News

Seat Mii electric, la prima auto elettrica della casa iberica | Prezzo e autonomia

Elettrico dopo elettrico, ormai ogni brand sta prendendo il suo posto nel mondo dei veicoli elettrificati. Seat non poteva certamente stare a guardare, ecco perché sta introducendo nel mercato i suoi primi modelli eco-friendly: arriveranno, per Seat, Leon e Tarraco FR Hybrid, el-Born e, per Cupra, Leon e la tanto attesa Formentor; oggi, però, è tempo di conoscere nuova Seat Mii electric, d’ora in poi -come dice il nome- anche a trazione elettrica.

Cosa cambia rispetto alla scorsa generazione termica? Innanzitutto, sul portellone posteriore troveremo la scritta cromata “electric”, ripresa anche dagli adesivi laterali. Cinque i colori carrozzeria e numerose le possibilità di personalizzazione per il tetto e le calotte degli specchietti. Cerchi? Da 16″.

All’interno due novità: la plancia con pellicola Seat IML e l’illuminazione ambiente, oltre a diverse innovazioni tecnologiche, in parte di serie, tra cui il Lane Assist, il Cruise Control con riconoscimento dei segnali stradali, l’Hill Hold, i sensori ed il selettore per le tre modalità di guida.

Per la prima volta su una Seat, inoltre, qui troviamo il sistema Seat Connect che ne consente la gestione da remoto con il semplice ausilio dello smartphone.
Tornando agli interni, si rivela interessante l’adozione della pelle nera per il rivestimento del volante, del pomello della leva del cambio e del freno a mano, mentre i sedili sono climatizzati e dal design sportivo con cuciture bianche.

È tempo di conoscere, però, cosa muove questa nuova Seat Mii electric: parliamo di un propulsore da 61 kW (l’equivalente di 83 CV) e 212 Nm -sviluppati dal cambio a un rapporto –  che consentono un’accelerazione da 0 a 50 km/h in 3,9 secondi, da 0 a 100 in 12,3 e una velocità massima di 130 km/h.

L’autonomia è buona: fino a 260 km in ciclo combinato WLTP o, addirittura, 358 se utilizzata in città. Il tutto grazie al suo pacco batterie agli ioni di litio da 32,3 kWh (netti) alloggiato nel telaio. Ne risulta un baricentro ribassato e, soprattutto, un vano bagagli dalla capacità intatta: 251 litri o 953 litri con i sedili posteriori abbattuti. 

Mii electric è ricaricabile direttamente a casa utilizzando la presa domestica da 2,3 kW (circa 16 ore per un “pieno”), una colonnina o una wallbox da 7,2 kW (circa 4 ore per l’80% della carica) o optando per la ricarica rapida DC con connettore CCS e potenza pari a 40 kW (circa 1 ora per l’80%). 

Il prezzo di Seat Mii electric prevede una dotazione full optional (bisogna solo scegliere il colore), che comprende (tra le altre cose) Lane Assist, cavo di ricarica Modo 3 (per le colonnine) e cerchi in lega da 16 pollici. Il tutto a 23.250 euro, cifra che può scendere di 4.000 euro sfruttando l’Ecobonus senza rottamazione o 6.000 euro rottamando un veicolo fino a Euro 4.

Niente da fare, invece, per il contributo di 8.000 euro previsto dal bando Rinnova Autovetture della Regione Lombardia: i fondi sono terminati negli scorsi giorni. Gli ordini di Seat Mii electric sono già aperti, con le prime consegne previste a partire dalla prossima primavera. 

Autore dell'articolo:

Showcar