Test Drive

Renault Captur E-TECH Plug-in Hybrid, la prova del B-SUV ibrido ricaricabile (Video)

La gamma elettrificata di Renault Captur è oramai completa, con il recente lancio delle versioni Full Hybrid e Mild Hybrid a 12 V. Nell’attesa di testarle tutte, oggi proviamo la prima versione ibrida del B-Suv francese, ovvero quella ibrida ricaricabile. Conosciamo insieme, allora, in questa prova sulle strade del Lazio, nuova Renault Captur E-TECH Plug-in Hybrid.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: DESIGN E DIMENSIONI

Poche, a livello estetico, le differenze rispetto alle versioni termiche tradizionali: parliamo giusto di qualche dettaglio inedito, in colore azzurro, ed i badge E-TECH sul portellone del bagagliaio e sul montante B.
Bella la colorazione bicolor Be-Style Ibiza arancione con  tetto nero Etoile del nostro esemplare e, benché per la versione ibrida vi siano in dotazione i cerchi da 17”, il modello in prova monta i 18” diamantati grey (optional a 270€).

Le dimensioni rimangono invariate, con 423 cm di lunghezza, 180 di larghezza, 158 di altezza e un passo di 264 cm. L’unica differenza è la capacità di bagagliaio che si riduce a 379 litri, per via dell’ingombro delle batterie; non manca, in compenso, la possibilità di far scorrere di 16 cm i divanetti posteriori, oltre a un piccolo alloggio di 40 litri sotto al pianale in cui riporre i cavi di ricarica.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: INTERNI E INFOTAINMENT

Nell’abitacolo, la dotazione di Captur E-TECH Plug-in Hybrid prevede il display multimediale da 9,3” con sistema EASY LINK ricco di funzioni, come la navigazione, la radio e le differenti modalità di guida, tra cui la MyMode, oltre alla telecamera a 360° con sensori di parcheggio. Al di sotto di esso, sempre presente la pulsantiera, che ospita anche il pulsante EV per la guida 100% elettrica; sotto ancora, ecco i comandi del clima automatico e l’alloggio per smartphone, con presa 12V, due USB e la possibilità di optare anche per la carica wireless a 110€ in più. Anche il quadro strumenti è digitale, con un display da 10,2” con diverse configurazioni inedite della versione ibrida che mostrano l’autonomia in modalità elettrica, i flussi e il recupero energetico, il tempo di ricarica necessario o il livello di ricarica della batteria.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: SISTEMA IBRIDO PLUG-IN

Progettata sulla piattaforma CMF-B, Captur ha una potenza di 160 cv; essa monta, infatti, un 1.6 benzina aspirato 4 cilindri, affiancato a due motori elettrici, di cui uno principale, un e-Motor, da 49 kW e 250 Nm, che fornisce trazione direttamente alle ruote, e uno starter di tipo HSG da 25 kW. Oltre ad essi, il sistema ibrido di Captur E-TECH Plug-in Hybrid, prevede anche una batteria agli ioni di litio da 9,8 kWh e la trasmissione Multi-mode di derivazione Formula1 con innesto a denti priva di frizione.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: VANTAGGI IBRIDO

Ma quali sono i vantaggi di Captur E-TECH ibrida ricaricabile? Partenze sempre in elettrico e accelerazioni quasi alla pari a quelle di una Full Electric. Non solo, infatti, abbiamo anche diverse agevolazioni fiscali e benefici reali, tra cui il parcheggio gratuito sulle strisce blu, accesso a tariffa ridotta – o addirittura gratuito – in ZTL, permesso di circolare durante i blocchi del traffico e esenzione dal pagamento del bollo per tre anni, ovviamente, il tutto variabile a seconda della regione in cui ci si trova.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: COMFORT E PRESTAZIONI

Il comfort a bordo, inoltre, è migliorato rispetto alle versioni termiche, con una maggiore silenziosità in abitacolo grazie alla presenza dei motori elettrici, mentre la dinamica di guida è la medesima.

Le prestazioni, a loro volta, sono buone, considerando il peso a secco della vettura di 1.564 kg, con un’accelerazione da 0 a 100 coperta in 10,1 secondi e di una velocità massima di 173 km/h, che diventeranno 135 km/h in modalità elettrica.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: AUTONOMIA

Trattandosi di un’ibrida ricaricabile, come dicevamo in apertura, Captur offre una buona autonomia in modalità 100% elettrica; parliamo di 65 km in tratto urbano, che poi diventeranno 50 in un misto. Chiaro che questi dati possono variare sia in base all’utilizzo della vettura sia grazie alla frenata rigenerativa, che dà il meglio di sé innestando la B-Mode sulla leva del cambio.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: MODALITÀ DI GUIDA MULTI-SENSE

Captur E-TECH prevede, inoltre, diverse modalità di guida MULTI-SENSE: PURE e SPORT. La prima garantisce una marcia 100% elettrica, mentre la seconda permette di sfruttare al massimo la potenza di tutti e tre i motori contemporaneamente, premendo a fondo sul pedale dell’acceleratore, ovviamente, quando la batteria è abbastanza carica. Presente, infine, anche la modalità E-Save, che limita l’utilizzo del motore elettrico e si serve di quello termico per ricaricare le batterie, così da risparmiare autonomia elettrica in vista di un ingresso in un centro città.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: CONSUMI E RICARICA

Tornando ai vantaggi di un’ibrida, abbiamo anche i consumi, estremamente ridotti. La casa dichiara, infatti, una media di 1,4 litri di benzina necessari per percorrere 100 km in ciclo WLTP, ma con batterie cariche. Per questo nessuna paura, infatti sarà possibile ricaricare la batteria della vettura collegandola a una presa di ricarica domestica, con potenza massima di 3,7 kW, o anche presso la colonnina o wallbox da 7,4 kW, il tutto con tempi di ricarica dalle 3 alle 5 ore.

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: PREZZO

Il prezzo di Renault Captur ibrida plug-in E-TECH parte da € 32.950, con un sovrapprezzo di € 6.500 rispetto ad una versione a benzina equivalente (TCe 155 EDC). La gamma si articola in soli due allestimenti molto ricchi, l’Intens e l’Initiale Paris, che parte invece da € 36.950.

La dotazione di serie di Renault Captur Plug-In Hybrid E-TECH in allestimento Intens prevede, oltre a quanto già esposto, fari full LED Pure Vision (con luci posteriori a Led, firma a C e animazione 3D), fari abbaglianti automatici, sensore luce e pioggia, Cruise Control con limitatore di velocità, Lane Keeping Assistant, sensori di parcheggio posteriori, frenata di emergenza con rilevamento pedoni e ciclisti e cavo di ricarica Modo 2.

RENAULT CAPTUR: CONFIGURATORE

RENAULT CAPTUR E-TECH PLUG-IN HYBRID: VIDEO PROVA

VEDI ANCHE:

Renault Megane 2020: prova su strada dell’ibrida plug-in E-TECH restyling (Video)

Renault Clio ibrida: recensione, prova e consumi reali della E-TECH (Video)