Test Drive

Peugeot e-2008: recensione, prova consumi reali e autonomia del SUV elettrico (Video)

Uno dei vantaggi delle piattaforme multi-energia è quella di poter accogliere, nello stesso packaging e senza troppi compromessi, motorizzazioni benzina, diesel o 100% elettriche. Questo ha permesso al Gruppo PSA e anche a Peugeot di poter offrire una variante elettrica per alcuni dei suoi modelli di maggior successo: è nato così Peugeot e-2008, variante a batteria del popolare SUV compatto francese. Ve lo raccontiamo in questa recensione di Peugeot 2008 elettrica.

PEUGEOT E-2008: PIATTAFORMA VERSATILE

Disponibile fin dal lancio insieme alle altre motorizzazioni, il nuovo e-2008 sulla stessa piattaforma CMP delle versioni benzina e diesel, con la differenza che sotto ai sedili anteriori e posteriori è collocato un pacco batterie da 50 kWh, sagomato per non togliere spazio ai piedi.

PEUGEOT E-2008: DIMENSIONI E BAGAGLIAIO

Questo ha consentito ai tecnici Peugeot di non togliere nemmeno un litro di capacità al vano bagagli, che resta tra i più capienti del segmento con i suoi 434 litri (1.200 litri abbattendo gli schienali). Peugeot e-2008 mantiene una lunghezza di 4.300 mm x 1.770 mm di larghezza x 1.530 mm di altezza x 2.605 mm di passo, a tutto vantaggio di un’abitabilità posteriore di ottimo livello per il segmento. I passeggeri posteriori hanno a disposizione due prese USB standar (davanti ce ne sono una standard e una di Tipo C), ma non le bocchette dell’aria.

PEUGEOT E-2008: ESTERNI

E se fuori le differenze con la versione termica si limitano ai loghi e-2008, all’assenza dei terminali di scarico e alla griglia anteriore in tinta con la carrozzeria (ad esclusione della GT che ha una griglia dedicata con listelli verticali anziché orizzontali), la vera novità si nasconde sotto al cofano anteriore.

MOTORE PEUGEOT E-2008: COME VA SU STRADA

Il motore elettrico di Peugeot e-2008 è in grado di sviluppare una potenza di 100 kW (136 CV) e una coppia di 260 Nm. Pur essendo una coppia istantanea, con un’accelerazione fulminea specialmente nello 0-50 km/h (coperto in poco più di 3 secondi), e-2008 non è certo pensata per dare il calcio nella schiena ma, piuttosto, per offrire una spinta vigorosa e fluida, in qualsiasi situazione. Qualcosa di impossibile da ottenere anche sulla più potente delle 2008 termiche.

Va detto che l’accelerazione 0-100 km/h in 8,5 secondi, valore raggiungibile nella modalità Sport, non è niente male per un B-SUV. A proposito di modalità di guida, la Sport è quella che rende più immediata la risposta dello sterzo e dell’acceleratore, la Normal taglia un po’ di potenza per una guida più fluida e la Eco riduce ulteriormente kW e utenze accessorie per massimizzare l’autonomia.

PEUGEOT E-2008: CONSUMI REALI E AUTONOMIA

A proposito di autonomia, e-2008 mantiene le promesse dell’omologazione WLTP, con un consumo medio di 16 kWh/100 km che si traduce in un’autonomia di 320 km in condizioni reali. Non è sicuramente il SUV elettrico più efficiente in commercio, ma si difende comunque bene. Come sempre quando parliamo di elettriche, anche qui questo valore può variare in maniera considerevole a seconda che si viaggi prevalentemente in città (con un’autonomia vicina ai 400 km) oppure in autostrada (in questo caso si avvicina ai 200 km se si viaggia a 130 km/h o a 300 km se si viaggia a 100 km/h). La presenza del climatizzatore in estate e del riscaldamento in inverno non va ad incidere troppo sull’autonomia (si parla di una ventina di km), questo grazie alla presenza di serie della pompa di calore da 5 kW.

PEUGEOT E-2008: PIACERE DI GUIDA

Tornando alla guida, e-2008 si dimostra un SUV molto gradevole da guidare, questo per tre motivi fondamentali: il primo è rappresentato dalla posizione di guida leggermente rialzata rispetto a quella delle berline ma non troppo alta. Il secondo è il volante piccolo, che offre la sensazione di un maggior controllo della vettura e che in questa ultima evoluzione dell’i-Cockpit non copre più la strumentazione con la corona del volante (almeno per i guidatori più alti). E poi c’è il baricentro, ribassato grazie alla collocazione del pacco batterie nel pianale: questo impedisce a 2008 di coricarsi eccessivamente in curva, pur avendo comunque un assetto confortevole e un peso non indifferente: 1.548 kg, di cui circa 350 kg solo di batteria.

