News

Luca de Meo si dimette dalla presidenza di Seat: sarà lui il nuovo CEO di Renault?

Luca de Meo lascia Seat. Dopo oltre quattro anni alla guida della Casa spagnola, il manager italiano 53enne ha rassegnato le proprie dimissioni. In qualità di Presidente di Seat, de Meo ha dapprima risollevato le sorti finanziarie di un brand inizialmente pensato come la “costola” sportiva ma economica di Volkswagen, poi ne ha profondamente ridisegnato i connotati, trasformandolo nel “cuore della connettività” del Gruppo tedesco.

Oggi Seat, oltre ad essere un’azienda in ottima salute, è in prima linea nello sviluppo delle soluzioni di micromobilità a quattro e a due ruote dell’intera galassia VAG, pur senza dimenticare le origini di marchio fresco, giovane e alla portata di tutti. Peculiarità che non dovrebbero mutare con il cambio al vertice. Come spiega il comunicato diffuso da Seat, de Meo “ha lasciato, su sua richiesta e di comune accordo con il Gruppo Volkswagen, la Presidenza di SEAT” ma “continuerà a far parte del Gruppo fino a nuovo avviso”. Al suo posto, ad interim e con effetto immediato, siederà il Vicepresidente del Finance SEAT, Carsten Isensee.

Difficile pensare che il futuro di Luca de Meo possa continuare all’interno del Gruppo Volkswagen, dal momento che – per lo meno ufficialmente – al manager non sono stati proposti altri incarichi dirigenziali in VAG. É invece assai più probabile che le proposte siano giunte dalla concorrenza. Nelle scorse settimane, infatti, hanno iniziato a circolare indiscrezioni sul fatto che il Consiglio d’Amministrazione di Groupe Renault avesse proposto proprio il nome di de Meo per ricoprire il ruolo vacante di CEO del Gruppo francese, attualmente nelle mani del CEO ad interim Clotilde Delbos. Solo il tempo ci confermerà la veridicità dei rumor.