Test Drive

Subaru Forester e-Boxer mild hybrid: come funziona? Prova su strada e fuoristrada (Video)

Subaru Forester MY2020: scopriamo le novità della quinta generazione del crossover giapponese, ora disponibile con il powertrain e-BOXER. Si tratta di un sistema mild hybrid che abbina al motore boxer 2 litri benzina aspirato un piccolo motore elettrico, integrato tra il cambio e il propulsore a benzina.  Ecco come va su strada e in fuoristrada. 

SUBARU E-BOXER: COME FUNZIONA IL MILD HYBRID

Il sistema e-BOXER Subaru, realizzato sull’architettura modulare Sybaru Global Platform, combina il leggendario motore Boxer Subaru (con 4 cilindri contrapposti, 150 CV di potenza e 194 Nm di coppia a 4.000 giri/min) con un motore elettrico da 16,7 CV (12,3 kW) e 66 Nm di coppia, posizionato in basso tra la scatola del cambio e il motore termico. 

Il motore elettrico è alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio disposto sopra l’asse posteriore, per un bilanciamento dei pesi ottimale tra parte elettrica e parte termica. Il sistema prevede diverse modalità di guida:

  • EV Driving: il solo motore elettrico sospinge la vettura (per brevi tratti)
  • Motor Assist Driving: guida combinata benzina ed elettrico
  • Engine Driving: guida solo benzina

L’intelligenza del sistema è tarata per garantire l’efficienza complessiva, riducendo consumi di carburante ed emissioni. e-BOXER regola dunque il rapporto di utilizzo tra il motore a iniezione diretta e l’unità elettrica, per adattarsi alle diverse condizioni di guida. Il pacco batterie si ricarica nelle fasi di rilascio e in tutte le condizioni in cui il motore termico è in funzione, con una ricarica maggiore in discesa e in frenata

A rendere impercettibili le transizioni tra funzionamento termico ed elettrico ci pensa la trasmissione Lineartronic, un cambio a variazione continua che garantisce una guida fluida e una maggiore efficienza complessiva. I consumi dichiarati per Subaru Forester e-BOXER, secondo il realistico ciclo WLTP, sono di 8,1 l/100 km, con emissioni di CO2 di 185 g/km. Nel corso della nostra prova su strada in anteprima, il computer di bordo ha registrato addirittura un consumo medio inferiore, pari a 7,9 l/100 km. Questo nonostante un tratto in fuoristrada (con consumi dunque elevati) e molti km percorsi in autostrada. 

Subaru Forester sarà anche ibrida, ma non tradisce le proprie origini di crossover tuttofare: ecco, dunque, che non manca la trazione integrale permanente Symmetrical AWD, schema meccanico che rappresenta la firma tecnica dei veicoli della Casa delle Pleiadi. Da segnalare la presenza della modalità X-MODE, che gestisce (anche sfruttando il freno motore dell’elettrico) l’erogazione della coppia su strade ghiacciate o infangate. Utile tanto nel periodo invernale quanto in tutte le situazioni di fondo scivoloso. L’altezza da terra di 220 mm e gli ottimi angoli caratteristici (20,2° rampa, 21° attacco, 25,8° uscita) fanno il resto quando finisce l’asfalto. 

Buone le prestazioni in rapporto al peso di circa 1.665 kg: accelerazione 0-100 km/h in 11,8 secondi e velocità massima di 188 km/h. La risposta al pedale dell’acceleratore varia significativamente agendo sul selettore delle modalità di guida SI-DRIVE: in I (intelligent) la risposta è bilanciata e fluida, mentre in S (sport) si ha un’erogazione più immediata e potente. 

SUBARU FORESTER 2020: TUTTE LE NOVITÀ

Rispetto al Model Year 2019 provato lo scorso marzo, Forester 2020 cambia nei lamierati, ora più scolpiti in particolar modo sulla fiancata, dove una nervatura pronunciata sottolinea la base dei finestrini offrendo maggiore slancio. Inediti anche i paraurti e i gruppi ottici posteriori, ora con una parte che si estende anche sul portellone. 

L’interno è stato completamente rivisto, con una plancia che ricorda da vicino quella di nuovo Subaru XV. Le bocchette dell’aria centrali sono ora a sviluppo verticale per lasciare maggior spazio al display del sistema di infotainment, ora con diagonale da 8 pollici, nuova grafica e compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. Sparisce dal tunnel centrale la leva del freno a mano, sostituita da un pulsante, mentre la strumentazione viene aggiornata, al pari del terzo display nella parte alta della plancia.

Quest’ultimo, con diagonale da 6,3 pollici, fornisce informazioni utili sulla vettura (per esempio il computer di bordo, le indicazioni sul navigatore e l’immagine della telecamera laterale) senza obbligare chi guida a distogliere lo sguardo dalla strada. 

ADAS NUOVO SUBARU FORESTER 2020

Tra le dotazioni del pacchetto EyeSight di Subaru Forester troviamo la frenata automatica di emergenza posteriore, gli abbaglianti automatici con fascio di luce adattivo, il controllo dell’angolo cieco, il cruise control adattivo da 0 a 180 km/h, il Lead Vehicle Start (avvisa quando il veicolo di fronte a noi si sta muovendo per suggerirci di partire), il rilevatore di stanchezza e la frenata automatica con assistente qualora il guidatore tentasse una manovra di emergenza per evitare un ostacolo. 

SUBARU FORESTER 2020: DIMENSIONI E ABITABILITÀ

Le dimensioni di Subaru Forester MY20: 4.625 mm di lunghezza x 1.815 di larghezza x 1.730 mm di altezza. Il bagagliaio ha una capacità di 509 litri, 4 in più rispetto a prima (ma adesso ci sono anche le batterie). Migliore è anche l’accessibilità al vano, con un’apertura più ampia e regolare e un nuovo portellone elettrico, ora con due pulsanti: uno per la chiusura e uno per chiudere contemporaneamente portellone e serrature.

Ma a soddisfare è il maggior spazio per i passeggeri posteriori (+30 mm): il risultato è che anche chi è alto 1,95 m come chi scrive può trovarsi a proprio agio, senza toccare con le ginocchia il sedile anteriore e con ampio spazio anche per la testa. 

SUBARU FORESTER 2020: PREZZO

Come da politica standard della maggior parte dei costruttori giapponesi, Subaru Forester offre un listino semplice, con pochi optional e una dotazione di serie già piuttosto completa fin dall’allestimento d’ingresso. La nuova generazione, offerta con il solo motore mild hybrid e-Boxer, parte da 35.500 euro in versione Free, arrivando a 43.000 euro per il top di gamma Premium.