Test Drive

Mercedes CLA 2019: la prova completa della coupé compatta a 4 porte (Video)

Sulle pagine di Showcar la recensione della nuova Mercedes CLA, la berlina coupé compatta giunta alla sua seconda generazione.

La vita è fatta di scelte razionali o irrazionali. Ci sono auto che si comprano per spostarsi da A a B e auto che, invece, si acquistano con il cuore. Mercedes CLA è sempre appartenuta a questa seconda categoria.

Del resto basta guardarla: le linee sinuose da berlina coupé che hanno reso un successo la prima generazione hanno spinto Mercedes a replicarla, con l’aggiunta di una dotazione tecnologica di riferimento per la categoria.

MERCEDES CLA 2019: DESIGN E DIMENSIONI

La prima CLA aveva fatto discutere parecchio per via delle proporzioni non sempre impeccabili, con sbalzi ridotti e dettagli molto forti. Questo non ha comunque compromesso il successo del modello. Questa versione 2.0, invece, è stata disegnata all’insegna della purezza stilistica. E si vede.

Sensual Purity: così si chiama il nuovo corso stilistico di Mercedes, inaugurato con CLS e Classe A (QUI la nostra recensione video). Limpida sensualità. Tradotto: poche linee, fiancate pulite, proporzioni curate e dettagli raffinati, ma mai eccessivi.

La grande calandra rovesciata allarga e abbassa visivamente il frontale, i gruppi ottici affusolati anche a matrice di LED (non presenti sull’esemplare in prova, dotato solamente di full LED) introducono una firma luminosa più elaborata, ripresa anche nei nuovi fanali posteriori, ora sviluppati in larghezza. La targa, come su tutte le ultime coupé di Mercedes, è ora spostata in basso, e il risultato è una coda più pulita e lineare, dalle linee orizzontali.

Fanno storcere un po’ il naso – ma ormai è una consuetudine consolidata – i finti terminali di scarico, bene invece il valore record di 0,23 del coefficiente di penetrazione aerodinamica. Merito del tetto basso e filante, della carrozzeria priva di increspature e di un attento studio dei flussi.

MERCEDES CLA 2019: DIMENSIONI

Sta qui la differenza con Mercedes Classe A berlina, che con questa CLA condivide gran parte del progetto. Rispetto alla vecchia, CLA è più lunga (4.688 mm, +48), più larga (1.830 mm, +53), più bassa (1.439 mm, -2), con passo più lungo (2.729 mm, +30), spazio leggermente superiore per le gambe ma un bagagliaio sensibilmente meno capiente (460 l, -10). Ma la CLA coupé non si compra certo per lo spazio, e se proprio vorrete caricare più agevolmente, c’è sempre la versione Shooting Brake

INTERNI MERCEDES CLA: MBUX CON COMANDI GESTUALI

Hey Mercedes? È tutta una questione di interfaccia: sulla nuova CLA, come avete visto, è possibile rivolgersi direttamente alla vettura per chiederle praticamente qualsiasi cosa riguardante non solo il sistema di infotainment, per esempio l’immissione di un indirizzo nel navigatore, ma anche l’impostazione del clima o del massaggio dei sedili.

Magia? No, tecnologia. MBUX per l’esattezza. Il sistema evoluto di Mercedes Benz, al debutto nel 2018 su Classe A, ha semplicemente ridefinito gli standard del settore e oggi, oltre ai due display ad alta risoluzione con diagonale fino a 10,25 pollici, navigatore con realtà aumentata, intelligenza artificiale e connessione LTE permanente, si arricchisce anche dei comandi gestuali.

Avvicinando la mano alla plafoniera è possibile accendere o spegnere le luci di lettura, se invece teniamo ferma la mano con il segno di V di indice e medio sopra la console centrale possiamo attivare la funzione Preferiti, che tra l’altro è personalizzabile.

E ancora: Se indossate il nuovo smartwatch Mercedes-Benz vivoactive 3 sviluppato con Garmin, la vettura è in grado di comunicare col dispositivo misurando valori personali quali il livello di stress o la qualità del sonno permettono di attivare funzioni personalizzate per il sistema di massaggio e illuminazione Energizing.

MERCEDES CLA 200: COME VA SU STRADA

Tante le novità di CLA anche sotto al cofano. In particolare, l’esemplare in prova CLA 200 è dotata del nuovo motore 1.3 turbobenzina, sviluppato insieme all’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi e capace di erogare 163 CV di potenza e 250 Nm di coppia. Un quattro cilindri che ho apprezzato molto sulle Renault e che continua a piacermi anche su questa Mercedes, grazie anche alla migliore insonorizzazione e alla totale assenza di vibrazioni.

Le prestazioni non sono niente male, con uno 0-100 km/h in 8,7 secondi e una velocità massima di 229 km/h, ma il vero piacere di guidare questa vettura è quando lo si fa in souplesse con un filo di gas. In questo caso, il cambio a doppia frizione a 7 rapporti funziona egregiamente, con cambiate fluide e silenziose. Se invece si forza l’andatura, allora la risposta non sempre è reattiva e ho notato alcune incertezze nelle cambiate.

Niente da dire invece sulle sospensioni, che nonostante l’assetto più rigido rispetto a quello di una classe A garantiscono un buon compromesso tra comfort e precisione di guida, ma la presenza della trazione anteriore porta inevitabilmente una tendenza al sottosterzo quando si forza la mano. Chi cerca le prestazioni, dunque, è meglio che si orienti sulle versioni AMG A 35 da 306 CV o A 45 da 387 o addirittura 421 CV.

I consumi, complice l’aerodinamica, sono bassi, con una media di circa 6,1 litri di benzina ogni 100 km, un valore vicino al dichiarato.

ADAS MERCEDES CLA: LUCI E OMBRE

Mutuati dall’ammiraglia Classe S gli ADAS che portano CLA alla guida autonoma di livello 2, grazie a nuovi sensori che permettono alla vettura di vedere fino a 500 metri di distanza. Il cruise control adattivo Distronic si serve delle mappe del navigatore e del GPS per ridurre preventivamente la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie, mentre il sistema antisbandamento attivo segnala l’abbandono involontario della corsia con una vibrazione del volante e la frenata delle ruote di uno stesso lato, un ADAS questo che ho trovato fin troppo brusco e conservativo nell’intervento.

Stesso discorso per il sistema Pre-Safe, che pretensiona le cinture ogni qualvolta la vettura rileva un potenziale impatto, magari anche con un pedone che si è sporto un po’ troppo dal marciapiede. 

Buono, anche se non sempre precisissimo, il sistema di mantenimento attivo nella corsia, che mantiene la vettura esattamente al centro della corsia senza farla rimbalzare sulle linee di demarcazione.

Ottimo, invece, il traffic jam che segue l’auto che ci precede nel traffico a basse velocità: l’auto riprende autonomamente l’andatura anche dopo una sosta di 10 secondi quando la vettura davanti riparte. 

MERCEDES CLA: PREZZI E ALLESTIMENTI

Il prezzo di Mercedes CLA varia dai 33.000 euro circa della versione diesel 180 d da 116 CV per arrivare ai 67.000 euro della Mercedes-AMG CLA 45 +. Il nostro esemplare CLA 200 con cambio automatico parte da 38.410 euro e nell’allestimento Sport con diversi optional arriva a sfiorare i 50.000 euro.

CONFIGURATORE MERCEDES CLA

Che ne pensate della nuova Mercedes CLA? Fatecelo sapere nei commenti! E non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su Facebook e Instagram, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

Foto di @franciacortasupercars