News

BMW M5 2020: foto e informazioni del restyling

A pochi giorni dal debutto di nuova BMW Serie 5 2020, è tempo di togliere i veli alla versione ad alte prestazioni BMW M5. Anche per lei il restyling 2020 porta in dote un look rinfrescato e più connettività. Ma niente mild hybrid.

MOTORE NUOVA BMW M5 2020: 600 O 625 CV DI RAZZA

Iniziamo con le cose che non cambiano: il poderoso motore 4.0 V8 benzina con tecnologia BMW M Twin Power Turbo sviluppa sempre 600 CV su BMW M5 e 625 CV su BMW M5 Competition (la versione più performante con assetto ribassato di 7 mm e ammortizzatori ereditati da BMW M8 Gran Coupé), con una coppia massima che, in entrambi i casi, ammonta a 750 Nm erogati tra 1.800 e 5.600 giri/minuto (5.860 giri per Competition). Di serie l’abbinamento alla trazione integrale BMW M xDrive con differenziale Active M Differential (con specifica modalità a trazione posteriore) e il cambio automatico a 8 rapporti BMW M Steptronic con modalità di guida Drivelogic. Il risultato è un’accelerazione 0-100 km/h coperta in 3,4 secondi (3,3 per la Competition), uno 0-200 km/h in 11,1 secondi (10,8 per Competition) e una velocità massima di 250 km/h (305 km/h con l’M Driver’s Package).

LE NOVITÀ DEL RESTYLING

Riprendendo le modifiche introdotte su BMW Serie 5 “liscia”, il restyling di BMW M5 adotta una griglia a doppio rene più alta, ora racchiusa da un’unica cornice. Sempre presente la trama a doppie barre verticali per la griglia, che presenta il classico badge M. Nuovo è il disegno del paraurti anteriore, con prese d’aria laterali più grandi e una “bocca” centrale esagonale, che ingloba il radar per l’Active Cruise Control (ACC). I gruppi ottici anteriori sono più sottili e prevedono la tecnologia Dynamic Laser Matrix Beam, mentre quelli posteriori hanno un aspetto tridimensionale e sembrano più sottili grazie all’oscuramento della parte superiore, che evidenzia la firma luminosa a L.

Nuove sono le tinte Hatch Grey e Motegi Red, così come le finiture BMW Individual in Tanzanite Blue II metallizzato, Aventurine Red II metallizzato e Frozen Bluestone metallizzato opaco. Lo Champagne Quartz metallizzato è stato ribattezzato Alvit Grey. Disponibili come optional i cerchi M da 20 pollici con razze sdoppiate verniciati in Orbit Grey lucido. Di serie i freni M Compound con pinze blu che possono essere verniciate anche in nero lucido o rosso lucido.

All’interno debutta il sistema operativo BMW 7.0, con strumentazione digitale da 10,25 pollici e grande display centrale touch da 12,3 pollici, qui dotato di schermate specifiche per controllare gli aspetti dinamici della vettura. Parlando di personalizzazioni M, come su M8 fa la sua comparsa il il pulsante M Mode, che consente al guidatore di alternare rapidamente tra le impostazioni ROAD e SPORT. La BMW M5 Competition offre anche la modalità TRACK.

BMW M5: PREZZO E DATA USCITA

I prezzi di BMW M5 e M5 Competition per l’Italia non sono ancora stati comunicati: in Germania si parte, rispettivamente, da 120.900 euro e 129.900 euro.