News

PSA e le grandi aziende francesi produrranno 10.000 respiratori

Dopo FCA, Ferrari e Lamborghini in Italia, GM, Tesla e Ford negli USA e Seat in Spagna, anche il gruppo PSA dimostra la propria solidarietà convertendo parte delle linee di montaggio del suo stabilimento di Poissy per la produzione di respiratori polmonari. Il colosso dell’auto ha accolto la proposta del Governo francese, inoltrata lo scorso 22 marzo a un gruppo di società industriali francesi guidate da Air Liquide, di studiare la possibilità di aumentare la produzione di respiratori per fare fronte al picco di richieste atteso tra aprile e maggio a causa del coronavirus.

In risposta, Air Liquide ha chiesto aiuto a grandi realtà industriali francesi quali Schneider Electric e Valeo, oltre al già citato Groupe PSA e ad altre 100 aziende partner, per creare una vera e propria task force in grado di sopperire alla fornitura dei 300 componenti essenziali necessari per la fabbricazione dei respiratori. PSA, ha mobilitato 50 suoi dipendenti volontari a tempo pieno dal 22 marzo, creando un laboratorio specifico nella fabbrica di Poissy che si occuperà di produrre alcuni componenti da destinare poi alla vicina fabbrica Air Liquide ad Antony. Qui, PSA invierà alcuni dipendenti in sostegno ad Air Liquide.

La task force garantirà la produzione di 10.000 respiratori polmonari in 50 giorni, tra l’inizio di aprile e metà maggio.