News

McLaren Elva: la speedster leggera e potente da 1,7 milioni di euro

Ogni tanto, tra mille SUV, ibride ed elettriche, c’è spazio per la passione su quattro ruote. Succede quando costruttori come McLaren presentano un nuovo modello. Auto elitarie, irraggiungibili e altamente improbabili da incrociare per strada. O almeno, questo è il caso della nuova McLaren Elva.

OMAGGIO A BRUCE MCLAREN

Realizzata in omaggio alla prima McLaren-Elva progettata da Bruce McLaren in persona negli anni ’60 – le possiamo ammirare entrambe negli scatti qui sopra – ma anche in risposta alle recenti Ferrari Monza SP1 e Monza SP2, la nuova McLaren Elva ha semplicemente tutto quello che un’auto sportiva dovrebbe avere.

Cockpit completamente aperto per due persone, niente parabrezza (volendo si può avere come optional) né finestrini, telaio e carrozzeria in fibra di carbonio (materiale utilizzato anche per i sedili su misura), trazione posteriore e motore centrale-posteriore.

AERODINAMICA INEDITA

La più leggera auto stradale mai realizzata da McLaren è anche la più aerodinamica, grazie alla prima introduzione al mondo del sistema McLaren Active Air Management System (AAMS), che ripara gli occupanti attraverso una manipolazione dei flussi d’aria pur mantenendo efficace la penetrazione aerodinamica.

Il motore è l’ormai classico 4 litri V8 biturbo abbinato ad un cambio a doppia frizione a 7 rapporti già visto al massimo delle sue potenzialità su McLaren Senna, la hypercar nata per la pista: praticamente identico il valore di potenza (815 CV) e coppia (800 Nm), per prestazioni semplicemente mozzafiato: 0-100 in meno di 3 secondi, 0-200 in 6,7 secondi (più veloce di McLaren Senna). 

Completano la dotazione lo scarico a quattro terminali in titanio integrato in un estrattore che riduce ulteriormente la pressione in coda, lo sterzo elettroidraulico, i freni carboceramici e le sospensioni multi-braccio idrauliche a controllo elettronico.

La nuova McLaren Elva è già ordinabile, con un prezzo che nel Regno Unito sfiora l’equivalente di 1,7 milioni di euro (tasse incluse). Come sempre, si tratta di un valore poco più che simbolico, dal momento che i 399 fortunati acquirenti non si lasceranno sfuggire l’occasione di personalizzare la vettura grazie attingendo alle possibilità offerte dal reparto McLaren Special Operations.