Test Drive

Nuova Peugeot 2008, benvenuta nel futuro – Prova (Video)

Dal 2018, con 508, la casa del leone sta rivoluzionando i propri modelli con look più accattivanti, tecnologie all’avanguardia e motorizzazioni elettrificate… 208 è stata la seconda ad abbracciare il progresso ed ora finalmente conosciamo la terza, lanciata qualche mese fa e, ad oggi, pronta a dominare le strade italiane e non solo: nuova Peugeot 2008.

DIMENSIONI

Su nuova 2008 sono infiniti i cambiamenti rispetto alla scorsa versione. Innanzitutto mutano le dimensioni, che ci introducono ad una 2008 più grande, con 1.770 mm di larghezza x 1.530-1.550 mm di altezza x 4.300 mm di lunghezza ed un passo di 2605 mm. Anche in termini di spazio possiamo dire che la nuova generazione del Suv compatto francese cresce, grazie ad un bagagliaio configurabile in diverse posizioni, con addirittura un doppiofondo. La capacità parte da 434 litri, ma, abbattendo gli schienali dei sedili posteriori, si può arrivare fino ad un massimo di 1200 litri.

DESIGN

Il look, a sua volta, si distacca completamente da quello visto sul modello in uscita. Il frontale mostra uno sguardo più feroce ed accattivante, grazie alla nuova firma luminosa a Led con luci diurne a sciabola, caratteristica del brand. La calandra cresce verticalmente e mostra un layout a scacchiera cromata nei modelli con motore termico e in colore carrozzeria per quelli elettrici; al di sotto di essa, poi, fa capolino il grande radar dell’ACC, ben integrato dell’ampia presa d’aria.

Numerose sono le nervature sia sul cofano che in fiancata, dove nuova 2008 mostra un design scultoreo, enfatizzato dalle forme geometriche, appunto, delle nervature. Molto interessante l’adozione dei designer Peugeot di introdurre un montante C con inserti aerodinamici in nero lucido, così da dare agli acquirenti la possibilità di optare per una carrozzeria bicolore. I cerchi dell’esemplare in prova sono da 17″, ma possono arrivare fino ai 18 nelle versioni GT line.

Posteriormente nuova 2008 si presenta alta e muscolosa e si avvicina finalmente agli stilemi delle sorelle maggiori 3008 e 5008, con una banda in nero lucido che attraversa tutto il posteriore ed integra i tre artigli dei gruppi ottici posteriori. In più, però, troviamo anche la scritta PEUGEOT in lettering cromato. Doppi, inoltre, i terminali di scarico indubbiamente veri.

INTERNI

All’interno l’abitabilità è garantita sia davanti che dietro, grazie all’adozione della nuova piattaforma CMP.
Numerosi sono anche i vani portaoggetti, utili per l’alloggiamento degli oggetti di uso quotidiano, tra cui l’intelligente spazio ultilizzabile sia come sostegno per lo smartphone che come vano per la ricarica wireless dei devices a opzione.

Super moderna e tecnologica, come quella di nuova 208,  la plancia, che accoglie il Peugeot i-Cockpit 3D: volante piccolo, quadro strumenti digitale in 3D personalizzabile con diversi layout, head-up display e schermo centrale touch screen da 10″ con navigazione Tom Tom, radio, controllo della climatizzazione, sistemi di connettività Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, opzioni per la personalizzazione dell’abitacolo e molto altro. Al di sotto di esso fanno capolino i famosi pulsanti a tastiera di pianoforte che hanno visto la luce, per la prima volta, su 508.

Il comfort a bordo è garantito dall’utilizzo di materiali soft-touch, tranne che nei pannelli porta, che però presentano un’interessante rivestimento in simil fibra di carbonio, utilizzato anche negli inserti del cruscotto.

ALLA GUIDA

Ma è al volante che la nuova generazione di 2008 si fa apprezzare maggiormente, con un passo avanti notevole rispetto al modello precedente in termini di guidabilità. Il motore dell’esemplare in prova è il 1.2 PureTech turbo 3 cilindri da 130 cv, una giusta via di mezzo tra la versione da 100 e quella da 155 cv.

La potenza è adeguata alla massa del veicolo, che segna 1.267 kg compreso il conducente: il risultato è un Suv compatto che si fa condurre tra le curve con un’agilità inaspettata, una coppia sempre corposa (infatti abbiamo 230 Nm già a 1.750 giri/minuto) e un assetto tendenzialmente rigido che riduce il rollio pur assorbendo bene la maggior parte delle asperità.

Lo sterzo è preciso, complice il volante dal diametro ridotto che aumenta ancora di più il coinvolgimento alla guida, e anche il cambio è piacevole da azionare, con innesti precisi ma una leva dalla corsa piuttosto lunga. L’insonorizzazione è buona per quanto riguarda l’isolamento dai fruscii e dal rotolamento degli pneumatici, ma si sarebbe potuto fare qualcosa di più per contenere il sound del 3 cilindri nell’abitacolo.

Interessante la possibilità di selezionare diverse modalità di guida tramite il selettore Drive Mode al centro del tunnel. In questo caso, dato che abbiamo l’optional del grip control (a 300 euro) che comprende anche il controllo elettronico della velocità in discesa, le modalità sono Normale, Eco, Sabbia, Fango e Neve.

A fronte delle ottime prestazioni (8,9 secondi per lo 0-100 km/h e 196 km/h di velocità massima) sono adeguati i consumi di benzina, che durante il nostro test si sono attestati sui 7,5 litri per 100 km, pari a 13,3 km con un litro.

ADAS

Fin dall’allestimento base Active troviamo numerosi sistemi di assistenza alla guida, tra cui la frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedoni e ciclisti, il rilevatore della distanza di sicurezza, il rilevatore di stanchezza del conducente, il sistema di mantenimento attivo della corsia (che aggiunge il centramento di corsia in abbinamento all’optional del Cruise Control adattivo), e il lettore dei segnali stradali. Tutti i sistemi sono tarati piuttosto bene.

PREZZI & ALLESTIMENTI

Peugeot 2008 in versione Active con motore 1.2 PureTech Turbo da 100 CV e cambio manuale parte da 21.050 euro, mentre il nostro esemplare, nell’allestimento intermedio Allure con motore 1.2 PureTech 130 e cambio manuale a 6 rapporti parte da 24.450 euro, con già di serie la strumentazione i-Cockpit 3D, il sistema di infotainment con schermo da 7 pollici e tutti gli ADAS menzionati poco fa. Se scegliete la serie speciale Allure Navi Pack avrete di serie anche il navigatore senza sovrapprezzo, ma se volete lo schermo dell’infotainment da 10 pollici, optional a 800 euro che include anche il navigatore, bisogna per forza optare per la Allure. Peugeot punta comunque molto anche sul noleggio Free2Move Lease People e sul finanziamento i-Move, con soluzioni interessanti anche per la versione elettrica e-2008.

CONFIGURA NUOVA PEUGEOT 2008

foto di @franciacortasupercars