News

Mercato auto Italia: a marzo 2020 crolla anche l’usato

La rapida diffusione del coronavirus ha messo in ginocchio il mercato delle auto nuove in Italia, che a marzo ha segnato un crollo superiore all’85%. Non se la passa di certo bene nemmeno quello delle auto usate che, a causa delle limitazioni alla circolazione e allo svolgimento di alcune attività economiche ritenute non essenziali per combattere l’emergenza, nelle ultime settimane ha registrato un preoccupante calo a doppia cifra, quantificato in un -59,1%. Dati simili provengono anche dal mondo delle vendite online, con l’Osservatorio brumbrum che annuncia un calo compreso -28% al -62% per quanto riguarda le vendite online nelle ultime quattro settimane.

In sostanza, i dati dell’ultimo mese sono in controtendenza rispetto all’andamento stagionale positivo. I cali si registrano, infatti, dopo l’entrata in vigore del DPCM 11 marzo, che ha vietato ogni spostamento di persone fisiche dai territori di residenza e ha chiuso la quasi totalità di industrie e aziende. Come spiega Brumbrum, nella settimana dal 9 al 15 marzo il calo delle vendite di auto usate online è stato del 28% rispetto a gennaio, dal 16 al 22 marzo addirittura del 55%. Nei sette giorni successivi si è registrato il -62%. Stabile il dato dell’ultima settimana appena conclusa: -58%.

Non sono tanto diversi nemmeno i dati relativi agli stock di auto usate disponibili online, in calo a causa dei comprensibili problemi di approvvigionamento di vetture. Anche qui dopo il DPCM c’è stato il rapido crollo: dal 9 al 15 marzo il calo è stato del 27%, la settimana successiva il doppio con il -54%. Negli ultimi sette giorni si è registrato il -56%.