La migliore distribuzione delle masse invoglia a guidare, e ancora una volta l’elettrico convince perché permette di giocare con il freno motore: impostando la modalità B, ovvero la frenata rigenerativa al massimo livello (basta tirare verso di sé il joystick del cambio), nell’ingresso in curva basta rilasciare il pedale dell’acceleratore per ridurre in modo significativo il sottosterzo. Nella guida quotidiana, invece, questo sistema permette di recuperare maggiore energia in rilascio, anche se la frenata è meno intensa rispetto ad altre elettriche con il cosiddetto one pedal feeling. La frenata è ben modulabile, con una transizione tra freno elettrico e freno meccanico percepibile ma mai fastidiosa.

PEUGEOT E-2008: TEMPI E POTENZA DI RICARICA

Capitolo ricarica: il pieno di energia di Peugeot e-2008 si può fare in diversi modi: in corrente alternata, da una comune presa domestica la carica si completa in circa 24 ore, mentre optando per una colonnina da 7,4 kW i tempi si riducono a circa 7 ore. 2008 è però disponibile, da qualche settimana, anche con l’optional del caricatore interno trifase da 11 kW, che riduce i tempi di ricarica a circa 5 ore: a fronte di un sovrapprezzo di soli 300 euro si possono così sfruttare le tante colonnine da 22 kW presenti in Italia. Di serie, infine, c’è il supporto alla ricarica rapida in corrente continua, con presa CCS Combo e potenza massima di 100 kW: in questo modo, si ottiene l’80% dell’autonomia in circa 30 minuti, anche se per ora in Italia la maggior parte delle colonnine fast arriva a 50 kW, con una ricarica all’80% in circa 1 ora. La curva di ricarica in corrente continua è buona, anche grazie alla presenza del pacco batterie raffreddato a liquido: caricando presso una colonnina IONITY, si parte subito a 99 kW fino al 10%, si scende poi a circa 75 kW fino al 50% per poi fermarsi a circa 50 kW dal 50% al 70%, concludendo la ricarica all’80% a circa 25 kW di potenza.

PEUGEOT E-2008: INFOTAINMENT E CONNETTIVITÀ

Nuovo e-2008 non si fa mancare tutte quelle dotazioni di connettività ritenute ormai indispensabili dai proprietari di auto elettriche: grazie al sistema di infotainment con Peugeot 3D Connected Navigation, tramite l’app MyPeugeot è possibile monitorare da remoto lo stato della carica ma anche di avviare o interrompere il rifornimento di energia e di programmare il precondizionamento dell’abitacolo. Va detto che ci sono app migliori per grafica e interfaccia, una piccola ingenuità è per esempio l’indicazione dei kW al posto dei km caricati ogni ora nella sezione di monitoraggio della ricarica. Nulla comunque che non possa essere sistemato con un aggiornamento.

Nella strumentazione digitale 3D (dotata di un secondo display in alto che proietta le informazioni principali per la guida su un layer più vicino al conducente) a sinistra troviamo l’indicatore dell’autonomia residua in km (manca la percentuale), a destra l’indicatore della potenza utilizzata e dell’energia recuperata e al centro tante schermate personalizzabili (tachimetro digitale, mappa del navigatore, multimedia, grafico dei flussi, computer di bordo e una schermata personalizzabile dall’utente. Nel display touch centrale da 10 pollici, invece, accedendo al menu dedicato all’elettrico (c’è una scorciatoia a sfioramento sopra i tasti “toggle switches” in console) si possono avere informazioni relative al flusso di energia (ottima la grafica con tanto di indicatore del livello di carica della batteria), alle statistiche sui consumi (in verde l’energia recuperata) e alla programmazione della ricarica.

PEUGEOT E-2008: ADAS

Ricca e completa la dotazione di ADAS: si apprezza, in particolare, la combinazione tra il cruise control adattivo e il sistema di centramento di corsia (Lane Positioning Assist), che funziona in modo abbastanza preciso per il segmento B. Se non conoscete le vetture di PSA, tuttavia, dovrete abituarvi all’insolita collocazione dei comandi del cruise control, nascosti in un satellite alla sinistra del volante. Il centramento di corsia, invece, si attiva premendo il pulsante con il volantino collocato nella plancetta a sinistra del volante.

PEUGEOT E-2008: VERSIONI E PREZZI

Peugeot e-2008 viene proposto con un’ampia gamma di versioni: Active, Allure e GT, ognuna personalizzabile con un Pack che racchiude tutti gli optional maggiormente richiesti dai clienti. Il prezzo non è basso, si parte infatti da 38.500 euro per arrivare a 43.700 euro, ma può scendere di circa 10.000 euro sfruttando gli incentivi con rottamazione, oltre ai vari incentivi locali. Senza dimenticare le soluzioni a noleggio, interessanti per le elettriche che in pochi anni potrebbero subire importanti evoluzioni in termini di autonomia, il risparmio sul costo chilometrico e sulla manutenzione e la garanzia del pacco batterie per 8 anni o 160.000 km.

CONFIGURATORE PEUGEOT 2008 ELETTRICA

Che ne pensate del nuovo Peugeot e-2008? Fatecelo sapere commentando sotto al video di YouTube! Non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su FacebookInstagram e TikTok, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

PEUGEOT E-2008: VIDEO PROVA