Test Drive

Mazda CX-5 2020: recensione e prova su strada del SUV aggiornato

Il SUV di medie dimensioni di Mazda non cambia nello stile ma introduce alcune novità relative alla tecnologia e alla sicurezza attiva. Ve le raccontiamo in questa recensione di Mazda CX-5 2020.

DESIGN

L’unica novità estetica che contraddistingue Mazda CX-5 2020 dalla versione 2019 (QUI la nostra recensione) sono i badge identificativi del modello, ora con una grafica più moderna e lineare, in linea con quelli adottati sulle più recenti vetture del marchio. Invariato il linguaggio stilistico Kodo – Soul of Motion, che con il suo particolare trattamento delle superfici e le tinte sature e profonde – in questo caso abbiamo il Polymetal Grey – rendono CX-5 uno dei veicoli più particolari e personali nel segmento dei SUV.

DIMENSIONI MAZDA CX-5 2020

Le dimensioni non cambiano rispetto a prima, con una lunghezza di 4.555 mm, una larghezza di 1.840 mm, un’altezza di 1.680 mm e un passo di 2.700 mm. Il risultato è un’ottima disponibilità di spazio sia per i passeggeri sia per i bagagli, con un vano di 506 litri in configurazione minima e 1.608 in quella massima, a cui bisogna togliere una decina di litri per le versioni a gasolio a causa del serbatoio dell’AdBlue.

INFOTAINMENT MAZDA CX-5 2020

La novità più rilevante spicca all’interno: incassato nella parte alta della plancia troneggia infatti il nuovo display da 8 pollici del sistema di infotainment Mazda Connect, che cresce in diagonale rispetto all’attuale da 7 pollici. A livello di interfaccia non cambia assolutamente nulla, rimane infatti una generazione indietro rispetto al sistema di CX-30 e Mazda 3 di cui trovate un approfondimento sul canale YouTube di Showcar, ma complice lo schermo più grande e dalla maggiore risoluzione è diventato sicuramente più leggibile e poi ci sono Apple CarPlay e Android Auto, di serie ma ancora con il cavo, che permettono di utilizzare i sistemi di navigazione più recenti. Da segnalare il fatto che qui abbiamo ora una schermata relativa al monitoraggio dei consumi di carburante con tanto di grafica che mostra in tempo reale lo stato del sistema di disattivazione dei cilindri, disponibile sulla versione 2.0 benzina da 165 CV.

MOTORI MAZDA CX-5 2020

La gamma motori di Mazda CX-5 2020 resta praticamente invariata rispetto al modello 2018: abbiamo sempre il diesel 2.2L Skyactiv-D da 150 CV e 184 CV e le due unità benzina Skyactiv-G 2.5L 194 CV e 2.0L da 165 CV. Su quest’ultima debutta come abbiamo detto il nuovo sistema di disattivazione dei cilindri, disponibile però solo sulla versione con cambio manuale.

MAZDA CX-5 2020: COME VA SU STRADA

Il motore in prova è quello secondo noi più adatto per CX-5, ovvero il motore 2.2 Skyactiv-D 184 CV: un turbodiesel molto silenzioso capace di spingere senza fatica i 1.671 kg di massa del veicolo grazie ad una coppia molto corposa di 445 Nm, disponibili a partire da 2.000 giri. Di serie c’è l’ottimo manuale a 6 rapporti di Mazda ma devo dire che anche questo automatico a 6 marce, come avevo già notato nel video del modello 2019 ha il suo perché: si tratta di un convertitore di coppia molto fluido nei passaggi di marcia e abbastanza intelligente nella selezione dei rapporti, con giusto qualche incertezza quando si forza la mano, in quei casi comunque di serie ci sono i paddle al volante. Buone le prestazioni, con uno 0-100 in 9,6 secondi e 208 km/h di velocità massima, mentre per quanto riguarda i consumi siamo nella media del segmento con 7,1/7,2 litri di gasolio per 100 km.

A cambiare rispetto alla versione precedente non è la guidabilità, che resta da riferimento per il segmento, quanto il comfort di marcia, migliorato sensibilmente grazie a numerosi interventi in termini di rumorosità, vibrazioni e ruvidità di marcia, tutti ridotti attraverso nuovi materiali fonoassorbenti e giunti in grado di ridurre le vibrazioni in base alla loro frequenza.

ADAS MAZDA CX-5 2020

A livello di ADAS CX-5 resta uno dei SUV più completi: presenti il cruise control adattivo con stop&go, il sistema controllo dell’angolo cieco con avviso uscita dal parcheggio e frenata in retromarcia, il sistema di mantenimento della corsia attivo con centramento, i fari abbaglianti automatici con funzione matrix LED, il lettore dei segnali stradali (TSR) e il rilevatore di stanchezza. Due le novità del modello 2020 in termini di sicurezza: l’head-up display che proietta i dati di guida direttamente sul parabrezza e il sistema di frenata di emergenza in città aggiornato con la funzione Night Vision, ovvero il riconoscimento dei pedoni anche durante la guida notturna.

Per le versioni a trazione integrale, infine, arriva la funzione Off Road Mode: che provvede a frenare le ruote che slittano durante la marcia in fuoristrada o in presenza di fondi sdrucciolevoli, come nel caso di un guado o in presenza di neve, trasmettendo tutta la coppia motrice alle ruote che sono a contatto col terreno e che hanno maggiore aderenza.

MAZDA CX-5 2020: PREZZI E ALLESTIMENTI

Mazda CX-5 2020 è già ordinabile in Italia con prezzi a partire da 32.350 euro. Quattro gli allestimenti: Business, Exceed, Exclusive e Signature. la dotazione della versione Business comprende cerchi in lega da 17 pollici, vetri scuri, sensori luce/pioggia, navigatore satellitare e sistemi di assistenza alla guida i-Activsense (frenata di emergenza in città, mantenimento della carreggiata, monitoraggio degli angoli ciechi), fari Full LED con controllo automatico degli abbaglianti e sensori di parcheggio completi di videocamera posteriore.

L’allestimento Exceed aggiunge i cerchi in lega da 19 pollici, il portellone posteriore elettrico, la strumentazione centrale con display da 7 pollici, Head Up Display, impianto audio Bose con 10 altoparlanti, chiave di accesso elettronica Smart Key, Cruise Control Adattivo, monitor a 360° e fari a matrice di LED. Exclusive aggiunge a Exceed i rivestimenti interni in pelle nera con i sedili anteriori dotati di sistema di ventilazione, riscaldabili elettricamente e provvisti di memorie dal lato guidatore. Il top di gamma Signature prevede, infine, rivestimenti in pelle Nappa Brown, finiture interne cromate e sistema di riscaldamento anche per volante e sedili posteriori.

Il nostro esemplare, in allestimento Signature e motore 2.2 Skyactiv-D 184 CV parte da 44.750 euro: aggiungendo il Polymetal Gray (800 euro e il cambio automatico (2.000 euro), si raggiungono i 47.550 euro.

CONFIGURATORE MAZDA CX-5 2020

Che ne pensate di Mazda CX-5 2020? Fatecelo sapere commentando sotto al video di YouTube! Non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su FacebookInstagram e TikTok, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

MAZDA CX-5 2020: FOTO di @franciacortasupercars