News

Maserati Quattroporte: con il restyling sarà anche ibrida | Foto spia

Maserati Quattroporte: una lunga carriera per l’ammiraglia del Tridente. Dopo l’aggiornamento del 2016 è infatti in arrivo un secondo restyling, che porterà con sé anche un’inedita versione elettrificata. In attesa della variante 100% elettrica attesa nel 2022. Del resto, un’ulteriore revisione dell’attuale sesta generazione di Quattroporte è prevista nel recente piano industriale di Maserati, che punta a concretizzare 10 nuovi modelli dal 2020 al 2023.

Tutti i nuovi modelli Maserati adotteranno sistemi a propulsione elettrica, ibridi e a batteria, in grado di fornire elevata innovazione e alte prestazioni, tipiche del DNA del Marchio.

Dopo l’addio alle attuali Maserati GranTurismo e GranCabrio (le eredi arriveranno nel 2021 e saranno anche elettriche), il 2020 del Tridente sarà una sorta di “anno zero”: un punto di partenza verso una mobilità elettrificata, con più attenzione alla tecnologia senza dimenticare i capisaldi del marchio modenese, ovvero piacere di guida ed esclusività. Primo modello di questa nuova era sarà la Maserati MC20, una sportiva a motore centrale disponibile, in un secondo momento, anche in versione elettrica.

Ma il 2020 porterà con sé anche gli aggiornamenti della gamma esistente: il primo restyling del SUV Maserati Levante (anche ibrido plug-in), il secondo restyling di Maserati Ghibli (anche ibrida plug-in) e il secondo restyling di Maserati Quattroporte.

Proprio l’ammiraglia è stata sorpresa dai fotografi di Autocar durante le consuete fasi di test prima del lancio. Il leggero strato di camuffature che riveste il paraurti e la griglia anteriore non nasconde nulla dello stile del fascione, che non sembra essere cambiato più di tanto rispetto all’attuale. Le novità più interessanti, tuttavia, non saranno visibili a occhio nudo ma si nasconderanno sottopelle, dove debutterà per la prima volta nella storia del modello un powertrain ibrido plug-in. In più, dovrebbe aggiornarsi il pacchetto di assistenza alla guida, con l’introduzione di ADAS più evoluti.

Le novità saranno importanti ma non rivoluzionarie, necessarie più che altro per estendere il ciclo di vita del modello nel rispetto delle stringenti normative sulle emissioni imposte dall’Unione Europea a partire da quest’anno. Per la rivoluzione vera e propria occorrerà attendere il 2022, quando verrà svelata la settima generazione di Quattroporte. Questa volta, anche 100% elettrica.