Test Drive

Opel Corsa-e elettrica: prova su strada, consumi reali, autonomia e ricarica (Video)

Avremmo dovuto provarla in anteprima a marzo ma, come sappiamo, il coronavirus ci ha costretto a rimandare tutto: la nuova Opel Corsa-e, versione elettrica della popolare segmento B tedesca giunta alla sua sesta generazione, è ora finalmente protagonista di una nostra prova su strada. In questo articolo trovate tutto quello che c’è da sapere su Opel Corsa elettrica 2020: design, dimensioni, abitabilità, piattaforma, motore, prestazioni, batteria, autonomia, consumi reali, prova di ricarica e prezzo.

DESIGN OPEL CORSA-E: MODIFICHE IMPERCETTIBILI

La strategia di Groupe PSA non prevede una caratterizzazione estetica per i veicoli elettrici. Pertanto, nuova Opel Corsa-e è pressoché identica alle varianti benzina e diesel, fatta eccezione per i badge e sui montanti B e sul portellone posteriore e per i cerchi in lega dal disegno specifico, ottimizzati per ridurre la resistenza aerodinamica.

OPEL CORSA-E: DIMENSIONI E BAGAGLIAIO

Le differenze con le versioni termiche sono invece sostanziali sottopelle: per accogliere il powertrain elettrico e adeguare la dinamica di guida alla diversa distribuzione dei pesi, la carreggiata posteriore è stata allargata di 12 mm e il passo è stato incrementato di 7 mm. Le dimensioni di Opel Corsa-e, dunque, prevedono 4.060 mm di lunghezza, 1.765 mm di larghezza (1.960 mm compresi gli specchietti), un’altezza di 1.435 mm, un passo di 2.538 mm e una carreggiata posteriore di 1.500 mm. Il raggio di sterzata di Opel Corsa-e è di 10,74 metri, mentre il bagagliaio ha lo stesso volume delle varianti termiche a livello del piano di carico: 267 litri di capacità minima e 1.042 litri abbattendo gli schienali posteriori 40:60.

OPEL CORSA-E: PIATTAFORMA MODULARE

Opel Corsa-e è prodotta nello storico stabilimento spagnolo di Saragozza, la casa dell’iconico modello Opel venduto finora in oltre 14 milioni di esemplari. La base di partenza è comune a quella delle “sorelle” DS 3 Crossback E-TENSE, Peugeot e-208, Peugeot e-2008 e Opel Mokka-e. Si tratta della piattaforma modulare multi-energia CMP, destinata ai modelli compatti e medi di Groupe PSA (di cui Opel fa parte dal 2017) e predisposta per accogliere, senza troppe modifiche, propulsori termici o elettrici. In questo modo PSA offre flessibilità alle sue fabbriche, che sono in grado di adattarsi velocemente alle richieste del mercato.

L’architettura CMP è leggera e flessibile: il motore elettrico sostituisce quello termico mentre il pacco batterie è posizionato sotto i sedili, senza togliere spazio a passeggeri e bagagli. La capacità dell’accumulatore è di 50 kWh, suddivisi in 18 moduli per un totale di 216 celle, disposte un po’ sotto i sedili anteriori e un po’ sotto quelli posteriori (in questo modo si crea un “pozzetto” per i piedi dei passeggeri posteriori). Il pacco batterie di Opel Corsa-e prevede un sistema di raffreddamento con acqua glicole, è prodotto da Groupe PSA nello stabilimento spagnolo di Vigo e pesa 345 kg. Per garantire l’efficienza complessiva, per il funzionamento di clima e riscaldamento i tecnici Opel hanno optato per una pompa di calore.

OPEL CORSA-E: MOTORE, AUTONOMIA E RICARICA

Nuova Opel Corsa-e è spinta da un motore elettrico in grado di erogare una potenza massima di 100 kW / 136 CV e una coppia massima di 260 Nm, disponibili praticamente da subito (300 giri/min). Complice anche un peso sotto controllo – 1.530 kg compreso il conducente – la vettura risulta scattante, con uno 0-50 km/h coperto in 2,8 secondi, uno 0-100 km/h totalizzato in 8,1 secondi e una velocità massima di 150 km/h, raggiungibile in tutte le modalità di guida.

