato del primo SUV Lancia.

In attesa di informazioni ufficiali, vi lasciamo al nostro nostro rendering esclusivo del futuro (e probabile) B-SUV Lancia. Fateci sapere cosa ne pensate qui sotto nei commenti oppure sui profili Instagram e Facebook di Showcar e… al prossimo rendering!