Test Drive

Smart EQ fortwo cabrio 2020: recensione, prova su strada e consumi reali (Video)

Con il restyling 2020 smart dice definitivamente addio ai motori termici in favore dell’elettrico, tornando quindi alle origini: secondo il progetto originale, infatti, la piccola utilitaria tedesca doveva essere solamente a batteria. In questa recensione vi raccontiamo com’è e come va la nuova smart EQ fortwo cabrio.

SMART EQ FORTWO CABRIO: ESTERNI

La citycar a 2 posti (ma anche la smart EQ forfour a quattro porte e quattro posti) cambiano profondamente nel frontale, ora ridisegnato per sottolineare questo passaggio fondamentale nella storia del marchio. Non tanto a livello funzionale (infatti il motore era già al posteriore anche nelle versioni termiche), quanto a livello simbolico: la calandra sparisce, lasciando il lettering smart protagonista.

In compenso, si ingrandisce la presa d’aria nella parte inferiore del paraurti che nasconde il radiatore e permette di raffreddare al meglio il pacco batterie. Questo elemento è ora in tinta carrozzeria (ma volendo può anche essere scelto in nero lucido) e restituisce un’espressione amichevole e sorridente alla fortwo e invece un look più aggressivo a forfour. Nuovi sono anche i gruppi ottici full LED, di serie sul top di gamma Prime, che davanti prevedono una luce diurna perimetrale e tre parabole interne, mentre dietro riprendono la grafica tridimensionale già vista sulle ultime concept car del marchio.

SMART EQ FORTWO CABRIO: INTERNI E INFOTAINMENT

Smart EQ si rinnova anche all’interno, dove debutta un nuovo vano portaoggetti davanti alla leva del cambio, richiudibile con uno sportello scorrevole. Le finiture sono piacevoli, con la parte alta della plancia rivestita in tessuto e la console centrale a contrasto con un’ampia scelta di inserti, tra cui uno effetto legno. L’aspetto è premium per il segmento, le plastiche un po’ meno: considerando il prezzo, anch’esso premium, si poteva fare di più.

La novità più importante è rappresentata dal sistema di infotainment, ora dotato di schermo capacitivo da 8 pollici e compatibilità Apple CarPlay e Android Auto via cavo. Il sistema è più fluido e semplice da utilizzare, anche se la grafica è molto elementare. Presente anche la connessione a internet per la gestione remota tramite app.

SMART EQ FORTWO CABRIO: DIMENSIONI E BAGAGLIAIO

Smart mantiene le dimensioni ultra compatte che l’hanno resa celebre, con 2.695 mm di lunghezza x 1.663 mm di larghezza x 1.555 mm di altezza. Il bagagliaio è generoso per la categoria, con 260 litri che diventano 350 litri abbattendo lo schienale del sedile anteriore destro. L’abitacolo è sufficientemente spazioso per accogliere due persone, anche di statura elevata, senza alcun sacrificio: il merito va all’intelligente sfruttamento degli spazi e alla larghezza della vettura, che le donerà anche un ottimo comportamento dinamico.

SMART ELETTRICA: COME VA SU STRADA

Invariato, rispetto alla versione elettrica pre-restyling, è il powertrain. Sotto il bagagliaio abbiamo infatti un motore elettrico sincrono che sviluppa 60 kW di potenza (82 CV) e 160 Nm di coppia, per prestazioni interessanti: la velocità massima è autolimitata a 130 km/h e lo 0-100 km/h viene coperto in 11,9 secondi, ma a contare su un’elettrica cittadina è lo 0-60 km/h, coperto in 4,9 secondi, praticamente lo stesso della vecchia Brabus a benzina.

