Elettrico & Tech

Monopattini elettrici: a Milano arrivano ordinanza e segnaletica per la circolazione

Con un’ordinanza pubblicata ieri dal Comune di Milano, si entra – finalmente  nella fase operativa per l’attuazione del decreto sulla micromobilità, le linee guida del Ministero dei Trasporti delineate lo scorso giugno che autorizzano le singole amministrazioni locali a sperimentare la circolazione di monopattini elettrici, segway, hoverboard e monoruote elettrici all’interno di regolamenti ben precisi.

DA OGGI AL 2021

L’ordinanza annuncia la conclusione della posa della segnaletica, 130 cartelli installati lungo la cintura esterna della città: da oggi, lunedì 9 dicembre e fino a luglio 2021, i possessori di questi mezzi (ma anche chi utilizza quelli in sharing) potranno circolare a Milano nelle zone previste dal regolamento. Ovvero nelle aree pedonali, nelle ciclabiliciclopedonali e zone 30. Per quanto riguarda Hoverboard e monoruote solo nelle aree pedonali.

MONOPATTINI ELETTRICI MILANO: DOVE CIRCOLARE?

Ora che i cartelli ci sono, è finalmente circolare a bordo dei micro veicoli di mobilità elettrica nelle aree pedonali (purché la velocità del mezzo non superi i 6 chilometri orari) e, ma solo per monopattini e segway, su piste e percorsi ciclabili, ciclopedonali e nelle Zone 30 con il limite di velocità di 20 chilometri orari.

Ci sono, tuttavia, alcune limitazioni alcune di queste strade (o porzioni di esse): non sarà possibile circolare nei tratti rivestiti con pavé, nelle corsie preferenziali (anche in Zone 30) contigue ai binari del tram (a meno che non siano in una sede stradale separata), nelle aree di parcheggio a fondo cieco, nelle gallerie pedonali. Nei parchi e in tutte le aree verdi, invece, sarà possibile circolare ma solo solo successivamente all’approvazione da parte del Consiglio comunale di una modifica al regolamento del verde. 

Infine, qualche dritta su dove parcheggiare i monopattini in caso di sosta o termine del servizio di noleggio: la sosta è permessa negli stalli dedicati alle biciclette oppure al lato della strada, dove non espressamente vietata, comunque mai in contrasto con quanto previsto dal codice della strada e sempre con buonsenso affinché non costituiscano un intralcio o un pericolo. La sosta libera non è invece consentita nella Cerchia dei Navigli.

Ora c’è dunque maggiore libertà di circolazione, ma occorre comunque prestare attenzione alla “natura” di questi mezzi, spesso erroneamente ritenuti dei “giocattoli”. Come ricorda l’assessore alla Mobilità e Lavori Pubblici Marco Granelli:

“Questa sperimentazione è per noi molto importante e ne verificheremo l’andamento con attenzione e interesse. I monopattini e gli altri micro mezzi elettrici, al pari delle biciclette contribuiscono a migliorare la qualità della mobilità urbana ma è necessario che vengano usati con molto buonsenso. Le strade sono di tutti e i marciapiede appartengono ai pedoni, per questo siamo stati chiari nel definire gli ambiti dove possono circolare al fine di garantire la sicurezza di tutti. Chi li usa deve farlo con prudenza e attenzione per sé e per gli altri perché non sono giocattoli”.