Anteprime

Nuova Seat Leon 2020: sempre connessa e anche ibrida (Video)

La quarta generazione di Seat Leon è la più connessa di sempre, nonché la prima con motori elettrificati: ma a cambiare tanto è anche lo stile, più sportivo e sensuale. Frutto di un investimento di 1,1 miliardi di euro, la nuova media spagnola sarà disponibile nelle carrozzerie 5 porte e Sportstourer.

DESIGN “LATINO”

Più lunga e bassa di prima, nuova Leon si mostra con un aspetto decisamente più atletico, ma rinuncia quasi totalmente agli spigoli del modello precedente per superfici più morbide e sensuali, che hanno un risvolto positivo anche per quanto riguarda l’aerodinamica (Cx migliorato di circa l’8%).

Il cofano è più lungo e piatto, merito dell’abitacolo arretrato, le due nervature sulla fiancata (in corrispondenza dei passaruota) sono appena accennate e rappresentano un omaggio alla firma stilistica del modello precedente.

Scenografici i gruppi ottici full LED: davanti, i proiettori (volendo anche Matrix con 22 diodi per faro e 900 lumen di luminosità massima) hanno una firma luminosa triangolare e sono inclinati in direzione della calandra esagonale, mentre dietro debutta in produzione lo stile “coast-to-coast”, ovvero l’illuminazione a tutta larghezza. Il portellone scavato, sormontato dalla linea di LED, accoglie il logo Seat e il nuovo lettering in corsivo per il nome Leon. Nuovo il trattamento dei paraurti: davanti il fascione è attraversato da un’unica presa d’aria nera, mentre dietro troviamo (in base agli allestimenti) due cornici trapezoidali per gli scarichi.

DIMENSIONI SEAT LEON 2020

Le dimensioni di Seat Leon 2020 in versione 5 porte: 4.368 mm di lunghezza (+86 mm) x 1.800 mm di larghezza (-16 mm) x 1.456 mm di altezza (-3 mm) x 2.686 di passo (+50 mm): è il passo, simile a quello della più grande Skoda Octavia, a garantire una buona abitabilità nonostante l’abitacolo arretrato Il bagagliaio, invece, non cambia, con un volume di carico di 380 litri.

Cresce anche la variante station wagon: le dimensioni di Seat Leon Sportstourer prevedono una lunghezza di 4.642 mm (+93 mm) x 1.800 mm di larghezza (-16 mm) x 1.448 mm di altezza (-3 mm) x 2.686 mm di passo (+50 mm). In questo caso aumenta anche la capacità del bagagliaio, ora a 617 litri (30 in più di prima).

INTERNI SEAT LEON

Da una parte gli interni “spigolosi” di Seat Leon 2020 rappresentano una rottura con la morbidezza dello stile esterno, ma c’è un elemento curvilineo che abbraccia la plancia offrendo un effetto avvolgente (sottolineato da una striscia continua di LED) che unisce interno ed esterno. L’abitacolo viene quasi completamente digitalizzato, con i pochi comandi fisici che vengono ora sostituiti da pannelli a sfioramento. La strumentazione Seat Digital Cockpit, con pannello ad alta risoluzione da 10,25 pollici, è configurabile nella grafica e nei contenuti, mentre al centro della plancia spicca, con effetto tablet, un display touch da 8,25 o 10 pollici con grafica totalmente rinnovata e connettività permanente.

INFOTAINMENT NUOVA SEAT LEON: SEMPRE CONNESSO

Il sistema di infotelematica di nuova Seat Leon prevede una eSIM integrata per l’accesso ai servizi connessi al cloud, oltre alla chiamata di emergenza e alla gestione remota del veicolo tramite app Seat Connect. Presenti il navigatore connesso 3D, i comandi vocali predisposti per riconoscere il linguaggio naturale, Apple CarPlay wireless (con Bluetooth o WLAN), Android Auto (via cavo) e ricarica wireless Qi.

MOTORI E DINAMICA DI GUIDA

Nuova Seat Leon propone una ricca gamma di propulsori benzina, diesel, metano e, per la prima volta sul modello, anche mild hybrid e plug-in hybrid. I benzina sono tutti turbo a iniezione diretta: si parte dal 1.0 TSI 3 cilindri da 90 CV e 110 CV, passando per il 1.5 TSI 4 cilindri (con ciclo Miller e disattivazione di 2 cilindri) da 130 e 150 CV e arrivando al 2.0 TSI da 190 CV. Sul fronte diesel sparisce il 1.6, sostituito dal 2.0 TDI da 115 o 150 CV (disponibile quest’ultimo anche in versione 4Drive con trazione integrale e DSG su Sportstourer). La gamma include anche la gettonata variante a metano, equipaggiata con il 1.5 TGI da 130 CV e alimentata da tre serbatoi (due in composito e uno in acciaio, per una capienza totale di 17,3 kg e un’autonomia di 440 km).

Tutte le versioni benzina 1.0 TSI 110 CV e 1.5 TSI 150 CV, qualora abbinate al cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti, sono dotate della tecnologia mild hybrid a 48 V (chiamato e-Hybrid): un generatore/starter azionato a cinghia viene alimentato da una batteria agli ioni di litio per supportare il motore termico, recuperare l’energia in frenata e rilascio e ottimizzare consumi ed emissioni.

L’elettrificazione diventa più “pesante” nella versione PHEV, disponibile sia per hatchback sia per Sportstourer: il sistema ibrido, in questo caso, unisce un motore 1.4 TSI a benzina e un’unità elettrica alimentata da una batteria agli ioni di litio da 13 kWh, quest’ultima ricaricabile dalla presa di casa o da colonnine pubbliche. Il risultato è una potenza massima di 204 CV e un’autonomia in elettrico di circa 60 km. Più avanti arriverà anche una versione più performante, a marchio Cupra.

Il cambio DSG, un doppia frizione a 7 rapporti, prevede la tecnologia shift-by-wire, che rinuncia al collegamento meccanico tra selettore e scatola del cambio offrendo più spazio nella console centrale. Presenti anche le modalità di guida Eco, Normal e Sport, per il controllo di sterzo, cambio, acceleratore e, in presenza del telaio adattivo DCC, anche delle sospensioni.

ADAS NUOVA SEAT LEON

Nuova Seat Leon è la più avanzata di sempre anche per quanto riguarda gli ADAS: debuttano il Cruise Control adattivo predittivo (combina i dati del radar, del lettore dei segnali e del navigatore per adattare la velocità all’ambiente circostante), l’Emergency Assist 3.0 (può portare Leon fino al completo arresto se in sensori non rilevano segnali “vitali” dal conducenti), il Travel Assist (unisce ACC e Lane Assist per offrire una guida autonoma di livello 2 avanzata, in grado di gestire anche i sorpassi con l’azionamento della freccia, da 0 a 210 km/h), il Side e Exit Assist e l’Exit Warning (avvertimento in caso stiano sopraggiungendo altri utenti della strada mentre stiamo per aprire la portiera).

SEAT LEON: ALLESTIMENTI, DOTAZIONI E DATA USCITA

Nuova Seat Leon sarà prodotta presso lo stabilimento Seat di Martorell, nei pressi di Barcellona, e arriverà sul mercato a partire dalla prossima primavera (giugno per Sportstourer).