News

Opel Vivaro-e: autonomia, versioni e uscita del furgone elettrico

La terza generazione di Opel Vivaro diventa elettrica: svelato il nuovo Opel Vivaro-e. La versione a zero emissioni del celebre furgone tedesco, ora inserito nella famiglia di veicoli commerciali medi di Groupe PSA, arriverà sul mercato entro il 2020. Basato sulla piattaforma EMP2, che darà vita nel 2021 anche a Opel Combo-e, Opel Vivaro-e verrà proposto nel 2021 anche alla versione elettrica di Opel Zafira Life, ovvero la variante passeggeri del medesimo progetto. 

OPEL VIVARO-E FURGONE ELETTRICO: BATTERIA, AUTONOMIA E RICARICA

La versione elettrica di Opel Vivaro, annunciata alla fine del 2019 insieme alle varianti EV di Citroen Jumpy e Peugeot Expert, viene proposto con due tagli per il pacco batterie (garantito 8 anni o 160.000 km e integrato sotto al pianale di carico):

  • 50 kWh (18 moduli) con autonomia fino a 230 km nel ciclo WLTP
  • 75 kWh (27 moduli) con autonomia fino a 330 km nel ciclo WLTP

Due versioni che si rivolgono a due diverse fasce di clienti: quelli che operano principalmente a livello urbano e quelli che, invece, percorrono più km al giorno uscendo anche dalle mura della città. Del resto, il business delle consegne a emissioni zero nelle aree urbane e la domanda di veicoli commerciali leggeri a trazione esclusivamente elettrica sono destinati a crescere in modo esponenziale nei prossimi anni

Per entrambe le versioni il motore elettrico eroga 100 kW – 136 CV di potenza e una coppia di 260 Nm. Il carico utile di Opel Vivaro-e elettrico è di 1.275 kg (vicino ai 1.405 kg della versione Van 2 litri diesel), mentre la capacità di rimorchio ammonta a 1.000 kg. La velocità massima è autolimitata a 130 km/h, mentre la ricarica del pacco batterie avviene ad una potenza massima di 100 kW (corrente continua DC con connettore CCS Combo 2): così si recupera l’80% dell’autonomia in 30 minuti per la variante da 50 kWh e 45 minuti per quella da 75 kWh. La ricarica in corrente alternata (AC con connettore di tipo 2) avviene invece ad una potenza di 7,4 kW con il caricatore monofase di serie oppure a 11 kW con il caricatore opzionale trifase.

Scaricando l’app “Free2Move Services” è possibile accedere alla funzione “Charge My Car”, che offre l’accesso a oltre 140.000 punti di ricarica in tutta Europa, incluso il pagamento.

OPEL VIVARO-E: VERSIONI

Vivaro-e nasce per essere flessibile, offrendo versioni a doppia cabina, pianale cabinato e trasporto persone, con portate fino a 1.275 kg e tare comprese tra 2.800 e 3.100 kg. Tre le versioni:

  • S, con lunghezza di 4,60 m, capacità di carico di 4,6 o 5,1 m3 e trasporto di oggetti lunghi fino a 3,32 m;
  • M, con lunghezza di 4,95 m, capacità di carico di 5,8 m3 e oggetti lunghi fino a 3,67 m;
  • L, con lunghezza di 5,30 m, capacità di carico di 6,6 m3 e oggetti lunghi fino a 4,02 m.

Rispetto alla versione termica, Opel Vivaro-e elettrico è dotato di freno di stazionamento elettrico, una soluzione che libera ulteriore spazio nel tunnel centrale. Presenti le porte laterali scorrevoli elettriche (azionabili con un movimento del piede), nonché i sistemi di assistenza alla guida come Lane Keep Assist, riconoscimento esteso dei segnali stradali, avviso di stanchezza, Semi-Adaptive Cruise Control, avviso di collisione anteriore, frenata di emergenza automatica, Head-up display e telecamera posteriore a 180 gradi.

Due i sistemi di infotainment: Multimedia Radio offre display touch da 7 pollici, Apple CarPlay/Android Auto e servizi connessi OpelConnect, con app myOpel per il controllo remoto della climatizzazione o della ricarica. Sulla versione Multimedia Navi Pro è inoltre previsto un navigatore con mappe 3D.

IL FUTURO ELETTRICO DI OPEL

Vivaro-e conferma la strategia di elettrificazione di Opel: entro il 2024, infatti, ogni modello avrà in gamma una versione elettrificata (elettrica o ibrida plug-in). Un’elettrificazione che porterà già nel 2021 ad avere 8 nuovi modelli (clicca QUI per sapere quali sono). Tra questi, il nuovo Opel Combo-e e il SUV compatto Opel Mokka.