News

Red Dot Design Award 2020: tutte le auto vincitrici

Sono tante le automobili incluse nella lista dei prodotti industriali premiati con il Red Dot Design Award 2020. Si tratta del riconoscimento assegnato fin dal 1955 da una delle maggiori competizioni di design al mondo. Quest’anno, i vincitori sono stati scelti tra 48 categorie, tra cui figurano appunto auto e moto, sempre più protagoniste dell’evoluzione del product design.

I vincitori del Red Dot Award hanno dimostrato di aver creato prodotti d’eccellenza meritevoli di essere premiati. I prodotti hanno convinto la giuria non solo per la loro estetica, ma anche per la loro incomparabile funzionalità. Grazie al loro design, i vincitori del premio stanno definendo nuovi standard nel proprio settore.

Prof. Dr. Peter Zec, fondatore e CEO di Red Dot

HONDA E

La piccola elettrica di Honda, primo modello a zero emissioni venduto in Europa dalla Casa giapponese, è un concentrato di stile retro che ben si amalgama con i dettagli hi-tech (come gli specchietti retrovisori sostituiti da due telecamere) e con un allestimento interno che mira a replicare l’atmosfera accogliente di un salotto giapponese. Il tutto condito con una tecnica di alto livello, basata su una piattaforma nata fin dall’inizio per accogliere un powertrain elettrico.

KIA XCEED

Il crossover-coupé su base Kia Ceed è nato con un’impostazione design-oriented: lo stile, ma anche la funzionalità, sono i suoi punti di forza e questo è stato recepito anche dalla giuria, che ha assegnato a XCeed il Red Dot nella categoria Product Design. Si tratta del 25esimo Red Dot conquistato da Kia a partire dal 2009. Tre di questi sono stati assegnati alla gamma Ceed (5 porte, Sportswagon e ProCeed) nel 2019.

MAZDA CX-30 E MAZDA MX-30

I crossover compatti di Mazda svelati nel 2019 hanno fin da subito conquistato pubblico e critica. Il linguaggio stilistico Kodo – Soul of Motion, è sicuramente uno dei responsabili di questo successo, grazie ad una progettazione estetica che si intreccia indissolubilmente con funzionalità ed ergonomia, sia su CX-30 (con motori termici e mild hybrid) sia su MX-30 (prima auto 100% elettrica di Mazda). Un principio che non è certo nuovo per Mazda, che dal lancio della prima vettura progettata con la filosofia Kodo ha conquistato ben 9 Red Dot Design Awards (Mazda3 nel 2019, MX-5 RF nel 2017, MX-5 soft top, CX-3 e Mazda2 nel 2015, Mazda3 nel 2014 e Mazda6 nel 2013).

PEUGEOT 208 E PEUGEOT 2008

Le due nuove segmento B del Leone hanno conquistato pubblico e critica principalmente per lo stile di rottura rispetto ai modelli precedenti: una filosofia stilistica e progettuale che sottolinea l’aspetto moderno e grintoso di 208 e 2008. Intrigante anche l’impostazione degli interni, con l’ultima evoluzione del Peugeot i-Cockpit con strumentazione 3D. Tutte soluzioni che hanno permesso a Peugeot di ottenere il premio Red Dot per la sesta volta.

SKODA OCTAVIA

La quarta generazione della berlina media ceca attua una progressiva semplificazione delle linee esterne e interne, che va di pari passo con un tangibile aumento della qualità percepita. Il risultato è una vettura che mantiene la funzionalità e la concretezza delle generazioni precedenti, guadagnando un aspetto quasi premium ispirato, nei dettagli stilistici, ai cristalli di boemia.