In generale, l’accelerazione è brillante ma meno vigorosa rispetto, per esempio, a quella di una Volkswagen e-up per via della coppia inferiore, lo sterzo è invece preciso e dalla giusta consistenza per muoversi in città senza problemi. L’assetto è piuttosto rigido e, complice il passo ridotto, si sentono maggiormente le sconnessioni della strada. Molto gradevole, invece, è la guida nel misto veloce, dove il baricentro basso (dovuto al peso del pacco batterie di 160 kg) annulla ogni tipo di rollio e rende la vettura agile e divertente, nonostante il peso di 1.085 kg. Discreta l’insonorizzazione.

SMART ELETTRICA: BATTERIA, AUTONOMIA E CONSUMI REALI

Invariata rispetto al pre-restyling la batteria, un accumulatore agli ioni di litio la cui capacità resta di 17,6 kWh. Con questa energia non si possono fare certo miracoli in quanto ad autonomia: la casa dichiara infatti un range tra 145 e 157 km nel vecchio ciclo NEDC, che nella pratica si traducono ad una media reale di circa 120-130 km, con consumi medi che si attestano sui 13,5 kWh/100 km con una temperatura esterna media di circa 15 °C.

Ne deriva una buona efficienza generale, e il merito va a due elementi: il sistema di gestione termica della batteria, che sfrutta il circuito a liquido del motore elettrico qualora necessario. E poi c’è una dotazione unica nel segmento ovvero il radar che gestisce l’intensità del recupero di energia in base alla distanza tra noi e il veicolo che ci precede: se non avremo nessuno davanti, al rilascio dell’acceleratore il freno motore sarà minimo, al contrario aumenterà in presenza di un veicolo, recuperando maggiore energia. Questo sistema ci è piaciuto molto, peccato però che non si integri con il cruise control, che dunque non è adattivo.

Uno dei punti di forza di smart elettrica è sicuramente il caricatore interno da 22 kW, che permette di sfruttare le ormai diffuse colonnine quick completando una ricarica dal 10 all’80% in 40 minuti. Un sistema indispensabile secondo noi vista l’assenza della ricarica rapida in corrente continua, ma attenzione perché si tratta di un optional da ben 1.015 euro. Di serie, infatti, c’è un caricatore da 4,6 kW, utile solamente se pensate di ricaricare nel box di casa: in tal caso, per una ricarica completa basta una notte.

SMART ELETTRICA: PREZZI E VERSIONI

Smart EQ fortwo parte da un prezzo di 25.026 euro, che salgono a 25.649 euro per la forfour e arrivano a 28.394 euro per la fortwo cabrio. La dotazione è buona fin dall’allestimento d’ingresso pure, che include l’Active Brake Assist, il climatizzatore automatico, l’impianto audio con Radio digitale, orologio e contagiri, box portaoggetti con serratura, il pacchetto cavi, i cerchi in lega da 15 pollici e la regolazione in altezza di sedile e volante. Ci sono poi il passion e il pulse. Per l’allestimento della nostra prova, il top di gamma prime, ci vogliono 33.317 euro. La dotazione, in questo caso, comprende anche i sedili riscaldati e rivestiti in pelle, i cerchi in lega da 16, i fari full LED, fendinebbia, sensore pioggia, sensore luci, luci ambient, retrovisore antiabbagliante automatico, deflettore antivento e bracciolo centrale.

CONFIGURATORE SMART ELETTRICA 2020

Ovviamente, smart EQ fortwo beneficia del massimo degli incentivi statali per l’acquisto di auto elettriche: al momento della nostra prova, l’Ecobonus con rottamazione arriva a 10.000 euro, abbassando il prezzo d’attacco di smart elettrica a circa 15.000 euro.

Che ne pensate della nuova smart EQ fortwo cabrio? Fatecelo sapere commentando sotto al video di YouTube! Non dimenticatevi di seguirci anche sui nostri canali social, su FacebookInstagram e TikTok, di scriverci via SMS o Whatsapp al numero 3515680441 per qualsiasi domanda e di non perdervi le puntate di ShowcarTV in tutta Italia.

SMART ELETTRICA 2020: VIDEO PROVA