Saloni

Salone di New York 2020 rimandato a fine agosto causa coronavirus

Come prevedibile, la cancellazione del Salone di Ginevra 2020 a causa del coronavirus ha creato un precedente, innescando una concatenazione di rinvii che cambieranno non poco il mondo dell’auto nel corso dei prossimi mesi: anche il Salone dell’Auto di New York, previsto per aprile, sarà rimandato in risposta alle preoccupazioni riguardanti la rapida diffusione del COVID-19, che dopo aver messo in ginocchio la Cina, l’Italia (e presto l’Europa intera), si sta espandendo anche oltreoceano.

Il risultato è che il New York International Auto Show 2020 è stato rimandato alla fine di agosto: per la precisione, il Salone di svolgerà dal 28 agosto al 6 settembre 2020, mentre le giornate stampa sono fissate per il 26 e 27 agosto. Una decisione presa, spiegano gli organizzatori, per proteggere innanzitutto i visitatori, gli espositori e i cittadini di New York, in una federazione che in questi giorni si sta preparando ad affrontare gli effetti della rapida diffusione del coronavirus anche nel Nuovo Continente.

Il Salone di New York è la seconda grande kermesse automobilistica dell’anno negli USA dopo il Salone di Detroit, che quest’anno è stato a sua volta spostato da gennaio a giugno per lasciare spazio al CES di Las Vegas. La decisione di spostare il NYIAS a fine agosto non dovrebbe comprometterà, sempre secondo gli organizzatori, l’indotto da oltre 330 milioni di dollari generato dalla manifestazione.