L’autonomia di Opel Corsa-e, nel realistico ciclo WLTP, è di 337 km. Tale valore può aumentare o diminuire in base allo stile di guida, alle condizioni climatiche, al tipo di strada percorsa, all’accensione del climatizzatore e alle modalità di guida selezionate tramite il selettore Drive Mode alla destra della console centrale. Ci sono tre modalità di guida:

  • Sport, che sfrutta tutti i 100 kW di potenza e i 260 Nm di coppia, irrigidendo lo sterzo e offrendo una risposta più immediata del pedale dell’acceleratore;
  • Normal, che limita la potenza a 80 kW e la coppia a 220 Nm per una guida più fluida;
  • Eco, che riduce la potenza a 60 kW e la coppia a 180 Nm, per massimizzare l’autonomia.

Opel Corsa-e si può ricaricare in corrente alternata con il caricatore monofase da 7,4 kW oppure optando per il caricatore trifase da 11 kW (optional ora disponibile). I tempi di ricarica spaziano dalle 25 ore da una presa domestica alle circa 5:15 ore da una colonnina quick-charge da 11 kW. Previsto anche il supporto alle ricarica fast in corrente continua, con una potenza massima di 100 kW e ricarica 0-80% in 30 minuti.

OPEL CORSA-E: DINAMICA DI GUIDA E RECUPERO ENERGIA

Opel Corsa-e è stata riprogettata nell’asse anteriore e posteriore e nella taratura dello sterzo per adattare la dinamica di guida al diverso bilanciamento dei pesi. Questo ha come risultato un abbassamento del baricentro di 57 mm e una rigidità torsionale superiore del 30% rispetto alle versioni termiche. I tiranti delle sospensioni anteriori sono quelli delle versioni GS Line.

Alla guida, Opel Corsa è propone due diverse tipologie di marcia: guidando in maniera classica, con il selettore a impulsi in posizione D, la decelerazione non appena si solleva il pedale dell’acceleratore è pari a 0,6 m/s2, ovvero simile a quella di una vettura termica con il cambio automatico. Selezionando la posizione B, invece, l’intensità frenante in rilascio aumenta fino a 1,3 m/s2, con un recupero di energia superiore anche se non tale da accendere le luci di stop. Luci che si accendono premendo il freno. Attenzione, però: tutta la prima parte della frenata viene gestita dal freno motore elettrico; i dischi entrano in funzione solamente quando la frenata è più energica, e questo consente un notevole risparmio nel consumo delle pastiglie.

OPEL CORSA-E: PREZZO

Il prezzo di listino di nuova Opel Corsa-e parte da 31.300 euro, valore riferito alla versione Edition. La vettura è inoltre disponibile nell’allestimento Elegance, il cui prezzo parte da 33.500 euro. Il prezzo effettivo Corsa elettrica può però calare significativamente grazie agli incentivi Opel di 5.000 euro e all’ecobonus statale di 6.000 euro (con rottamazione), che a partire da agosto potrebbe salire a 8.000 euro. Così, il prezzo di Opel Corsa-e scende a 18.300 euro per Edition e 19.900 euro per Elegance, a cui si aggiungono i vari bonus regionali o comunali (a Milano, per esempio, per le auto elettriche sono previsti ulteriori 9.600 euro) e uno sconto del 50% sugli optional.

Il prezzo di listino non è però l’unico fattore da considerare quando si acquista un’auto elettrica: ad essere inferiori sono il costo dell’assicurazione e dell’energia, oltre alle varie agevolazioni a livello di bollo (gratis per 5 anni), parcheggio e accesso ai centri città (vantaggi variabili da comune a comune). Facendo due conti, se si opta per il finanziamento Scelta Opel (durata di 3 anni e 15.000 km/anno con anticipo di 3.500 euro), una soluzione finanziaria che include garanzia estesa, manutenzione ordinaria, assistenza stradale, assicurazione furto e incendio, la rata mensile ammonta a 142 euro per Opel Corsa 1.2 100 CV benzina manuale, 156 euro per la diesel 1.5 100 CV manuale e 158 euro per l’elettrica da 136 CV. Se però nel conteggio consideriamo il costo dell’energia (72 euro per benzina, 50 euro per diesel e 45 euro per l’elettrica, un valore medio che può anche scendere a zero se si ricarica a casa con pannelli fotovoltaici e batteria di accumulo) e il risparmio sul bollo, alla fine il costo mensile per una Opel Corsa-e è addirittura inferiore a quello delle versioni benzina e diesel: 203 euro contro, rispettivamente, 230 e 222 euro.

OPEL CORSA-E CONFIGURATORE

OPEL CORSA ELETTRICA: VIDEO PROVA SU STRADA

OPEL CORSA ELETTRICA: GALLERIA FOTO

foto di @franciacortasupercars