News

Nissan Rogue: svelato il SUV che anticipa X-Trail e Qashqai

È stata svelata oggi negli USA la nuova generazione di Nissan Rogue. Si tratta di un modello dall’importanza globale per Nissan: è infatti il primo dei tanti nuovi modelli protagonisti del piano di rilancio del marchio Giapponese da qui al 2023. Un’auto fondamentale anche da noi, non tanto perché gemella di Nissan X-Trail ma anche perché anticipa da vicino numerose soluzioni stilistiche, tecniche e tecnologiche del nuovo Nissan Qashqai, in arrivo nel 2021.

DESIGN: MENO LINEE, PIÙ PERSONALITÀ

Lo stile di nuovo Nissan Rogue non si discosta troppo da quello del modello attuale, ma a cambiare sono le superfici della carrozzeria (più semplici e tese), i gruppi ottici (con i proiettori anteriori su più livelli, come su Juke) e la calandra V-motion (ancora più grande e imponente). Maggiore cura è stata riservata all’aerodinamica e alla personalizzazione, con l’arrivo della carrozzeria bicolore per la prima volta sul modello. Le dimensioni restano praticamente le stesse: Rogue 2020 è leggermente più corto e più basso del modello che va a sostituire.

INTERNI PREMIUM, SEDILI ISPIRATI ALLA NASA

Un abitacolo a prova di famiglia: così Nissan descrive gli interni di nuovo Rogue. Tante le soluzioni che rendono la vettura comoda e pratica, a cominciare dai sedili posteriosi Zero Gravity reclinabili ispirati a quelli della NASA, passando per il climatizzatore automatico tri-zona, il portellone elettrico, le tendine parasole, le portiere posteriori con apertura di quasi 90 gradi, e l’accesso keyless con possibilità di sbloccare le portiere anche dalle maniglie posteriori. Senza dimenticare i separatori per organizzare al meglio il carico nel portabagagli.

INFOTAINMENT E TECNOLOGIA AL TOP PER NISSAN

Grandi passi in avanti sono stati fatti non solo nella qualità degli interni ma anche nella tecnologia: il sistema di infotainment NissanConnect prevede un display touch da 9 pollici con effetto tablet che include telecamera Intelligent Around View Monitor, Apple CarPlay wireless, Android Auto e navigatore connesso. Davanti al conducente trova posto la nuova strumentazione digitale da 12,3 pollici con grafica e contenuti configurabili, in alternativa ad una strumentazione analogica con display centrale da 7 pollici. Poco più sopra, proiettato sul parabrezza, fa il suo debutto l’head-up display a colori da 10,8 pollici. Ricca la dotazione di prese USB di tipo C e tipo A.

MOTORI E TRAZIONI

Negli USA Nissan Rogue arriverà alla fine del 2020 con un motore 2.5 benzina aspirato da 181 CV (+11 rispetto all’attuale), abbinato alla trazione anteriore oppure integrale con frizione controllata in modo elettroidraulico. In configurazione AWD, Rogue propone cinque modalità di guida (Off-road, Snow, Standard, Eco e Sport), che si riducono a tre (Sport, Standard e Eco) sulle varianti a trazione anteriore. Tutte le versioni sono dotate di sospensioni anteriori a sei punti di fissaggio e assale posteriore multi-link, oltre al servosterzo elettrico Rack Electric Power Steering che riduce le correzioni del volante.

GUIDA AUTONOMA DI LIVELLO 2: PRO-PILOT CRESCE ANCORA

Rogue porta al debutto l’ultimo aggiornamento della suite di ADAS Nissan Safety Shield 360: di serie su tutti gli allestimenti ci sono i dispositivi Automatic Emergency Braking con Pedestrian Detection, Blind Spot Warning, Rear Cross Traffic Alert, Lane Departure Warning, High Beam Assist e Rear Automatic Braking. Sempre di serie sono l’Intelligent Driver Alertness e il Rear Door Alert, mentre come optional sono disponibili il Blind Spot Intervention, il Traffic Sign Recognition e l’Intelligent Cruise Control. Quest’ultimo è incluso nel ProPilot Assist – sistema che unisce ACC e mantenimento di corsia attivo al centro – che oggi si arricchisce con l’integrazione con il navigatore Navi-Link: il sistema adatta la velocità in base alle info provenienti dalla mappa, quali curve e rotatorie.