Test Drive

Subaru Impreza e-Boxer: prova su strada della berlina mild-hybrid (Video)

Sognate una Subaru con trazione integrale permanente e motore boxer, ma non volete necessariamente optare per il classico Suv? Ecco, allora, che vi presentiamo nuova Subaru Impreza e-Boxer, la berlina d’eccellenza che si rinnova nel look e si propone, per la prima volta, con propulsore mild-hybrid.

LOOK E DIMENSIONI

La linea esterna è filante e dinamica, a partire dalle luci diurne a Led a forma di “C” invertita o dal paraurti ridisegnato, ora più basso e sporgente, di ben 15 mm, che contribuisce nel donare un look più tridimensionale e aerodinamico al frontale. La griglia esagonale, inoltre, si è lievemente allargata ed ospita, al di sotto del simbolo delle Pleiadi, la telecamera del Front View Monitor.
Il profilo è snello, grazie alla linea di cintura che parte dal passaruota anteriore e prosegue fino alle luci posteriori, a loro volta a Led.
Posteriormente non manca l’ampio spoiler, al fine di trasmettere alla vettura maggiore sportività.

Il bagagliaio offre una buona capacità, benché perda 100 l a causa del posizionamento delle batterie nel doppio fondo: parliamo di 345 l di partenza, che possono arrivare a 1193 qualora si abbattano gli schienali dei sedili posteriori suddivisi in 40/60.
Anche lo spazio a bordo abbonda, complici le dimensioni di 447 cm di lunghezza x 177 cm di larghezza x 151 cm di altezza, con un passo di 267 cm.

INTERNI E INFOTAINMENT

All’interno non sono tante le novità, benché il trittico di schermi sia sempre molto apprezzabile. Sì, perché Impreza non ospita uno, bensì tre display in plancia:
– il primo, da 4.2“, è situato all’interno del quadro strumenti ed è, ancora, affiancato da contagiri e tachimetro analogici;
– il secondo è il tradizionale display touch dell’infotainment da 8″;
– il terzo, da 6.3″, invece, è posizionato nella parte della plancia, in modo da non distrarre alla guida, ed è utile nel mostrare l’immagine ripresa dalla telecamera anteriore, oltre alle diverse schermate inerenti all’autonomia, al flusso dell’energia, alla navigazione e allo stato della vettura.

Le sedute anteriori risultano sportive, con forma ergonomica e dotate di regolazioni elettriche, mentre il cruscotto ha un aspetto classico con finiture ricercate come le doppie cuciture a vista.

MOTORE E PRESTAZIONI

Sotto al cofano di Impreza e-Boxer si cela l’ottimo 2.0 4 cilindri Boxer, capace di erogare, da sé, 150 cv (110 kW) di potenza da 5.600 a 6.000 giri e 194 Nm di coppia a 4.000 giri. Il tutto, poi, si va a sommare con i 12,3 kW (16,7 cv) ed i 66Nm erogati dal piccolo motore elettrico trifase posizionato longitudinalmente al di sotto della scatola del cambio.

Questo, oltre all’abbinamento con la trasmissione Lineartronic, consente prestazioni adeguate, con uno 0 – 100 raggiunto in 10 secondi e una velocità massima di 197 km/h.

SISTEMA IBRIDO E CONSUMI

Vediamo, però, com’è strutturato il sistema ibrido di Subaru. Il motore elettrico, innanzitutto, è alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio disposto sopra l’asse posteriore, per un bilanciamento dei pesi ottimale tra parte elettrica e parte termica. Il sistema prevede tre diverse tipologie d’utilizzo:

  • EV Driving: in cui il solo motore elettrico sospinge la vettura (per brevi tratti);
  • Motor Assist Driving: guida combinata benzina ed elettrico;
  • Engine Driving: guida solo benzina.

L’intelligenza del sistema è tarata per garantire l’efficienza complessiva, riducendo consumi di carburante ed emissioni. e-BOXER regola dunque il rapporto di utilizzo tra il motore a iniezione diretta e l’unità elettrica, per adattarsi alle diverse condizioni di guida. Il pacco batterie si ricarica nelle fasi di rilascio e in tutte le condizioni in cui il motore termico è in funzione, con una ricarica maggiore in discesa e in frenata. 

Tutto ciò si riduce in consumi ridotti del 10% rispetto al precedente propulsore 2.0 con una media dichiarata di 7,7 l/100km in ciclo WLTP; dato confermato anche dal nostro computer di bordo, durante il nostro periodo di prova.

Presente anche il sistema SI-DRIVE, che consente la scelta di altre due modalità di guida:

  • Intelligent Mode: che eroga la potenza in modo fluido e progressivo così da contribuire nella riduzione dei consumi;
  • Sport Mode: in cui si premia la sportività, con un’accelerazione è più vigorosa e pronta.

SISTEMI DI SICUREZZA

“Enjoyment and Peace of Mind” (=divertimento e serenità): questo è il motto di Subaru per quanto riguarda la sicurezza, ulteriore punto di forza di Impreza.

Oltre ad un’ottima visibilità, infatti, Impreza e-BOXER è dotata di diversi sistemi di sicurezza attiva, tra cui il Vehicle Dynamics Control System, che riduce la possibilità di slittamento delle ruote e l’Active Torque Vectoring che agisce sul sistema frenante, contribuendo nel facilitare la rotazione della vettura nella direzione da noi scelta.

Presenti anche il Blind Spot Detection, il Lane Change Assist ed il Rear Cross Traffic Alert.

Poi c’è l’Eye Sight di livello V3, in grado di individuare vetture, moto, bici, pedoni e persino le linee di carreggiata, che si compone dei diversi sistemi di sicurezza tra cui la frenata d’emergenza, il mantenimento di corsia, l’avviso di superamento della linea di carreggiata e il Cruise Control adattivo.

Immancabili, infine, come già accennato, anche gli abbaglianti automatici e lo Steering Responsive Headlights, che orienta il fascio luminoso dei fari della vettura in base alla direzione dello sterzo.

PREZZO

Per Subaru Impreza e-BOXER 2.0 il prezzo parte da €32.500 per l’allestimento STYLE NAVI, mentre la PREMIUM parte da €35.000.

CONFIGURA SUBARU IMPREZA E-BOXER

foto di @franciacortasupercars